Archivi Blog

°°L’Imbarazzante Post dei Formaggi Camoscio D’Oro con Joaquin-Joker°°

Nel mondo del marketing sembra che ormai sia tutto concesso, ma a volte l’esigenza di pubblicizzare il proprio prodotto cavalcando l’onda degli eventi può sfociare nel paradosso.

È il caso del marchio Camoscio D’Oro, produttore di formaggi di origine animale, che ha deciso di pubblicare sulla pagina Facebook aziendale una grafica inerente alla premiazione degli Oscar.

Di tutti i premiati della serata, il brand è andato a prendere come esempio proprio quello di Best Actor vinto da Joaquin Phoenix per la sua maestosa interpretazione di Joker.

Una scelta alquanto imbarazzante quella di fondere la notizia della premiazione di Phoenix con le “fette morbidissime così buone da meritarsi un Oscar”.

Mi domando se gli ideatori di questo post pubblicitario abbiano minimamente ascoltato le parole di Phoenix durante la premiazione, perché ci vuole un tantino di coraggio ad accostare una tipologia di formaggi a una personalità che sta difendendo pubblicamente gli animali allevati per i più disparati fini.

Forse quelli di Camoscio D’Oro non sono al corrente di quanto ha espresso davanti ai colleghi seduti in sala durante la notte degli Oscar. Si saranno sicuramente persi le sue idee di liberazione animale, di rispetto per le forme di vita, del superamento della crudeltà ai danni degli altri.

Phoenix è diventato vegano all’età di 3 anni. Una scelta scaturita da amore per tutte le creature e da un profondo senso di rispetto per l’altrui esistenza.

Eletto anni fa “Il vegano più sexy” da PeTa (People for the Ethical Treatment of Animals), proprio grazie al suo ruolo di Joker e ai numerosi premi che sta ricevendo sta dando voce a chi rimane inascoltato.

Nei suoi messaggi pubblici non mancano mai parole profonde mirate a sensibilizzare gli ascoltatori sulle condizioni degli animali da allevamento, inclusi quelli sfruttati per la produzione di latte, uova e formaggi.

La scelta di Camoscio D’Oro a mio avviso mostra irriverenza nei confronti dell’attore.

Spero con tutto il cuore che le parole di Joaquin arrivino alla coscienza di tantissime persone, in modo tale da spronarle a smettere di alimentarsi coi derivati corporei animali mettendo così fine a un’industria immorale.

Attendo con impazienza il glorioso epilogo dello sfruttamento animale.

Carmen.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: