Annunci

°° EMPOLI: Duemila piccioni “malati” saranno uccisi con metodi nazisti °°

E’ stato pubblicato stamattina sul giornale internet “Il Tirreno” un articolo riguardante il Comune di Empoli.
Ancora una volta si parla di abbattimento.
Stavolta però dagli alberi siamo passati agli animali.
Nel mirino ci sono i piccioni, volatili buffissimi che si aggirano goffamente per le strade delle città in cerca di cibo.
Nell’articolo si legge:

Duemila piccioni malati sul tetto dell’ospedale di Empoli: saranno uccisi

Sono affetti dalla pseudopeste aviaria: finiranno in gabbia per poi essere rinchiusi in mini “camere a gas”.

Il tetto dell’ospedale di Empoli si è trasformato in un mega-nido per i piccioni. Almeno cinquecento quelli presenti abitualmente, con punte di duemila unità in alcuni mesi dell’anno. Scattano i controlli. E si scopre che la colonia è affetta dalla pseudopeste aviaria. Comune e Asl corrono ai ripari. Non basta catturarli o spingerli altrove con qualche stratagemma. Vanno abbattuti, uno dopo l’altro. Perché il virus non è pericoloso per l’uomo, ma è letale per gli animali da allevamento. E allora il problema sarà risolto con «metodi eutanasici» in tre mosse: cattura (con l’utilizzo di gabbie), uccisione, attraverso delle mini “camere a gas” e smaltimento, con l’incenerimento. Un ampio servizio sul giornale in edicola, con il veterinario che spiega come interverrà l’Asl e quali sono i pericoli per gli altri animali.

***************************************************************

Strano che accada tutto a Empoli: piante malate che devono essere sradicate, alberi da abbattere, piccioni che non si possono allontanare..
Ovviamente si opta sempre per metodi sempre meno civili, come quello di eliminare uno ad uno i soggetti malati.
Mi chiedo se questo sia giusto.
E mi rispondo che non lo è.
Se gli animali  si ammalano è perchè non c’è abbastanza igiene.
Se gli animali si ammalano, si possono anche curare.
Ma a chi importa dei piccioni?
In quanti risponderanno che ci sono problemi più importanti?
Che non ci sono soldi?
Io vi ricordo che anche questi sono problemi importanti da risolvere, e il metodo di risoluzione prescelto è degno d’un Ufficiale Nazista.
Non ci sono fondi per curare i piccioni ma per aprire mini camere a gas per innocenti si?
E’ vergognoso!
Piccioni malati sull’ospedale, presi e abbattuti.
Umani malati nell’ospedale, presi e curati.
Che società specista, retrograda, ignorante, assassina.
Stessi aggettivi che userei per chi ha avuto la brillante idea approvata poi dal Sindaco di Empoli, che voglio sottolineare, sia proprio una donna.
Ormai non ci si può appellare più nemmeno alla sensibilità del sesso femminile.

Vi invito a chiedere che questa strage non avvenga.
L’uomo non è NESSUNO per decidere della vita o della morte di altri animali.
A Empoli non ci sono allevamenti di animali da macello, non ci sono pericoli di infezione, si può risolvere tutto curandoli i piccioni!

Gentile Sindaco di Empoli,
sono venuto a conoscenza tramite quotidiano internet della barbara scelta di uccidere chiudendo in camere a gas circa duemila piccioni “malati di aviaria” che vivono sul tetto dell’ospedale.
Mi chiedo, è un metodo civile questo per risolvere l’emergenza aviaria?
Sicuramente se si può investire economicamente nel loro abbattimento, si può investire anche nel loro recupero fisico curandoli.
Non è impossibile, e sarebbe un metodo più civile di questo approvato da lei ora. Sterminarli con del gas riceverebbe un plauso da Hitler se fosse ancora in vita.
I piccioni, anche se sono piccoli, rimangono animali da rispettare in qualità di esseri viventi.
Le chiedo di rivedere la decisione d’abbattimento e di provvedere a maniere più etiche per risolvere il caso aviaria.

Nome
Cognome
Città

Da inviare a :
urp@comune.empoli.fi.it

segnalazioni.reclami@comune.empoli.fi.it

segretariogenerale@comune.empoli.fi.it
Vi chiedo la massima diffusione dell’articolo.
Invitate tutti i vostri amici e conoscenti ad inviare una mail di protesta.
Grazie!

UPDATE 22.02.2013

Sempre secondo il quotidiano online Il Tirreno, l’azienda ASL 11 e il Comune di Empoli sono pronti a breve a stanziare ben 16 mila Euro per la realizzazione delle camere a  gas e per l’abbattimento dei piccioni “malati”.
Una cifra enorme che fa capire davvero quanta crisi ci sia in Italia.
Contro la macabra idea di questo comune si è opposta la LAV di FIRENZE che ha annunciato che farà ricorso al TAR.

Intanto su Facebook continua la mia personale campagna di “Mail Bombing” contro l’uccisione dei volatili.
Clicca QUI per prendere parte all’evento!.

Annunci

Informazioni su Carmen Luciano

Hai trovato i miei articoli interessanti? Ricevili direttamente via email sottoscrivendo al mio blog Think Green Live Vegan Love Animals ! ^-^

Pubblicato il 19 febbraio 2013, in ° altro.. ° con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Lascia un commento :)

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: