Annunci

Archivi Blog

°°[Protesta] Chiocciole Vive Nei Supermercati EUROSPIN°°

Mi giunge una segnalazione poco piacevole.

Oggi pomeriggio una persona, recandosi in un punto vendita della catena di supermercati Eurospin, nel banco frigo ha notato un “prodotto” insolito: in mezzo a confezioni di lupini sotto sale e ortaggi vari erano piazzate vaschette contenenti lumache vive.

Un chilogrammo di piccole creature “dormienti”, rinchiuse in una rete posta dentro contenitori plastici, alla mercé dei clienti.

Il costo della loro vita? Meno di una banconota da 10 euro.

Ciò che più fa rabbrividire non è solo la loro presenza nel banco frigo, come tanti altri alimenti, ma il termine usato per descrivere gli animali: PRODOTTO VIVO.

Le foto sono state scattate nel punto vendita Eurospin di Villaperuccio (CI), come dimostrato da prova fotografica dello scontrino.

Non è noto se le chiocciole siano presenti in tutte le filiali d’Italia (personalmente non le ho mai viste su Pisa), sta di fatto che realtà come questa gettano tanta tristezza addosso.

Allevati in Tunisia, commerciati a bancali da un’azienda sarda(come indicato in etichetta) questi piccoli animali vengono venduti col fine di morire bolliti, cotti in padella.

Un risveglio tragico dal “sonno” in cui sono indotti per starsene fermi dentro il guscio.

Se esistono cose del genere, vorrei ricordarlo, è per merito di chi acquista. Le regole del mercato sono precise: la domanda genera l’offerta. Se la domanda cala, anche le offerte calano. Se la domanda cessa, anche l’offerta si estingue.

Nel frattempo che i “consumatori” di chicciole prendano consapevolezza realizzando una volta per tutte che senza uccidere, senza divenire un fardello per le altre specie è possibile condurre un’esistenza dignitosa e piacevole, ciò che è in nostro potere è sicuramente l’esternare all’azienda Helix Italia SRL e ad EUROSPIN che siamo contrari alla vendita di esseri senzienti da ammazzare comodamente fra quattro mura domestiche.

Diamo voce a chi viene trattato come un “prodotto”! Difendiamo chi viene condannato a morte senza aver fatto niente di male, se non esistere in mezzo agli umani!

Mail tipo:

“Gentile Eurospin,

Gentile Helix Italia SRL

Scrivo e invio questa mail per esternare il mio disappunto riguardo l’allevamento e la vendita al pubblico di chiocciole vive. Ho saputo che in una filiale EUROSPIN sono comparse vaschette contenenti questi animali vivi dentro allevati fuori Italia e commerciati in Sardegna. Trovo sconcertante che nel 2019 si pensi agli animali come “prodotti vivi” da insacchettare, sigillare nella plastica e vendere. Mera “merce” da cui trarre profitto. Trovo vergognoso che la vita, anzi tante vite, abbiano un prezzo come un pezzo di pane o un’inanimata bottiglia di vino.

Personalmente non comprerò MAI queste chiocciole, poiché il mio rispetto verso la vita è a livello universale e non è mia intenzione esistere a discapito degli animali. Inviterò ad evitarne l’acquisto tutte le persone che conosco, sicuramente sensibili.

Spero che l’azienda Helix Italia Srl scopra nuove “materie prime” più etiche da commerciare (soldi e rispetto a volte non coincidono) e che i punti vendita Eurospin non accolgano più animali vivi destinati ad una terribile morte casalinga. Altrimenti, farò acquisti altrove.

Distinti saluti.

Nome, Cognome, Città

Da inviare a Eurospin compilando questo form (cliccare QUI) e a Helix Italia SRL agli indirizzi

martinez.sassari@gmail.com

helixitalia.srl@gmail.com

Grazie.


Aggiornamento del 27 maggio 2019

Eurospin ha risposto alle email con il seguente messaggio

“Prodotto di allevamento”.

Prodotto.

Stendiamo un velo pietoso.

Annunci

°° Eurospin: Miele nel Muesli “Vegano” °°

In seguito ad una segnalazione ricevuta, vi informo che un prodotto indicato in confezione come vegan in realtà non lo è.

Si tratta del muesli croccante “Amo Essere Biologico” in vendita in tutta Italia presso i supermercati Eurospin.

Sebbene sulla confezione sia riportata la dicitura vegan, l’alimento contiene fra i tanti ingredienti il miele, prodotto di origine animale. La presenza di miele rende pertanto il prodotto vegetariano, non vegano.


Forse un errore di stampa, o una svista da parte di chi ha realizzato il packaging. Sta di fatto che l’inesattezza verrà fatta notare ad Eurospin stesso con la speranza che venga non tolta la dicitura, ma direttamente il miele contenuto. 

Nel frattempo, il mio consiglio è quello di controllare sempre gli ingredienti ad ogni acquisto per evitare di comprare alimenti che non mangiamo.

Per altre segnalazioni, inviate una mail all’indirizzo info@carmenluciano.com 

°° Natura Bella Baby: detergenti e creme cruelty free all’Eurospin °°

Qualche giorno fa, facendo un salto in un supermercato Eurospin, ho notato una linea di prodotti per bambini che non avevo mai visto prima.
Si tratta di “Natura Bella Baby”, ed ho pensato di fare qualche foto in caso anche voi ve la foste persa.
Sono rimasta colpita dall’etica della stessa: certificati ICEA per Lav e quindi non testati su animali.
Davvero una bella novità dal momento che in questa catena di supermercati, ammettiamolo, mancavano prodotti e cosmetici cruelty free.

13882509_593185577510077_1416924197024918182_n13886433_593186584176643_1812127683666639063_n13903420_593185970843371_8779457926985153118_n

I prodotti (saponi, creme corpo ecc) sono made in Italy, ecologici e realizzati con ingredienti anche di origine biologica dall’azienda Pierpaoli.

Oltre ad essere etici hanno anche un prezzo accessibile a tutti e questo è un ulteriore dettaglio positivo.

Non ho avuto modo di acquistarli per assenza di bimbi in casa 😀
ma comunque spero siano risultati validi per chi li ha già testati  🙂

°° Supermercati EUROSPIN: Agnelli in offerta con un minimo di spesa – Mailbombing °°

Ogni ricorrenza cristiana non è mai una gioia per gli animali,
dal momento che spesso e volentieri diventano vere e proprie vittime della crudeltà e della stupidità di alcuni “fedeli” poco compassionevoli.

Il 5° comandamento invita a “NON UCCIDERE”,
ma c’è chi lo interpreta a piacimento o addirittura lo dimentica quando si tratta di riempirsi l’intestino.

E’ per questo motivo che milioni di animali ogni anno vengono fatti nascere sotto imposizione per morire, sempre sotto imposizione, dopo pochi mesi  esclusivamente per motivi di culto.

Nel caso della Pasqua poi l’età dei piccoli condannati a morte si riduce drasticamente.
Ci sono agnellini infatti che arrivano ad esistere poche settimane prima di finire straziati e macellati.
Non sapranno mai cosa significa vivere con la propria mamma, passare il tempo a giocare con lei, abbandonandosi completamente alle coccole e a tutto l’amore che solo un genitore può regalare al proprio figlio.
Sapranno invece cosa significa non vedere mai più chi li ha messi al mondo, sentirne i pianti in lontananza e vedere mani umane impugnare un’arma per ferirli e privarli della loro vita.

Tutta questa sofferenza gratuita per una cosa banalissima: passare insieme un pasto per ricordare qualcosa di vagamente divino accaduto millenni fa.

Se l’ignoranza delle masse genera ancora queste stragi di innocenti la colpa non è solo di chi richiede i resti di questi animali ma anche di chi li vende macellati per soldi.
Ancora peggio, chi ne svende le carcasse come ha avuto in mente di fare la catena di supermercati EUROSPIN.

Dal volantino che mi è arrivato fino a casa ho potuto realizzare che, con la spesa minima dal costo di 30 Euro un agnello intero o a metà costa meno al kg.

buona pasqua2.jpg

E menomale che Eurospin doveva stare per SPesa INtelligente.
Qui di intelligenza ne vedo ben poca, a fronte di tanto, tanto egoismo e antropocentrismo.

Il vocabolario umano non ha sufficienti termini per permettermi di esternare quanto disprezzo stia provando in questo momento per coloro che sostengono, finanziano, vogliono questa carneficina.

Vi invito dunque a impiegare pochi minuti del vostro tempo per fare copia/incolla e inviare una mail alla catena di supermercati per render presente che coloro che sono contrari alla mattanza esistono eccome, e che dovrebbero solo vergognarsi.

Email tipo:

” Gentile Eurospin,
attraverso l’ultimo volantino delle offerte ( 17-26 Marzo 2016) ho potuto constatare che in occasione della Pasqua a fronte di una spesa di 30 euro i resti degli agnelli tenuti nel reparto macelleria ricevono uno sconto ( 4,49 euro al kg anziché 6,99 ).
Trovo questa iniziativa di pessimo gusto e davvero cattiva nei confronti di questi piccoli innocenti che vengono uccisi a migliaia per una macabra ricorrenza che dovrebbe festeggiare la vita, e non la morte.
Gli animali non sono cibo e la vita non ha un valore economico, perchè la vita è un dono che non ha prezzo!
Dal momento che avete preso una direzione ben definita, ovvero quella di stare sulla strada che si allontana dal rispetto per gli animali, vi informo che non farò spesa nei vostri punti vendita e che inviterò i miei conoscenti e parenti a fare lo stesso.
Mi auguro che con la Pasqua possa risorgere anche il vostro buon senso, evidentemente deceduto.

Saluti.
Nome Cognome Città ”

Da inviare con oggetto NO ALLA SVENDITA DEI RESTI DEGLI AGNELLINI a: uffacq@eurospin.it o da inserire nel contact form sul sito ( clicca QUI ).

_____

Da parte mia e da quella di Cucciolo, un agnellino salvato dalla  massacro di pasqua 2016, un enorme GRAZIE a chi si schiererà dalla parte di questi piccolini che VOGLIONO VIVERE!!

cucciolo.jpg

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: