Annunci

°° Missione: Rendiamo Collistar Cruelty-free °°

https://i0.wp.com/www.laprofumeria.com/ec/images/collistar%20logo%20new.bmp

Collistar è una marca di prodotti per il corpo, cosmetici e make up, made in italy che riscuote molto successo in profumeria.

Non compare nella lista nera dei marchi che testano su animali, ma non è neanche cruelty free in quanto gli ingredienti che compongono i prodotti POSSONO ESSERE TESTATI da terzi.

Dato che il cliente ha un potere incisivo sulla ditta (vi ricordo che siamo NOI a decidere come va l’economia in base alle marche che acquistiamo)

proporrei di inviare tutti insieme una mail per convincere COLLISTAR a passare al cruelty free.

Ne trarremo vantaggi noi, staremo dalla parte degli animai e indirizzeremo la ditta in questione sulla giusta strada. Se poi, non verremo presi in considerazione, investiremo i nostri soldi su prodotti non testati e ci faremo intendere diversamente!

Lettera tipo:

Gentile Collistar

Invio questa mail poichè vorrei chiarimenti riguardo ai test che provvedete ad effettuare per la garanzia dei vostri prodotti.

Sono un consumatore che privilegia i cosmetici ed il make up di qualità, e credo che il vostro marchio soddisfi a pieno questi requisiti.

Ciò che viene a mancare, purtroppo, è la garanzia che i vostri prodotti non siano testati su animali.

A differenza di altri marchi , il vostro non ha ancora aderito all’iniziativa della Lav affinchè vengano fatti controlli per evidenziare che i vostri prodotti sono cruelty free. Da consumatore responsabile, acquisto sempre prodotti buoni in tutti i sensi. Non richiedo solo la qualità negli ingredienti, ma anche che essi non siano testati su esseri viventi che mi stanno a cuore.

Vi prego di provvedere al riguardo, affinchè possa continuare ad essere una vostra cliente di fiducia senza dover rinunciare ai vostri prodotti per preferire altri non testati su animali.

Un grande marchio che segna la cosmesi italiana sono sicura che ascolterà i consigli dei propri clienti.

Grazie per l’attenzione.

Nome Cognome

Città

da inviare a: mktg@collistar.it

fatelo tutti per favore… è super importante!!! facciamo in modo che sempre meno ditte decidano di testare su animali!

https://i2.wp.com/www.maxartis.it/data/703/fashon.jpg

Boicottiamo la Bellezza Assassina.

————————————————————————–

3 Ottobre 2010 : Update.

Collistar ha risposto alle nostre domande.

Gentile signora ,
le scrivo in merito alla sua richiesta di informazioni inoltrata al nostro sito.
Per risponderle in maniera completa ed esaustiva, le riporto un comunicato diffuso recentemente da Unipro (Associazione Italiana delle Imprese Cosmetiche):

“- I test su animali sono vietati dall’11 settembre 2004 su tutto il territorio dell’Unione Europea
– Dall’11 marzo 2009 è proibita la vendita dei cosmetici testati su animali e dei cosmetici contenenti ingredienti testati su animali, escluse limitate eccezioni ammesse fino al 2013 per particolarmente complesse valutazioni di sicurezza degli ingredienti
– L’industria cosmetica molti anni prima dell’introduzione di questi divieti aveva volontariamente abbandonato la sperimentazione su animali impegnandosi nella ricerca di metodi alternativi coronata dall’avvenuta convalida di alcuni di questi
– Oggi l’industria cosmetica, anche in collaborazione con la Commissione Europea, guida la ricerca nel settore della convalida dei test alternativi
– Da decenni, la sicurezza del cosmetico è valutata attraverso metodologie e competenze che garantiscono il consumatore senza ricorrere a sperimentazioni su animali.”

Per quello che riguarda le materie prime cerchiamo di selezionare sempre prodotti che non siano stati testati su animali ove esistano test alternativi che diano la stessa certezza di sicurezza.

Per i prodotti immessi sul mercato la nostra azienda non ha mai eseguito test su animali sui propri prodotti per un codice di condotta interno che ci siamo dati, non esponiamo sul pack il simbolo del coniglietto o altri simboli perchè è decisione aziendale non rendere un claim di marketing quello che invece è un obbligo di legge.

sperando di avere soddisfatto la sua richiesta
restiamo a sua completa disposizione.
Dssa Monica Broccoli

Monica Broccoli
R&D Specialist
Collistar Spa

Tel 02.6775419

Annunci

Informazioni su Carmen Luciano

Hai trovato i miei articoli interessanti? Ricevili direttamente via email sottoscrivendo al mio blog Think Green Live Vegan Love Animals ! ^-^

Pubblicato il 1 ottobre 2010, in ° attivismo ° con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 8 commenti.

  1. “Per i prodotti immessi sul mercato la nostra azienda non ha mai eseguito test su animali sui propri prodotti per un codice di condotta interno che ci siamo dati, non esponiamo sul pack il simbolo del coniglietto o altri simboli perchè è decisione aziendale non rendere un claim di marketing quello che invece è un obbligo di legge”. Si riferiscono ai test sul prodotto finito che già per legge sono vietati quindi niente codice di condotta interno, please, visto che anche dopo si ammette che è un obbligo di legge. Inoltre la signorina mostra di non sapere che il coniglietto si ottiene solo se si può garantire che le materie prime siano cruelty free altrimenti, proprio perché la legge vieta i test sul prodotto finito, tutti potrebbero forgiarsi del bunny.

    “Per quello che riguarda le materie prime cerchiamo di selezionare sempre prodotti che non siano stati testati su animali ove esistano test alternativi che diano la stessa certezza di sicurezza”. Questo è il vero motivo per cui non possono permettersi di esporre il coniglietto, perché con quel “cerchiamo” stanno di fatto dicendo che non sono in grado di garantire che le materie prime da loro acquistate non vengano testate.

    La mia opinione è che questa gente non è diversa da “Bottega Verde” che si nasconde dietro al fatto di non testare i prodotti finiti sugli animali per ingannare (ed è in pieno il caso di dirlo) il consumatore. Non lasciamoci ingannare e pretendiamo certificazioni, chi non le dà è perché non lo può fare.

  2. Ho ricevuto la stessa risposta, anche se le prime frasi risultavano un pochino più “aggrassivo”..ma non fa niente, probabilmente c’è un po’ di nervosismo nell’aria. Quello che volevo chiedervi è cosa avete risposto? io ho scritto che probabilmente sottovalutano le mie capacità di leggere tra le righe e che mi sarei aspettata più collaborazione da parte loro mentre ho ricevuto solo una sorta di “ammissione di colpa” maldestramente camuffata che offende la mia cultura e la mia intelligenza…ecc. ecc.
    fatevi sentire ragazze, anche con parole semplici, non facciamoci intortare! (…e loro sperano tanto di esserci riusciti)

    • sbarellababyanimals

      Ciao Miky.. Grazie per aver collaborato anche tu! io ho risposto che avrei scelto prodotti che realmente garantiscono di non testare su animali (evitando di comprare i loro, quindi). Non mi piace chi cerca di rigirare le persone con le parole.

  3. “aggressive” 🙂

  4. grazie per l’iniziativa! ecco la risposta che ho ricevuto io..che ne pensate? sotto è riportata anche la mail che avevo scritto sulla base della vostra
    la giro anche alla LAV e sento che ne pensano ciao! Natalia

    Gentile Sig.ra Lupi,
    le scrivo in merito alla sua richiesta di informazioni.

    Tutti i prodotti Collistar vengono sottoposti ad un test che prevede l’applicazione del prodotto per 48 in occlusione, ossia con un cerotto che copre il prodotto, e su 20 soggetti maggiorenni e volontari. Dopo le 48 ore il cerotto viene rimosso e si controlla lo stato irritativo del prodotto sulla pelle.
    Nel caso di prodotti destinati alle pelli sensibili e reattive i prodotti vengono applicati su soggetti preselezionati con cute sensibile e solo dopo avere prima condotto un’indagine in vitro su tessuti ricostituiti.

    Per quanto riguarda le materie prime, Collistar segue la Direttiva Europea esattamente come tutte le aziende cosmetiche del Continente.

    * I test su animali sono vietati dall’11 settembre 2004 su tutto il territorio dell’Unione Europea
    * Dall’11 marzo 2009 è proibita la vendita di cosmetici testati su animali e di cosmetici contenenti ingredienti testati su animali, escluse limitate eccezioni ammesse fino al 2013 per particolarmente complesse valutazioni di sicurezza degli ingredienti
    *L’industria cosmetica, molti anni prima di questi divieti, aveva volontariamente abbandonato la sperimentazione su animali impegnandosi nella ricerca di metodi alternativi coronata dall’avvenuta convalida di alcuni di questi
    *Oggi, l’industria cosmetica, anche in collaborazione con la Commissione Europea, guida la ricerca nel settore della ricerca e convalida di test alternativi
    *Da decenni, la sicurezza del cosmetico è valutata attraverso metodoogie e competenze che garantiscono il consumatore senza ricorrere a sperimentazione su animali.

    Detto ciò, non ci è possibile vantare per i nostri prodotti la non-sperimentazione sugli animali, dato che si tratta di un vero e proprio obbligo di legge.

    Spero di averle fornito sufficienti informazioni,
    cordiali saluti

    Dr.ssa Elisa Pirovano

    Elisa Pirovano
    CQ/R&D Collistar S.p.A.

    Via G.B. Pirelli, 19 – 20124 Milano
    Tel 02 6775 491 begin_of_the_skype_highlighting 02 6775 491 end_of_the_skype_highlighting
    Fax 02 6775 454
    epirovano@collistar.boltongroup.it
    ——————-
    Gentile dssa Monica Broccoli,
    Invio questa mail poichè vorrei chiarimenti riguardo ai test che provvedete
    ad effettuare per la garanzia dei vostri prodotti.
    Sono una consumatrice che privilegia i cosmetici ed il make up di qualità e
    credo che il vostro marchio soddisfi a pieno questi requisiti.
    Ciò che viene a mancare, purtroppo, è la garanzia che i vostri prodotti non
    siano testati su animali e in particolare la garanzia che le materie prime da v
    oi acquistate non siano state testate.
    A differenza di altri marchi, il vostro non ha ancora aderito all’iniziativa
    della Lav affinchè vengano fatti controlli per evidenziare che i vostri prodott
    i sono cruelty free.
    Da consumatore responsabile, acquisto sempre prodotti buoni in tutti i sensi. No
    n richiedo solo la qualità negli ingredienti, ma anche che essi non siano testat
    i su esseri viventi che mi stanno a cuore.
    Vi prego di provvedere al riguardo, affinchè possa continuare ad essere una
    vostra cliente di fiducia senza dover rinunciare ai vostri prodotti per preferir
    e altri non testati su animali.
    Un grande marchio che segna la cosmesi italiana sono sicura che ascolterà i
    consigli dei propri clienti.
    Grazie per l’attenzione.

    Natalia Lupi

  5. Ciao! Volevo chiederti se per caso sai se si sono aggiornati o ancora non si sa niente? Perché sto cercando qualche informazione ma non si trova niente 😦
    Altre aziende che non riesco a trovare sono la Bic (lamette) e Gum (spazzolini per i denti). Sai qualcosa anche di questi?
    Scusa il disturbo e grazie ancora:)
    Anna

    • sbarellababyanimals

      Ciao!
      La BIC testa su animali.
      E’ vero che è stato emanato il divieto, ma molte aziende comprano le materie prime dalle case farmaceutiche che ancora sperimentano!

Lascia un commento :)

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: