Annunci

°° United Cruelty of Benetton °°

Se pensi che solo le pellicce siano i capi d’abbigliamento più crudeli del mondo, ti sbagli. Privare un animale del proprio manto vuol dire destinarlo a morire. Ma privare un animale del proprio pelo, vuol dire spesso destinarlo a torture. Prima della morte. E’ per questo che la differenza tra pelliccia e lana è ben poca.

La maggior parte della lana in vendita nel mercato mondiale dell’industria tessile giunge dall’Australia, paese che detiene la leadership in allevamento di pecore da lana “Merinos”. Negli allevamenti (che oltre a fornire lana forniscono carne, perchè le pecore vengono macellate) i riccioli di lana degli ovini vengono lasciati crescere fino a raggiungere lunghezze estreme. Al momento del tosaggio, che avviene manualmente, le pecore vegono legate forzatamente per le zampe, rese immobili. Il taglio viene effettuato con coltelli rudimentali, che spesso oltre alla lana asportano la pelle dell’animale, che rimane in condizioni di sofferenza fisica per la lesione ricevuta. Non nascondiamoci adesso dietro la scusa palese “le pecore hanno bisogno del tosaggio sennò muoiono dal caldo”. In natura, ciascun animale ha un processo di autoregolazione del pelo. Figuriamoci se Dio ha creato il benefattore dell’uomo affinchè possa liberare gli ovini dal peso intollerabile della lana! Tutte scuse, affinchè le persone possano fare il proprio comodo e usare gli animali per ogni bisogno.

Ma andiamo oltre le parole. Di seguito vi propongo il video hostato da LaVeraBestia.Org . Le immagini parlano chiaramente: le pecore vengono maltrattate, sfruttate, fino all’ultimo.

http://laverabestia.org/play.php?vid=597  <– (se sei troppo sensibile,non guardare)

Quando indossi il tuo cappotto di lana, le tue calze di lana, la tua sciarpa di lana… pensa che quel calore lo hai privato al reale proprietario. Pensa che per la tua necessità di coprirti, qualcuno per te muore. E ricorda che la lana non comporta solo questo. Ma anche la tortura di altri animali. Un esempio? I conigli. Sulla lana infatti vengono messi peli di “angora”, che altro non è che una razza di coniglietto. Il motivo di tale applicazione non è ancora chiaro. Forse per donare morbidezza al capo d’abbigliamento, forse per futile vezzo.

Ci sono altri tessuti che puoi indossare evitando che gli animali muoiano affinchè tu non muoia dal freddo. Il caldo cotone, per esempio. Il PILE. Le alternative ci sono tutte. Basta cercarle.

La sofferenza gratuita non ha più scuse.

Annunci

Informazioni su Carmen Luciano

Hai trovato i miei articoli interessanti? Ricevili direttamente via email sottoscrivendo al mio blog Think Green Live Vegan Love Animals ! ^-^

Pubblicato il 26 febbraio 2011, in °°aiuta gli animali°° con tag , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. grazie di cuore per questo articolo mi avete aiutato a capire il grande sbaglio che stavo facendo..ieri sera sono stata invitata dalla comunità montana, dove presto il mio servizio come guardia ecologica volontaria, ad una promozione di materassi in lattice con coprimaterasso di lana merinos. Premetto che sono vegetariana e e mi dedico presso un’associazione animalista di cui faccio parte attivamente alla cura e al mantenimento di un maiale due asinelle al di alcune colonie feline e quindi sensibile ai problemi animali. Un dubbio mi ha assalito e ho posto la domanda ma le pecore soffrono a tosarle? Mi è stato risposto di no per farla breve sarà stata la stanchezza e così ho acconsentito alla stesura dell’ordine d’acquisto. la notte porta consigli e così questa mattina in internet mi sono documentata e ho trovato il vostro prezioso video ..ho appena disdetto l’ordine a tutti voi un grande abbraccio Betty

Lascia un commento :)

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: