Annunci

Archivi giornalieri: 5 febbraio 2019

°°CONAD: Animali Vivi In Vendita nel Pet Store°°

La catena di supermercati Conad sembra essersi data alla vendita di animali vivi. E sinceramente, la cosa mi rattrista. Non poco.

Cincillà, gerbilli, conigli, topolini ed altri piccoli animali sono messi in vendita dentro teche. Esseri viventi alla mercé dei clienti che possono acquistarli con poche decine di euro, come nel caso dei conigli, o addirittura poche monete, come nel caso dei topolini.

Come ho già scritto sulla mia pagina Facebook, chiunque può avere in tasca 2.50 euro per comprarsi un topolino, ma quante persone in possesso di denaro sono poi capaci di tenerli bene questi animali?

Avere un portafogli e la possibilità di acquisto non sono requisiti sufficienti per garantire a queste vite di finire in mani sicure. Perché gli animali, se ancora non lo si è capito, non sono merce.

Le foto sono state scattate da un utente, Marco, che ne ha dato notizia sul suo profilo Facebook. Il Pet Store Conad in questione è quello di Rubiera (RE).

Sul sito internet di Conad alla voce PetStore però ho trovato solo riferimenti alla vendita di prodotti per animali e toelettatura, come vi mostro qui di seguito.

Screenshot_20190207-121703_Chrome.jpg

Screenshot_20190207-121724_Chrome.jpg

Sappiamo bene che è assolutamente legale vendere animali, ma basta poco per realizzare che legale non è sinonimo di morale. E che le leggi hanno raggiunto un livello etico superiore solo dopo estenuanti lotte civili.

È davvero triste, a parer mio, che un supermercato si faccia spazio nel mercato della vendita di animali vivi, prezzati con etichette come qualsiasi altro bene in vendita.

Chi volesse scrivere il proprio dissenso allo Store può usare questo contact form cliccando QUI.

Mail tipo:

“Spettabile Conad, ho appreso nel web che il vostro supermercato ha ideato un Pet Store dove vengono esposti piccoli animali alla mercé dei clienti. Se scrivo questa mail è per esternare il mio disappunto in merito. Penso che sia giunto il momento di comprendere che gli animali non sono merce e che la vita non ha prezzo. Mi rattrista enormemente sapere che il vostro marchio, già venditore di animali da macello (importanti tanto quanto quelli da compagnia) abbia accolto a braccia aperte l’idea di vendere animali da affezione. Vi informo che non finanzerò mai questo business, e che prenderò in considerazione l’idea di preferire altre catene di supermercati per la spesa.

Saluti.

Nome, Cognome, Città”

Grazie.

________________________

Aggiornamento del 7.02.2019

Conad sta rispodendo ai clienti che hanno esternato il proprio disappunto con questo messaggio. Lo screenshot è stato fatto sulla pagina pubblica facebook della catena. Si fa riferimento alle autorizzazioni dell’Asl, ma non vi è traccia di risposta in merito ad etica e morale nel vendere esseri viventi.  

Screenshot_20190207-161621_Facebook

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: