Annunci

°°Nina Moric e l’Ossessione per i Vegani°°

Nina Moric, diventata personaggio pubblico non ricordo bene per quale motivo, nel tempo ha avuto modo di esternare attraverso i suoi canali social un certo interesse nello stuzzicare chi è vegan.

Intere$$e sicuramente goliardico e $enza $econdi fini.

Partita col far sua la frase “eat pussy not animals” (solo cose fini), ha poi definito “triste” la Pasqua dei vegani che al posto dell’agnellino in tale ricorrenza mangiano il tofu.

La Moric, qualche mese fa, ha cercato poi di fare ironia su chi ha smesso di almentarsi di animali con un altro post pubblicato su facebook:

 “I cani dei vegani mangiano comunque carne, non è fantastico?”.

Non contenta, forse, di quel poco di antipatia generata e di considerazione ricevuta, oggi (14 gennaio 2018) ha esordito con la frase “smettiamo di mangiare gli animali, mangiamo i vegani” come didascalia ad una foto cotenente un tag commerciale per MaxMat.

Mi domando se tutto ciò sia necessario, se arrivare a rendersi antipatici a qualcuno sia davvero proficuo e se fare ironia sempre sullo stesso genere di persone porti chissà quale beneficio. 

Se coi post passati si rasentava il ridicolo, con quello di oggi non saprei davvero cosa pensare.

Forse una cosa sì, una cosa l’ho pensata: davvero il brand MaxMat crede di farsi buona pubblicità immortalando Nina a gambe aperte, intenta a tenere per la forchetta un animale ucciso, e per giunta fiera di invitare al cannibalismo?

Personalmente trovo di pessimo gusto uno scatto simile, dove per promuovere un prodotto si pensa di unire chissà quale forma di macabro erotismo con resti di animali veramente ammazzati.

Parlando con tutta sincerità poi, credo sia davvero squallido arrivare a tanto per lavoro. Accettare di mettere in atto determinate azioni poco rispettose della vita altrui, per portare avanti la carriera, non capita a tutti.

Ma hey, stiamo parlando della Moric. Mica di chissà chi.

E a proposito del suo accettare determinate pubblicità: quanti di voi ricordano lo scherzo subìto da Scherzi A Parte, andato in onda molti anni fa? (Video completo qui)

Nina non si era rifiutata, accompagnata da Corona, di fare pubblicità ad un’azienda di prosciutti. E così eccola caduta nello scherzo e issata con una fune accanto a due prosciutti.

Che squallore.

Con questo articolo vorrei invitare la signora Moric a continuare a dedicarsi a calciatori, campi da calcio e palle, perché di quest’ultime con le sue frecciatine squallide rischia di scartavetrarne ben altre 🙂 

Annunci

Informazioni su Carmen Luciano

Hai trovato i miei articoli interessanti? Ricevili direttamente via email sottoscrivendo al mio blog Think Green Live Vegan Love Animals ! ^-^

Pubblicato il 14 gennaio 2018, in ° Bad_Vip ° con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 3 commenti.

  1. Una squallida donnetta che sta invecchiando veramente male. Fine.

  2. Le hanno tolto la tutela del figlio, questo dovrebbe dire tutto.
    Dobbiamo compatirla, non incazzarci, ha grossi problemi e si vede.

  3. P.S. Tutti sanno che questa donnetta fa parte del movimento Casapound, che, dice lei, “crescerà sempre di più”… Personalmente reputo quantomeno discutibili le idee politiche della Moric.
    Forse non tutti sanno chi fu Ezra Weston Loomis Pound.

    Da Wikipedia:
    “Durante gli anni trenta e quaranta espresse ammirazione per Mussolini, Hitler e Oswald Mosley; trasferitosi in Italia nel 1924, sostenne il regime fascista fino alla caduta della Repubblica Sociale Italiana. Catturato dai partigiani, venne consegnato alle forze armate degli Stati Uniti, dove fu sottoposto a processo per tradimento. Dichiarato incapace, fu detenuto tredici anni in un manicomio giudiziario fino a quando, liberato, tornò in Italia dove trascorse gli ultimi anni.[1]

    Benché avesse preso poi le distanze dalla Germania nazista, ma non dal fascismo italiano, l’associazione del suo nome con queste ideologie costò a Pound, nel secondo dopoguerra, la possibilità di partecipare all’assegnazione del premio Nobel per la letteratura, nel 1959, in quanto l’Accademia di Svezia rifiutò la candidatura espressa a suo favore da uno dei componenti della commissione.[2]”.

    Niente da aggiungere, credo.

Lascia un commento :)

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: