Archivio mensile:maggio 2013

°° LUCCA: Inaugurazione Nanda’s nuova paninoteca VEGAN °°

Ecoeventi è lieta di inaugurare insime a voi uno dei progetti più ambiziosi mai realizzati:
Nanda’s,  il primo take-away vegano a Lucca !
Hamburger, Hotdog, dolci e pasticceria rigorosamente 100% vegetale.  Orgogliosi di portare in città un’ecologia alimentare basata sul rispetto per gli animali e su una sana scelta alimentare, i nostri prodotti infatti, oltre ad escludere qualsiasi prodotto di origine animale, sono a basso contenuto calorico e non hanno colesterolo!


Nanda’s
 segna l’inizio di un percorso etico e alimentare che sta prendendo piede in tutto il mondo! Abbiamo realizzato con tanta passione un’accogliente e colorato locale nel centro di Lucca. Progettato interamente a basso consumo con luci a led, abbiamo deciso di utilizzare solo energia certificata LifeGate a impatto zero(da fonti rinnovabili), inoltre tutte le stoviglie e packaging
usato sarà compostabile al 100%( in amido di mais e mater-Bi). Useremo esclusivamente farine integrali bio per i nostri panini, bevande bio e del mercato fair-trade e caffè biologico equosolidale col quale andremo a sostenere i paesi sottosviluppati.

Nanda’s è pronto ad accogliere chiunque che, per interesse o semplicemente per curiosità voglia avvicinarsi al mondo Vegan. I nostri hamburger vegetali sono ricchi di proteine e possiedono gli 8 aminoacidi essenziali per il nutrimento(fenilalanina, isoleucina, leucina, lisina, metionina, treonina, triptofano, valina) e sono privi di additivi. Ogni giorno la nostra pasticceria sfornerà ottime squisitezze prive di latte e uova. Siamo sicuri  che i nostri prodotti saranno amati anche dai non vegetariani , quindi vi sfidiamo a metterci alla prova, ne resterete stupiti!!!

Vi aspettiamo sabato 1 giugno in via Fillungo n.247 alle ore 18 per
inaugurare insieme la nostra nuova avventura!
Abbiamo coinvolto alcuni ospiti che speriamo accolgano il nostro invito: Red Ronnie, Umberto Veronesi e Mimmo D’Alessandro.

Vi aspettiamo!
Luigi, Ilenia, Claudio, Emanuela, Marco, Maria ed Emanuel

°° Campagna Antispecista “ATTACCA L’ADESIVO” °°

Condivido con voi questa campagna animalista alla quale sto prendendo parte molto volentieri!

Campagna per la diffusione di un adesivo per la liberazione animale

Cari animalist* e antispecist*,
questo è un periodo di grande confusione del “movimento” animalista italiano. La confusione è dovuta sia alla breve storia delle idee rivoluzionarie necessarie a concepire gli animali da un punto di vista non più antropocentrico, sia agli inevitabili problemi che dobbiamo ancora affrontare per riuscire a diventare effettivamente un elemento di cambiamento culturale e sociale. La diversità delle nostre prassi dimostra che ogni gruppo, associazione, coordinamento ha idee differenti su come sia possibile arrivare il più velocemente possibile alla meta che tutti ci accomuna: vedere finalmente finire l’immane olocausto quotidiano subito dagli animali.
Non abbiamo certo la presunzione di avere delle risposte sul come e sul cosa si potrebbe/dovrebbe fare, anche se da sempre auspichiamo un maggiore dibattito, il più allargato possibile, tra tutte le realtà animaliste presenti in Italia. Senza una riflessione collettiva, faticosa ma indispensabile, crediamo sarà molto difficile, per non dire impossibile, poter mettere in atto delle modalità davvero efficaci per scalfire l’apparente indifferenza nei confronti della sofferenza animale.

Questa è una proposta, molto semplice, di facile realizzazione, che potrebbe essere la prima pietra, ancorché piccolissima, con cui iniziare a costruire insieme una identità più precisa per poi passare ad imbastire il lavoro per far nascere un movimento più unito e più consapevole delle proprie responsabilità e dei propri fini.

Come è successo in passato per altre campagne di sensibilizzazione su grandi temi sociali (pensiamo la faccina gialla di “Nucleare? No grazie”) proponiamo a tutti di adottare un adesivo unico, collettivo, che in un modo semplice e diretto potrà essere riconosciuto ovunque come un segno di speranza di una cultura che sta cambiando. Se questo adesivo fosse utilizzato da ogni attivista come un segnale, appiccicato ovunque per ricordare a tutti che gli animali non sono oggetti alla nostra mercé, forse ci accorgeremmo di essere in tanti a volere un cambiamento e questo ci darebbe più forza, più ottimismo e magari si rinforzerebbe in noi la consapevolezza di dover fare le cose uniti per poter far sì che le speranze diano vita a cambiamenti reali.

Siamo ben consci che non sarà un adesivo a cambiare nulla. Non è un pezzetto di carta appiccicato alla bicicletta che salverà gli animali. Non siamo così ingenui. Però non vogliamo neppure sottovalutare la spinta collettiva che un simbolo di lotta potrebbe avere sull’entusiasmo di tutti noi. Leggere la frase dell’adesivo un po’ ovunque è anche un modo per ricordare ad ognuno di noi il dovere di attivarci in prima persona per la liberazione di tutti gli animali, per cercare di aumentare continuamente di numero e di forza.

Ovviamente l’adesivo non riporta nessuna sigla di nessuna associazione. Consiste di una frase breve che non possa lasciare dubbi sul fatto che si riferisca a tutti gli animali, indistintamente. L’adesivo è stato fatto stampare in decine di migliaia di copie e verrà distribuito a tutti coloro che lo vorranno utilizzare e che ne faranno richiesta. Oppure ogni associazione o gruppo potrà stamparlo autonomamente presso una sua tipografia.

Questo progetto potrà realizzarsi appieno solo se una grossa quantità di associazioni, gruppi e singoli attivisti deciderà di appoggiarlo. Appoggiarlo vuol dire impegnarsi per distribuire più adesivi possibile e attivarsi per dedicare un po’ di tempo e fantasia ad appiccicarli in giro.

Per aderire al progetto e per avere info e materiale contattateci su FB oppure potete scrivere a questo indirizzo marula@email.it o telefonare al 335-8376756.

COME AIUTARCI?

– METTI L’ADESIVO COME IMMAGINE DEL TUO PROFILO FACEBOOK

Siccome questa campagna sta partendo ora e necessita di essere conosciuta attraverso il passaparola, invitiamo tutti coloro che l’appoggiano a sostituire con l’immagine dell’adesivo il proprio profilo FB

– FOTOGRAFA L’ADESIVO

Speriamo di vedere l’adesivo appiccicato un po’ ovunque in tutta Italia! Ognuno di noi potrebbe investire 5 euro per comprare 100 adesivi da passare ad amici e conoscenti e da attaccare nei luoghi più disparati. Se vediamo questo adesivo in luoghi particolari, strani o divertenti, fotografiamolo e manduamo le immagini a marula@email.it Le immagini più significative saranno pubblicate.

– PUBBLICIZZA

Abbiamo bisogno di fare conoscere il progetto a più gruppi animalisti possibile. Abbiamo spedito centinaia di mail ma sicuramente non abbiamo contattato tutti. Invitiamo le persone e i gruppi che aderiscono alla campagna a pubblicizzare il progetto e coinvolgere i gruppi con cui lavorano. Clikkate mi piace e mandate ai vostri contatti!

Per qualsiasi informazione potete contattarci direttamente sulla pagina di facebook cliccando QUI oppure inviare una mail a
marula@email.it o telefonare al 335-8376756

COSTI DEL MATERIALE

Gli adesivi sono stampati, per ora, in due formati rotondi (diamtetro 9,5 cm e 14 cm). Ogni adesivo Ø 9,5 costa 3,5 centesimi. Ogni adesivo Ø 14 costa 7,5 centesimi. Abbiamo pensato di proporre dei pacchetti standard per risparmiare tempo. Nel caso, comunque, qualcuno volesse pochissimi adesivi o quantità superiori ai 1000 pezzi, ci contatti che accontenteremo tutti.

I costi COMPRENDONO le spese di spedizione

A) 90 adesivi Ø 9,5 + 5 adesivi Ø 14 = 5 euro
B) 50 adesivi Ø 9,5 + 25 adesivi Ø 14 = 5 euro
C) 30 adesivi Ø 9,5 + 35 adesivi Ø 14 = 5 euro
D) 10 adesivi Ø 9,5 + 45 adesivi Ø 14 = 5 euro

E) 190 adesivi Ø 9,5 + 10 adesivi Ø 14 = 10 euro
F) 110 adesivi Ø 9,5 + 50 adesivi Ø 14 = 10 euro
G) 70 adesivi Ø 9,5 + 70 adesivi Ø 14 = 10 euro
H) 30 adesivi Ø 9,5 + 90 adesivi Ø 14 = 10 euro

I) 290 adesivi Ø 9,5 + 15 adesivi Ø 14 = 15 euro
J) 170 adesivi Ø 9,5 + 75 adesivi Ø 14 = 15 euro
K) 110 adesivi Ø 9,5 + 105 adesivi Ø 14 = 15 euro
L) 50 adesivi Ø 9,5 + 135 adesivi Ø 14 = 15 euro

 

Partecipa all’Iniziativa “L’ADESIVO NEL PROFILO”.

 

L’adesivo in giro per l’Italia….

Attacca l’adesivo anche tu! ^_^

°° Carne animale: Perchè quella d’uomo no? °°

L’articolo che scrivo stasera ha come argomento una mia opinione riguardo la macellazione degli animali.


Quando le persone vengono a conoscenza del fatto che non mangio animali dal 2002, ogni volta, è come ascoltare un disco che ripete la solita musica all’infinito.
Le prime domande che mi vengono poste sono:

Sei vegetariana/vegana? E cosa mangi?

Quando rispondo che mangio frutta,verdura,ortaggi,cereali,legumi ecc già non stanno più ascoltando la mia risposta, perchè la loro mente è impegnata ad elaborare la seconda domanda, che giunge subito dopo.

E con il ferro e le proteine come fai? prendi integratori?

Mi chiedono, come se in vita loro abbiano sempre cucinato quotidianamente cibi  seguendo con rigore una tabella nutrizionale per assicurarsi di aver assimilato nelle 24 ore tutte le sostanze nutritive di cui ha bisogno l’organismo invece di buttar giù la prima cosa che capita e mangiare un cibo per il semplice gusto.
Quando alla domanda rispondo che non prendo alcun tipo di integratore alimentare poichè non è la carne in sé per sé che da nutrimento, ma le sostanze contenute all’interno grazie all’alimentazione erbivora degli animali allevati, ecco che il finto interessamento con comportamento da nutrizionista in carriera cede il posto a quello da zoologo comportamentalista.

Scusa eh, allora vorresti far diventare vegetariano anche il leone? Il leone mangia la gazzella. E’ la catena alimentare. Come il leone mangia la gazzella anch’io posso mangiarmi il pollo o la bistecca!

E non importa se gli racconto che l’organismo del leone è carnivoro e quindi non ha per natura la possibilità di scelta tra l’uccidere o no.
Non importa se spiego che se fossimo realmente carnivori mangeremmo le carcasse crude e non condite,insaporite,cotte,fritte,speziate,impanate.
Non importa ricordargli che l’uomo ha la possibilità di scindere il bene dal male, di venir meno all’istinto, di ragionare e di decidere con il libero arbitrio.
Non importa nemmeno sottolineargli che siamo nel 2013 e che sono stati fatti progressi anche nell’ambito della nutrizione con la realizzazione di prodotti vegetali dal sapore identico a quelli di origine animale per chi proprio ne ha la dipendenza.
Non importa ricordare loro che siamo semplici esseri viventi circondati da altri esseri viventi con lo stesso diritto di vivere.
Non gli interessa..
Perchè loro hanno il cervello occupato dalla quarta frase che ti devono spiattellare.

L’uomo sin dalla Preistoria è sempre stato carnivoro e lo sarà sempre.

Ed è proprio qui che voglio arrivare.
Proprio alla fase della Preistoria, dove l’uomo altro non era che una mezza scimmia che rubava carcasse ai veri predatori e che spesso finiva divorato come qualsiasi altra preda.
Ci dimentichiamo sempre della figura di uomo-bocconcino attribuendogli quella di uomo-cacciatore.
In realtà anche l’uomo è una preda.
L’unico motivo per cui non ci sentiamo prede è perchè abbiamo fatto fuori le specie che minacciavano di ucciderci.
Da una visione ECOCENTRICA , che prevede tutte le specie allo stesso livello d’importanza, ci siamo distaccati dal regno animale per sovrastarlo.
Il concetto di “Catena Alimentare Naturale” è stato stereotipato e reso antropocentrico
Di fatto, l’uomo nella catena alimentare si vede solo come predatore e non come preda.
Ed è per questo che quando una persona divora un pollo o un coniglio viene detto che “si alimenta” mentre se uno squalo o un leone si parla di “ferocia bestiale”.

L’uomo fa parte del Regno Animale come tutte le altre specie.
Non ne è al vertice. Non è la specie più importante.
Non ha il diritto di sovrastare qualcuno.
L’uomo può essere paragonabile ad un bullo di 5° superiore che abusa dello studente del primo anno.
Solo perchè non riusciamo a comprendere ciò che gli animali si comunicano tra loro, solo perchè hanno 4 zampe e non due gambe, solo perchè hanno la pelliccia e noi no, nessuno ci da il diritto di infierire su di loro.

Se davvero abbiamo provato che l’uomo è più intelligente delle altre specie, perchè non usiamo l’intelletto superiore per vivere in maniera civile?
Perchè si attribuisce agli animali inferiorità e poi ci si comporta in maniera peggiore?
Chi è superiore, un animale che vive di istinti oppure un umano che può scegliere e sceglie comunque l’istinto?

Se gli umani fanno parte del Regno Animale e sono a tutti gli effetti animali..
Perchè allora non mangiare carne umana?

In cosa si differenzia la carne di una mucca da una di una donna?
O quella di un maiale da quella di un uomo?
Non è per caso dello stesso colore?
Non è per caso rossa di sangue allo stesso modo?
Che differenza fa? Nessuna!

Se IO vegetariana devo rispettare la vostra scelta di mangiare carne animale, dovreste rispettare anche VOI la scelta di chi ha deciso di alimentarsi con carne umana.

Sono convinta che non vi starebbe bene,
ritrovarvi rinchiusi nei capannoni ammassati insieme ad altri simili, costretti a mangiare lontani dalla luce del sole e costantemente illuminati da quella artificiale.
Sono convinta che voi donne urlereste di dolore alla stessa maniera di una mucca che vede portarsi via l’amore di suo figlio appena partorito.
Sono sicura che piangereste anche voi nel vedere il primo della fila ucciso sapendo che a breve toccherà anche a voi.
Non tirereste in ballo nessuna falsa motivazione per accettare l’uccisione, se foste voi a morire sgozzati.

E allora togliamoci via dalla testa lo stereotipo di animale=cibo, se fate parte del Regno Animale anche voi.
Aprite gli orizzonti e comportatevi da umani dotati di intelletto.
Avete la facoltà di scegliere?
Scegliete di non uccidere e straziare altri animali diversi da voi.
Perchè la vita è già difficile per tutti,
e voi non siete nessuno per infierire.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: