Archivi Blog

°° 16/12/2013 incontro NO RBM NO VIVISEZIONE con azienda vivisettrice °°

Vi comunico un evento importante.

nuovo logo
Lunedì 16 Dicembre 2013 a Colleretto Giacosa ( TO ) presso l’Azienda RMB si terrà, dopo svariati tentativi che non hanno avuto successo, un incontro fra i titolari dell’azienda, il Sindaco e Andrea Pedicini, esponente del coordinamento NO RBM NO VIVISEZIONE.
L’incontro è stato voluto e finalmente ottenuto affinché ci sia un dialogo riguardo l’impiego di animali usati come test per i medicinali commissionati da testare.

L’azienda RMB di fatto è una società per azioni che esegue studi tossicologici per farmaci o altri prodotti chimici, nonché studi di sviluppo clinico e pre-clinico di nuovi farmaci.

Secondo il sito web della stessa RBM, e come risulta anche dalle pubblicazioni sotto riportate, gli studi tossicologici vengono compiuti su roditori (topi, ratti, cavie, conigli, gerbilli, criceti), cani e scimmie.

Gli studi di cui l’RBM si occupa sono: tossicologia generale e riproduttiva, servizi relativi alla sicurezza dei prodotti chimici, bioanalisi e farmacocinetica, farmacologia generale, servizi per la sicurezza delle biotecnologie, studi di validazione virale convenzionale e non, servizi di prima valutazione della sicurezza, sviluppo di prodotti veterinari.

L’azionista di maggioranza è la casa farmaceutica Serono, gruppo multinazionale con sedi in 45 paesi e prodotti commercializzati in oltre 100 nazioni, con sede centrale a Ginevra. L’attività di ricerca viene effettuata in 9 laboratori, uno dei quali è appunto l’RBM.

Questo incontro , che si spera possa aprire le porte ad una scienza e medicina che non implichi morte e vivisezione animale dopo 44 anni di torture, potrebbe cambiare la filosofia dell’azienda.

[ Notizia in Aggiornamento ]

_SbarellababyAnimals_

°° Roma, 16 Giugno 2012, Manifestazione contro la Vivisezione : IO C’ERO °°

Sabato 16 Giugno 2012 è stata scritta un’altra pagina della storia dell’animalismo.
Eravamo più di 10 mila arrivati nella Capitale da tutte le regioni d’Italia.
Toscana,Campania,Emilia,Sardegna,Basilicata,Piemonte… tutti uniti, con striscioni e cartelli, per mostrare ai passanti la nostra contrarietà alla vivisezione.
Contrarietà che è comune all’86% della popolazione italiana.
8 cittadini su 10 non vogliono più saperne di torture inflitte agli animali per testare INUTILMENTE medicine,cosmetici, trucchi,sigarette e quant’altro.
Abbiamo capito tutti che è solo un business economico, di sicurezza per l’uomo non ce n’è.
C’è solo sofferenza, morte. Troppi morti.
Un milione di animali ogni anno perdono la vita solo a causa della vivisezione.
Cani, gatti,topi,ratti,cavie,scimmie.. ma non solo.
Vittime innocenti di tanta crudeltà umana.

Il corteo è iniziato alle ore 15.00 ed è partito da Piazza Esedra, dove i vari gruppi animalisti si sono riuniti.
In seguito, la folla capeggiata da striscioni con al seguito un camion sul quale 4 ragazzi parlavano col microfono, ha toccato diverse piazze fino a raggiungere Piazza San Giovanni alle ore 19.00 .
Durante il percorso si sono uniti a noi tantissimi passanti.
Bambini,ragazzi,genitori con i figli e anche qualche anziano, tutti uniti a manifestare contro le torture su animali.
In tanti avevano portato con sé anche i propri amici a quattro zampe.
E sorpresa delle sorprese, tra gli animali presenti è spuntata CAMILLA, una bellissima maialina nana nera.
Ma non solo.
Altri tipi di animali erano presenti alla manifestazione.
Fischietto in bocca, megafono alla mano, un beagle e un coniglietto si sono fatti sentire per le strade di Roma.

Abbiamo mostrato, con la manifestazione, che siamo davvero in tanti a non accettare più le prese in giro della ricerca che finge utile e necessario l’impiego di animali.
Non accettiamo più i rinvii delle approvazioni delle leggi.
Siamo arrabbiati.
Vogliamo giustizia per i nostri fratelli animali.
Siamo enormemente devastati per il numero sempre crescente di vittime della vivisezione.
Fratelli torturati e morti in completa solitudine nelle celle fredde dei laboratori.
E siamo determinati ad aprire ogni gabbia e a chiuderle tutte per sempre. Vuote.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La manifestazione del 16 Giugno è solo un inizio..

Video della Manifestazione

Qui di seguito un video girato da Simonetta Rossi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: