Archivi Blog

°°[Review] Collagene Vegetale & Vitamina C Attivo Puro • La Saponaria°°

Cari e care followers,
in questo articolo voglio parlarvi di due prodotti per la salute e la bellezza della pelle che ho scoperto di recente e che mi hanno particolarmente soddisfatta, tanto da desiderare di recensirli qui sul mio blog.
Si tratta del collagene vegetale e della vitamina c • attivo puro a marchio La Saponaria.


Iniziamo dal primo 🙂
Dopo aver parlato della triste realtà dei cosmetici e delle “acque di bellezza” contenenti collagene animale (di bovino, solitamente) ho cercato su Macrolibrarsi (e-commerce fornitissimo e con prezzi onesti) un’alternativa vegetale, e l’ho trovata!

Il collagene è una proteina naturalmente presente nel nostro organismo (e nell’organismo degli animali). Col passare del tempo, con l’invecchiare, la produzione corporea di collagene diminuisce. Questo inevitabile rallentamento porta con sé la perdita progressiva di tono ed elasticità cutanea. Ma la natura con le sue meraviglie vegetali ci offre ogni rimedio per ogni nostra necessità, senza il bisogno di arrecare sofferenza agli animali. La Saponaria ha così formulato Collagene Vegetale, un flaconcino da 30 ml di prodotto che racchiude in sé la combinazione di due estratti portentosi: uno proviene dal frutto della Kigelia Africana, l’altro dalla corteccia della Quillaja Saponaria. Entrambi sono ricchi di peptidi e di flavonoidi che, una volta entrati in sinergia, sprigionano le loro potenti azioni elasticizzanti
tonificanti e liftanti. Azioni che ho visto sin dalle prime applicazioni sulla mia pelle.

Pianta, fiore e frutto della Kigelia Africana
Quillaja Saponaria

Appena arrivato a casa ho provato subito il Collagene Vegetale su tutto il viso, semplicemente puro sulla pelle. Sono bastate poche gocce per idratare in modo efficace l’epidermide. Il prodotto si è asciugato subito e ha lasciato una sensazione di compattezza ed elasticità. Nei giorni successivi l’ho utilizzato anche unito alla crema viso come booster e mi è piaciuto moltissimo.
Il fatto che non abbia una fragranza, e che sia quindi dal profumo neutro, lo rende perfetto da abbinare a qualsiasi crema viso si utilizzi.

Parlando dell’acquisto con le persone che seguono la mia pagina Facebook, alcune oltre a riferirmi che si sono trovate benissimo con questo prodotto mi hanno suggerito anche di provare la Vitamina C Attivo Puro, sempre de La Saponaria. Così, incuriosita, l’ho acquistata la settimana scorsa e l’ho subito provata sulla pelle non appena arrivato il pacchetto ecologico di Macrolibrarsi.



Sono rimasta veramente colpita dall’efficacia di questo prodotto.
Avevo sentito della presenza in commercio di creme viso con la vitamina c all’interno, ma non credevo esistesse alla vendita anche una versione pura come quella proposta da La Saponaria.

Già dalla prima applicazione ho notato che la pelle era molto più luminosa, fresca e compatta.
L’ho applicata pura, giusto qualche goccia, per giorni consecutivi e la sensazione è stata quella di avere una pelle dal colorito uniforme, più roseo, come se avessi applicato la mia CC cream Erbolario che di solito metto sul viso durante i mesi autunnali e invernali.


Sia il Collagene Vegetale che la Vitamina C sono state due belle scoperte cosmetiche che da ora in poi non mancheranno più nella mia beauty•bag. Altro che bevande con collagene bovino idrolizzato e creme con collagene “marino” derivato da creature acquatiche. Entrambi i prodotti che ho acquistato e provato sono interamente vegetali con formulazione vegan, esempio concreto di come si possa avere cura della propria bellezza senza far sfiorire quella degli animali.
Mi sento di promuoverli a pieni voti per la pelle sia maschile che femminile.


Al prossimo articolo!

Carmen

°°Linea Cosmetica all’UOVO: Mai Più Alkemilla Eco Bio Cosmetic°°

Esistono aziende che producono cosmetici contenenti derivati animali, e che vedendo le tendenze del mercato decidono di proporre prodotti nuovi, riformulati, interamente vegetali.
E poi, accade anche che aziende che da anni mettono in commercio prodotti vegetali, con diciture “vegan” e per giunta non testati su animali facciano due passi indietro.

E’ accaduto ad Alkemilla Eco Bio Cosmetics.

Ho scoperto attraverso un post sponsorizzato che l’azienda ha da poco lanciato sul mercato una nuova linea dal nome Botanic Alkhair.

La presentazione fotografica, un po’ stile fattoria un po’ stile mangiatoia del presepe, mi ha lasciata sconcertata.
Uno shampoo e un vasetto di maschera capelli messo accanto a un cestino con delle uova, e un ovulo aperto in due al centro.

Riporto per mettervi al corrente la descrizione della linea, pubblicata dall’azienda sulla pagina Facebook.


L’uovo, da sempre considerato un rimedio straordinario, noto per le sue proprietà ristrutturanti“.
Su questa frase che trasuda di utilitarismo specista, mi porta a pensare che viene a mancare un’ottica ecocentrica con la quale vedere gli ovuli degli altri animali.
Un uovo, in questo caso di gallina, è una cellula che contiene tutte le sostanze necessarie per formare una vita. Dovrebbe essere questa la prima e la sola impressione a risaltare ai nostri occhi.

<<Eh ma le galline le uova le fanno lo stesso!>> potrebbe affermare qualcun*. Rispondo dicendo che probabilmente anche noi femmine umane avremmo ovulato circa ogni giorno, se fossimo state sottoposte al lungo processo di allevamento finalizzato a renderci macchine viventi da produzione.
Sono state manipolate “razze” di galline capaci di deporre dalle 250 alle 300 uova all’anno. Se quanto ne so di zoologia è verità, nessun animale in natura può dare vita a un figlio al giorno.

Ma torniamo alla presentazione del prodotto:
“agendo sempre nel rispetto della natura e degli animali” si legge alla fine di essa.
Dove sarebbe il rispetto?
Secondo il mio modo di vivere, simile a quello di milioni di persone in tutto il mondo, se rispetto una creatura non attendo dal suo corpo derivati da usare a mio piacimento, o per scopo di lucro.

Da persona amante degli animali, da cliente, da blogger che da anni promuoveva prodotti di questa azienda per il bene della causa cruelty free mi sento molto delusa.
Attraverso il mio blog vi avevo parlato della maschera capelli panna e fragola vegetale, degli addolcilabbra, dei prodotti per capelli e addirittura quest’anno avevo comprato dei solari, prossimi anche loro a ricevere una recensione pubblica.
Avevo già dato nel 2018 ad Alkemilla Eco Bio Cosmetics il beneficio del dubbio con la scelta di Giulia De Lellis come testimonial.
Adesso, con questa ennesima scelta di marketing, è arrivato il momento di mettere la parola fine agli acquisti.

Non comprerò più nulla che sia prodotto da Alkemilla, e mi impegno a rimuovere tutte le recensioni che avevo pubblicato sotto forma di articolo qui sul blog e di video sul mio canale YouTube.
Lo faccio per rispetto degli animali, e delle persone che li amano.


Concludo questo articolo con un esempio di allevamento di galline ovaiole.
Indagine svolta da un’associazione di diritti animali.
Non mi interessa se Alkemilla compri uova di galline in gabbia come queste, che razzolano “a terra” in un capannone con luce artificiale, che abbiano qualche ora di libertà “biologica” o “del contadino” in fondo alla strada.
La detenzione è finalizzata all’ottenimento degli ovuli ed ogni detenzione è da biasimare!

RISPETTO PER OGNI FORMA DI VITA!
LA LORO ESISTENZA NON E’ ALLA NOSTRA MERCE’


FANTASTIKA BIO


Se volete avere cura della vostra bellezza, vi suggerisco di scoprire il marchio Fantastika Bio di cui sono cliente e consulente.
Non ha MAI realizzato prodotti contenenti ingredienti animali, ha certificazioni serie e vanta di ottimi prodotti efficaci e vegetali.
QUI il catalogo completo. Guardate con i vostri occhi.

°°[Review] Jade Roller Plantifique°°

Ciao e ben ritornat* sul mio blog 🙂
In questo articolo voglio parlarvi di uno strumento per il benessere della pelle del viso che ho scoperto di recente e che fino a poche settimane fa non conoscevo: il jade roller!

Jade Roller e pietra Gua Sha a marchio Plantifique



Detto in italiano, è un rullo fatto in pietra di giada. Nei negozi online si trovano altri modelli realizzati anche in quarzo rosa. Ammetto di essere stata tentata da questo colore visto che è il mio preferito ( ho persino l’auto color glicine, per farvi capire 😀 ) ma alla fine il verde natura ha vinto ed ho scelto il modello Plantifique con certificato di garanzia. Aveva ottime recensioni e in più il prezzo era abbordabile (23 euro).

Il jade roller assieme alla pietra gua sha, presente nella confezione massage set, non sono conosciutissimi in Europa, ma ho letto che invece nei paesi asiatici vengono molto utilizzati e sono apprezzati come validi strumenti coadiuvanti alla bellezza.
E vi assicuro lo sono!


Il rullo ha un’impugnatura fatta in pietra di giada e due due estremità metalliche dorate di ottima fattura che ruotano: una con pietra di dimensioni maggiori, l’altra con pietra di dimensioni minori.
La pietra di giada più ampia si può utilizzare per massaggiare il volto in aree estese: fronte, collo, guance. La pietra di giada più piccolina è particolarmente indicata per massaggiare aree più ristrette, come quella del contorno occhi o delle labbra.

La sensazione di benessere che si prova nel far ruotare il rullo massaggiando la pelle del viso è indescrivibile: un gesto semplice, totalmente rilassante, che spostando i liquidi favorisce una sensazione di tonicità, compattezza e morbidezza.

La pietra Gua Sha invece si può passare sul mento, sulla fronte, sulle sopracciglia, e offre la stessa sensazione di benessere.
La direzione ottimale da tenere è quella dall’interno si verso l’esterno.

Massaggio a viso struccato



Questi strumenti da massaggio, se utilizzati sulla pelle del viso ben pulita in aggiunta di una crema o di un olio idratante, aiutano a ridurre visibilmente le occhiaie e migliorano la circolazione sanguigna. Di conseguenza, la pelle del viso risulterà liscia, riposata e rosea.

Ogni sera mi strucco con un detergente delicato, passo uno strato di crema idratante anti-età all’olio di argan, succo di aloe e olio d’oliva, e al mattino seguente massaggio per almeno 5-10 minuti il viso.

Il risultato è una pelle senza imperfezioni pronta al trucco.
La genetica conta tanto, ma anche i prodotti che usiamo per avere cura di noi e il nostro stile di vita sono decisivi per ciò che siamo esteriormente.

Ricapitolando: sono davvero soddisfatta di questo acquisto fatto a marzo. Penso che il jade roller (in pietra di giada, ma credo vada bene anche di quarzo) sia uno strumento assolutamente valido che tutti dovremmo utilizzare, indistintamente dall’età e dal genere di appartenenza. Provatelo anche voi e scoprirete un piccolo rituale di bellezza da concedervi ogni giorno o quando ne sentite il bisogno.

Per me è approvato, e sono felice di averlo nella mia beauty bag insieme a tutti i miei prodotti preferiti che mi fanno stare bene.


Al prossimo articolo di recensione!



Carmen

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: