Archivi giornalieri: 7 gennaio 2019

°°Seconda Protesta al Circo: Famiglie Convinte a Non Assistere°°

Domenica 6 gennaio 2019 a Pontedera si è tenuta la seconda manifestazione davanti ai tendoni del Circo Millennium attendato nella Piazza del Mercato.

Mentre un fiume di persone affollava il Cinema Multisala Cineplex accanto, altre famiglie hanno deciso di assistere al circo dove l’attrazione principale erano gli animali.

La tigre albina del Circo Millennium. Foto pubblica di una spettatrice postata su facebook.

Proprio per le specie detenute e costrette ad esibirsi, eravamo lì a manifestare. Ancora una volta hanno preso parte alla protesta privati cittadini ed associazioni quali Lav Pontedera, Animalisti Italiani Onlus sezione Toscana, Anima Animale e Pontedera 5 Stelle.

Muniti di striscioni, cartelli, palloncini colorati e megafoni abbiamo spiegato ai clienti del Circo che nel nuovo millennio non possiamo più permetterci di schiavizzare animali per tornaconto econimico.

Il vero circo è quello dove artisti mettono in pratica le proprie abilità frutto di allemento settimanale ed anni di esperienza.

Detenere specie animali che in natura vivono in continenti lontani, seppur (ancora) legale, è immorale. Inoltre, le leggi italiane non tengono in considerazione il fattore più importante: la doma. I controlli, se e quando avvengono, servono per garantire che gli animali abbiano cibo e spazi di detenzione puliti per motivo igienico sanitario. Della salute psichica di queste forme di vita non se ne tiene conto.

Fino a quando le persone pagheranno per assistere all’assoggettamento animale all’uomo, ci saranno creature condannate alla reclusione e all’obbedienza.

Fortunatamente nello spiegare questi concetti così basilari ma al tempo stesso alieni per taluni, svariate famiglie che avevano parcheggiato nel piazzale hanno compreso e deciso all’ultimo momento di cambiare programmi per la giornata.

Ringrazio pubblicamente tutti i partecipanti che si sono uniti alla protesta sia il 23 dicembre che il 6 gennaio. Ed anche i Carabinieri e la Polizia che durante i due eventi ha monitorato il regolare svolgimento della nostra manifestazione autorizzata.

Ci auguriamo che a Pontedera non torni più questo triste spettacolo. In caso contrario, saremo sempre pronti ad opporci e dare voce a chi non può difendersi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: