Annunci

°° WWF Italia : Progetto Lupo °°

Da piccola adoravo la favola di Cappuccetto Rosso.
Volevo che qualcuno me la raccontasse prima di andare a dormire.
Nel letto, con la coperta rimboccata, stavo ad ascoltarla e fantasticavo.
Pensavo al pericolo che correva quella bimba dalla mantella colorata,
alla povera nonna uccisa dal lupo, e al cacciatore che per fortuna, così eroicamente
era riuscito a salvare la vecchina togliendola dalla pancia dell’animale.
Anche se il lupo aveva mangiato la nonna e voleva divorare anche Cappuccetto Rosso,
incuteva lo stesso tristezza l’idea che il cacciatore poi lo avesse gettato vicino ad un fiume
col la pancia piena di sassi.
La vedevo una cosa crudele, perchè alla fine nonna e nipote erano vive no?
Nessuno era morto, e tantomeno lo meritava lui dunque di finire morto da qualche parte.

Crescendo, col tempo, e iniziando a pensare con la mia testa e non con i racconti ascoltati di sera
mi sono resa conto che quelle favole non erano vere.
Erano bugie raccontate ai bambini.
Non ho mai sentito di nessun lupo che si è travestito da nonna per sbranare una bimba.
Ma anzi, ho sentito la triste storia di lupi uccisi senza pietà e senza motivo dai cacciatori.
Ecco chi è il vero cattivo, l’uomo.
Che armato di fucile si concede il permesso di poter falciare vite qua e la
di animali anche decine di volte più piccoli di lui. Per il semplice gusto di colpire qualcosa con la propria arma.
I lupi non sono cattivi.
Se attaccano qualcuno è perchè sono spinti dall’istinto che li costringe ad agire in quel modo per sopravvivere.
Un lupo che vive tranquillo nel suo branco, nel proprio territorio dove non scarseggiano animali preda, non va nei villaggi vicini a sbranare gli umani giusto per il gusto di uccidere qualcuno.
Non è colpa loro se non vivono lontani. E’ colpa dell’uomo che ha cementificato quasi tutta la natura imprigionando questi animali in habitat piccolissimi.
Per questo, il WWF Italia ha deciso di intervenire. L’associazione chiede la salvaguardia di questa specie.
Tutti possono contribuire a questo progetto.

Ecco qualche informazione inerente al Progetto Lupo che si possono trovare anche sul sito.

Già 40 anni fa il WWF e il Parco Nazionale d’Abruzzo, con “l’Operazione San Francesco”, riescono ad avviare il primo progetto di conservazione del lupo in Italia e nel 1976, anche grazie al WWF e alla solidarietà di moltissimi amanti della natura, la specie viene integralmente protetta per legge.

OGGI però muoiono più lupi che in passato. Si stima che ogni anno vengano uccisi oltre 100 lupi.
Il bracconaggio continua ad essere la prima minaccia, ancora oggi la legge esistente non viene applicata come dovrebbe: negli oltre 20 anni, a fronte dei centinaia di esemplari uccisi illegalmente, sono troppo pochi i procedimenti aperti per incriminazione ai bracconieri.

Oltre al bracconaggio altre minacce sono la frammentazione e il degrado dell’habitat, che sta consumando gli ambienti più adatti per la sua sopravvivenza, e l’ibridazione lupo-cane.

Per saperne di più >>

Quanti lupi vivono in Italia?
Circa 800-1000 lupi vivono sulle Alpi e sugli Appennini.

Quanti lupi stiamo perdendo ?
Oltre 100, ogni anno, finiscono nei lacci dei bracconieri, sono vittima dei bocconi avvelenati o vengono impallinati da bracconieri senza scrupoli.

I pericoli non sono finiti, anzi. Per questo abbiamo bisogno urgente del tuo aiuto.

Se vorrai aiutarci, ecco  quello che faremo insieme:
  • Ci batteremo contro la crudele pratica del bracconaggio (80.000 euro l’anno).
  • Nei Centri di Recupero per Animali Selvatici WWF continueremo a prenderci cura di tutti quei lupi feriti dai bracconieri, trovati in difficoltà o investiti sulle strade (60.000 euro l’anno).
  • Favoriremo l’impiego di tecniche tradizionali di pastorizia per scoraggiare eventuali attacchi del predatore agli allevamenti dell’uomo e diminuire in questo modo il conflitto uomo-lupo (50.000 euro l’anno).
  • Creeremo corridoi verdi protetti, in modo che i lupi possano spostarsi da un tratto di bosco all’altro,al riparo da pericoli e minacce (40.000 euro l’anno).
  • Aumenteremo la sorveglianza dei luoghi dove è più frequente la presenza del lupo (30.000 euro l’anno).

Per ulteriori info visitate il sito WWF .

Annunci

Informazioni su Carmen Luciano

Hai trovato i miei articoli interessanti? Ricevili direttamente via email sottoscrivendo al mio blog Think Green Live Vegan Love Animals ! ^-^

Pubblicato il 16 maggio 2012, in °°aiuta gli animali°° con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. IL LUPO E’ UN ANIMALE MERAVIGLIOSO. PRIMORDIALE. VOGLIAMO PERDERE LE NOSTRE RADICI? E….. SE OGNI TANTO SI FA UNA GALLINA O UNA PECORA, POSSIAMO PERDONARLO. A NON PERDONARE SONO QUEGLI STRONZI DI BRACCONIERI,GLI FAREI FARE LA STESSA FINE E MI TERREI IN SOGGIORNO COME TAPPETO LA LORO PELLACCIA. CI VUOLE UNA PUNIZIONE MOLTO PIU’ SEVERA!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento :)

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: