Archivi Blog

°°EMPOLI 6/01/2018 – Protesta Contro Il Circo Orlando Orfei°°

Sabato 6 Gennaio 2018, dalle ore 14.00 alle 17.00, si terrà una manifestazione contro l’uso degli animali negli spettacoli circensi davanti al circo Orlando e Oscar Orfei.

Tale presidio è ufficialmente autorizzato dalle Forze dell’Ordine di Empoli.

Dopo due anni di assenza i tendoni, con a seguito gli animali, si sono posizionati nell’area parcheggio della Piazza di Serravalle a Empoli. 

Come si è potuto leggere dai manifesti posti, senza timbro comunale, sui vetri di attività empolesi cessate, il Circo proporrà spettacoli dal 22 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018.

Alla soglia del 2018 è impensabile realizzare che questa triste realtà ancora vada avanti, sostenuta da famiglie poco attente ai diritti degli animali e da comuni che ne permettono la riuscita dando autorizzazione per l’attendamento. Ma non solo comuni e famiglie sono responsabili. A supportare la subordinazione animale all’uomo in questo caso a Empoli sono presenti anche Antenna 5 e Radio Lady, entrambe in collaborazione con il circo.

Il circo Oscar e Orlando Orfei porta con sé svariati animali esotici, alcuni indicati sui manifesti stessi: coccodrilli, pappagalli, piranha ecc.

La cattività, l’assenza di libertà, la subordinazione e l’obbligo sono quattro motivi validi per decidere di non sedersi a guardare uno spettacolo dove va in scena il domionio umano sulle altre specie.

Con il presente articolo vi invito a partecipare alla manifestazione che si terrà nel giorno sopra indicato e a scrivere una mail di dissenso ai collaboratori del circo stesso.

Email tipo:

Gentile Radio Lady, Gentile Antenna 5

Ho avuto modo di notare che le vostre emittenti sono intente a sostenere, mediante collaborazione, il circo con animali. Ritengo la vostra scelta davvero discutibile dal punto di vita etico e morale. Le altre specie che vivono in questo mondo devono essere libere di esistere. Credo sia un oltraggio imporre loro una vita innaturale, in cattività, itinerante, fatta di privazioni e di obblighi. Non c’è niente di divertente nel vedere degli animali costretti a obbedire agli ordini di chi si tiene ben distante dal mostrare i metodi di addestramento. Vi scrivo pertanto questa email per esternarvi il mio disappunto e invitarvi, in futuro, a riflettere bene sulle collaborazioni da avere, perché scelte commerciali che fanno attrito con l’etica possono essere vero danno di immagine. Dal momento che senza dubbio alcuno avete reso pubblico il vostro sostenere l’utilizzo degli animali per spettacoli circensi vi informo che sarà mia premura evitare i vostri canali di comunicazione.

Saluti.

Da inviare con nome e cognome a:

 commerciale@xmediagroup.it, info@antenna5.net 
Grazie in anticipo a chi prenderà parte alla manifestazione e invierà un messaggio di dissenso al comune di Empoli e ai collaboratori.

Per ulteriori info rimanete in contatto sulla pagina dell’evento

°° EMPOLI: s.o.s degrado al Parco di Serravalle. Mail di protesta per il sindaco °°

Cari amici lettori.
Sono qui, ahimè, per parlarvi una seconda volta di Empoli, città che solitamente frequento e che dista poco da casa mia.
Anche stavolta non sarà un articolo di elogio, ma di critica.
Dopo l’episodio dell’abbattimento di ben 90 pini in via Masini , tagliati forse perchè “malati” (perchè non curarli?) o forse per liberare la strada ed incentivare il via vai di smercio di un noto supermercato..
stavolta tocca al Parco di Serravalle.
Questo parco, l’unica area verde rimasta ancora intatta dalla motosega, fino a qualche tempo fa era un luogo tranquillo dove passare un pomeriggio spensierato: genitori che accompagnavano i figli per vederli giocare sui giochi predisposti, gruppetti di amici che si riunivano per fare pic nic, anziani che trovavano frescura all’ombra degli alberi.
Un piccolo Eden che faceva dimenticare per un attimo lo smog e il traffico delle città invase dalle auto.
Il Parco di Serravalle era inoltre una meta turistica molto apprezzata, almeno da me e dagli amanti degli animali, per poter ammirare gli ospiti presenti nei pressi del laghetto: Oche , paperottoli, pesciolini e tartarughe.
Tutti liberi di vivere tranquillamente.

Adesso invece le cose sono cambiate. Il parco da verde è diventata una zona marrone.
E’ all’ordine del giorno trovare rifiuti galleggianti nel laghetto ormai semi prosciugato, schiuma bianca a pel d’acqua e animali abbandonati a se stessi.
Sicuramente ha influito la maleducazione delle persone che non hanno rispetto dell’ambiente che li circonda (residui di merendine lasciati a terra, bottigliette vuote, cicche di sigarette nell’erba ecc), ma anche la totale indifferenza del Comune ha contribuito al degrado più totale.
Vi mostriamo le foto scattate da un visitatore che è rimasto particolarmente colpito dalla sporcizia e dall’abbandono di quel parco che tanto piaceva.

Una tartaruga incontra sul suo percorso una bottiglia di plastica.
Uno dei tanti rifiuti che si possono trovare nel lago.

Acqua prosciugata e sporchissima.

Animali lasciati nel degrado.

Per questo motivo ho deciso di scrivere una mail al Sindaco di Empoli.
Sperando che venga letta e presa in considerazione.

“Gentile Sindaco di Empoli,
le scrivo questa mail per farle sapere tutto il mio disappunto sul degrado che si sta abbattendo sul Parco di Serravalle.
Quel parco è da anni una piccola oasi felice per tutti gli empolesi e cittadini di paesi limitrofi che vogliono passare una giornata immersi nel verde non lontano dalle loro case.
Ma adesso, quel parco, è caduto nella rovina.
Rifiuti incagliati nel fondo del laghetto, acqua sporchissima, e quei bellissimi animali lasciati a se stessi senza alcuna cura.
E’ veramente vergognoso e deplorevole far ridurre un parco in una semi discarica.
Non è accettabile dal punto di vista etico, morale e ambientale.
Gli animali ospitati (pesci, tartarughe, oche e paperi) meritano di vivere in un ambiente pulito e non sporco e infangato.
Chiedo a lei di intervenire nel recupero dell’area prima che sia troppo tardi, e prima che gli animali rischino la propria salute e/o vita.
Attendo un riscontro positivo.

RingraziandoLa della sua attenzione,
Le porgo cordiali saluti. ”

Invito tutti voi, cittadini di Empoli o non, a spedire una mail al Sindaco affinchè venga presa in considerazione la gravità della cosa.

gli indirizzi al quale inviare copia del mio messaggio, o uno tutto personale, sono:

comune.empoli@postacert.toscana.it
segnalazioni.reclami@comune.empoli.fi.it
ut.ambiente.sicurezza@comune.empoli.fi.it

Grazie a tutti!!!

——————————————————————————————————————————-

Segui la protesta sull’evento creato su Facebook, e invita tutti i tuoi amici. Clicca qui per accedere.

Anche GoNews.it ha parlato di questo post! Leggi l’ articolo completo cliccando QUI .

________________________________________________________________________

UPDATE 8/08/2012

L’Assessore all’Ambiente di Empoli, Niccolò Balducci, ci ha gentilmente risposto via mail riguardo alla segnalazione che avevamo fatto qualche giorno fa sul degrado del Paco di Serravalle :

in riferimento alla vostra segnalazione tengo a sottolineare che è stato richiesto alla cooperativa che si occupa del verde urbano un intervento straordinario per la pulizia delle sponde e delle acque del laghetto.

Purtroppo l’inciviltà delle persone che gettano bottiglie e rifiuti nel lago costringe ad attuare interventi costosi e di difficile realizzazione.

Il pessimo stato del lago, pensato per raccogliere ed essere alimentato dall’acqua piovana, è dovuto ad una stagione che mai come quest’anno ha visto così poche precipitazioni.

Questa situazione di straordinaria siccità sta mettendo in difficoltà, non solo l’ecosistema, del lago ma più in generale tutto il verde cittadino. Stiamo comunque monitorando la situazione per evitare, ove possibile, problemi a piante ed animali.

 

Rimando a disposizione per eventuali chiarimenti porgo i mie più cordiali saluti.”

   

Niccolò Balducci
Assessore ad Ambiente e piano energetico, Politiche giovanili,

Cura e tutela degli animali, Municipio partecipato,

Diritti e doveri di cittadinanza, Cooperazione internazionale

rimaniamo in attesa di poter vedere il Parco ritornare pulito come una volta.
E sicuramente staremo ben attenti a monitorare i cittadini affinchè non ci siano atti incivili di rifiuti lasciati nell’ambiente.

 

UPDATE:

Dopo qualche settimana dall’invio delle mail di protesta al Comune di Empoli, il Parco di Serravalle è tornato pulito e in ordine, come potete vedere dalle foto scattate da Isuf Copa.

Grazie a tutti per aver preso parte all’invio delle mail!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: