Archivi Blog

°°Insulti Sessisti alle Vegane: Sergio Berlato Rimuove il Post°°

È durato letteralmente da Natale a Santo Stefano il post sessista contro le donne animaliste e vegane pubblicato dal politico di Fratelli D’Italia Sergio Berlato.

La vignetta con una donna sdraiata in visita ginecologica dalle ragnatele ai genitali, postata con l’intento di fare ironia sulle cittadine contrarie alla caccia, ha invece generato una pioggia di critiche.

Sono stati tantissimi gli utenti, sia uomini che donne, che hanno esternato disgusto attraverso commenti lasciati sotto il post incriminato.

I commenti (fra i quali il mio) sono svaniti assieme all’immagine rimossa dalla pagina del politico. In compenso sono comparsi post dove il politico ha informato i followers della sua intenzione di sporgere denuncia contro chi lo avrebbe offeso o addirittura minacciato di morte.

Ipotizzando proprio un epilogo del genere (lanciare il sasso e nascondere la mano è un classico anche in politica), ho salvato alcuni commenti che ho ritenuto fra i migliori. Nessuna offesa, nessuna minaccia. Solo critiche taglienti verso un gesto che poteva, e doveva per morale, essere evitato.

Eccoli qui di seguito.

Complimenti ancora a Berlato per la maturità e il rispetto dimostrati.

Carmen

°°Sergio Berlato e Il Post Sessista contro le Vegane°°

25 dicembre 2019

Mentre la collettività era intenta a passare la vigilia di natale con parenti e amici, il politico Sergio Berlato attraverso la sua pagina facebook ha fatto dono ai suoi followers di un bel post sessista.

“Bersaglio” di critiche da parte di persone che non approvano la caccia e l’uccisione degli animali (Berlato è un fiero cacciatore, n.d.r) allo scoccare della mezzanotte ha postato sulla sua pagina una vignetta raffigurante una donna durante una visita ginecologica.

L’immagine, e la sua didascalia con dedica, lanciano un messaggio esplicito: le “signorine animaliste e vegan” avrebbero le ragnatele nelle loro parti intime per assenza di rapporti sessuali.

Un cliché vecchio e superato come la sua passione venatoria, quello proposto dal ‘distinto’ uomo politico.

Il post, sommerso di critiche, è finito per essere oggetto di articoli di quotidiani online.

Lascia allibiti l’idea che un uomo impegnato nella vita politica e sociale arrivi ad una bassezza simile. D’altronde, è anche vero che non si può aspettare molto da chi vede negli animali bersagli viventi da sparare. Ad ogni modo, un minimo di decoro non guasta mai.

Cosa avranno pensato le donne imparentate con Berlato? Si saranno abbandonate a grasse risate per il post infelicemente sessista oppure si saranno vergognate per lui?

Speriamo che il prossimo anno Babbo Natale si ricordi dei bambini un po’ cresciuti, portando in dono al signor Berlato un po’ di rispetto per le donne. E per gli animali.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: