Archivi Blog

°°[Review] Manifestare con La Luna & Carte della Luna di Alessandra Donati°°

Cari e care followers,
questo articolo che ho scritto per voi racchiude nuove informazioni sulla consapevolezza e sull’autorealizzazione. Come sapete, il mio blog è in continua evoluzione, in base alle mie esperienze di vita, e sempre pronto a diffondere utilità che possono interessare altre persone.

Tre anni fa – era agosto 2019 – ho iniziato a scrivere le mie primissime intenzioni lunari su un quaderno apposito (di cui vi ho parlato in questo articolo). Avvicinarmi alla conoscenza di come la Luna, con le sue fasi, riesca a influire sulla nostra vita, sulle decisioni che prendiamo e i nostri desideri mi ha permesso di vedere concretizzarsi tanti sogni.
Non ho mai smesso di scrivere, blu su bianco, cosa voglio. E puntualmente su quelle pagine scritte sono tornata a evidenziare in verde le frasi-volontà che si sono manifestate: progetti, esami universitari, relazioni, impegni, conquiste e traguardi.

La Luna – foto scattata dal mio telefono dal telescopio dell’osservatorio Astronomico di Montelupo Fiorentino


Di recente hanno potenziato le mie volontà due oggetti preziosi realizzati dalla scrittrice Alessandra Donati: si tratta del libro Manifestare con la Luna e del mazzo di Carte della Luna, entrambi editi da Età dell’Acquario.

• Il libro Manifestare con la Luna di Alessandra Donati è davvero una guida illuminante su tutti i rituali che si possono svolgere in base alle fasi lunari. Attraverso questa lettura ho appreso che ci sono energie diverse collegate al suo essere nuova, piena, crescente o calante.
Alessandra spiega in modo molto chiaro come si può beneficiare dell’influsso di questo corpo celeste, confidando nelle proprie potenzialità, sentendosi parte e tutt’uno dell’universo, e chiedendo ausilio alla Luna, all’Arcangelo Michele e ad Haniel.
Ho imparato che ci sono momenti per seminare (letteralmente!) i nostri desideri, altri per farli illuminare dalla luce della Luna e vederli crescere, e altri ancora per lasciare andare sensazioni, cose, situazioni che non possono più far parte della nostra vita.
Dei suggerimenti dati dalla scrittrice ho seguito la semina dei fagioli (che bella esperienza vederli germogliare!), la realizzazione dell’acqua informata e allunata, la pulizia degli ambienti in luna calante e la scrittura delle intenzioni durante luna nuova. Il libro è ricco anche di preghiere, che aiutano a sentirsi connessi durante le richieste.
Consiglio questa lettura a chi, come me, ha maturato una consapevolezza tale da comprendere l’infinito potenziale che risiede nella nostra mente. Offre nuovi spunti che ci aiutano ad avanzare nel nostro cammino.

Le Carte della Luna fanno parte della mia vita da qualche mese. Quando le ho viste sono ne rimasta molto affascinata poiché a differenza dei tarocchi marsigliesi hanno una grafica chiara, delle spiegazioni al proprio interno e un significato ben preciso. Ho iniziato ad utilizzarle per fare degli oracoli personali, ma anche per dare una risposta a chi sentiva il bisogno di porre un quesito alla Luna.
Sono molto facili e intuitive da utilizzare, e grazie al libretto che contiene la scatolina è semplice consultarle. Alessandra sul suo canale YouTube ha pubblicato diversi video dove spiega il loro utilizzo, e spesso propone anche corsi per imparare a leggerle con maggiore attenzione.

Per la mia divinazione ho acquistato un bellissimo tappetino effetto velluto, con stelline e lune argento su uno sfondo blu notte: semplicemente perfetto e in tema!

Proprio oggi, dopo aver chiesto alle carte di darmi un messaggio spontaneo (che poi è arrivato, più preciso e diretto non poteva essere!) ho dato la possibilità ad alcune persone di porre un quesito e di consultare le carte come oracolo. Amore, progetti, fortuna, desideri. È stato bello dare una risposta, con annesse sensazioni dallo scegliere la carta, e sentirmi dire che quel responso risuona molto e che con le mie parole ho contribuito a migliorare la giornata della persona in questione.

Sono davvero contenta di aver arricchito la mia biblioteca personale con il libro di Alessandra Donati e con le sue bellissime carte, ma anche di far parte della sua community esclusiva dove persone affini scambiano idee e consapevolezza.

Ci sono filosofie che dicono che la vita sia già scritta, che semplicemente la percorriamo senza sapere però cosa ci aspetta. Questi strumenti sono sicuramente un aiuto per avere chiarezza e fiducia verso le decisioni che prendiamo e il nostro cammino.

(Manifestare con la Luna e le Carte della Luna sono attualmente scontati del 15% su Macrolibrarsi)

Al prossimo articolo 🙂


Carmen

°°Rondine Intrappolata nel Centro dei Borghi di Navacchio°°

Cari e care followers, vi informo di una situazione davvero triste di cui mi hanno messo al corrente ieri sera due attiviste della provincia di Pisa.
Nel Centro Commerciale dei Borghi • Coop.Fi a Navacchio (PI) c’è una rondine intrappolata nella struttura da fin troppe ore.

In foto: la rondine intrappolata sotto al soffitto del Centro dei Borghi di Navacchio (PI)

Spiega Alice, l’attivista che mi ha contattata per mettermi al corrente del fatto:
“lungo la parte centrale del centro commerciale ci sono dei lucernari molto ampi che non possono essere aperti. Ogni tanto, forse dovuto all’apertura delle porte da parte dei dipendenti, entrano delle rondini che poi non escono più vive. L’area è vasta, i soffitti sono altissimi, le vetrate sembra che si possano aprire solo in caso di incendio. E così finiscono per morire lì dentro. Ho provato a parlare con il personale della struttura ma le risposte sono state vaghe. Ho chiamato allora un’amica veterinaria che si è recata sul posto assieme a me. Abbiamo trovato una rondine bloccata ma non sappiamo quanto possa sopravvivere”.

Poco fa ho telefonato alla Direzione del Centro Commerciale dei Borghi.
Al telefono mi ha risposto una dipendente molto gentile che mi ha confermato la presenza di una rondine vicino l’area ristoro (zona OVS). Mi ha informato che si è recata sul posto anche una guardia LIPU e che per quanto è possibile, i dipendenti stanno cercando di tenere le aree di uscita aperte per permettere alla rondine di tornare all’esterno. È stata collocata anche una ciotola d’acqua per permettere all’animale di potersi abbeverare.

Un impegno lodevole, sicuramente, ma con le porte d’uscita aperte si rischia di far entrare altri animali, e non sappiamo se la rondine uscirà mai. Forse il rumore, lo smarrimento, potrebbero non portarla mai a volare verso la zona da dove è entrata.

Una situazione davvero triste che vede protagonisti degli protetti in Italia dalla legge n. 157/92 e dall’articolo 635 del codice penale. Urge il trovare una soluzione per evitare che questi uccelli finiscano, per errore, intrappolati nel centro commerciale e lì muoiano mentre esseri umani lavorano o fanno spesa.

Chiediamo un imminente intervento da parte di chi gestisce la struttura affinché nessuna rondine più rimanga intrappolata.

Messaggio da inviare:

Spettabile Direzione Centro dei Borghi Coop.Fi
Ho appreso che all’interno del vostro centro commerciale capita che delle rondini finiscono intrappolate sotto al soffitto, in prossimità dei lucernari del corridoio centrale della struttura. In questo momento è intrappolata una, e non sappiamo quanto ancora possa continuare a vivere. Comprendo che sia una situazione non voluta dove gli animali accedono per errore all’area commerciale, ma è necessario trovare una soluzione non solo per impedirne la loro entrata, ma soprattutto per permettere a questi volatili di poter uscire dall’area del soffitto senza rischiare di morire di stenti.
Con la presente email mi unisco all’invito collettivo promosso dal blog sul riconoscimento dei diritti animali Think Green • Live Vegan • Love Animals per chiedervi un pronto intervento.
Attendiamo con fiducia una risoluzione tempestiva del problema affinché il centro commerciale dei Borghi, luogo di relax e utilità per le persone umane che frequentiamo con piacere, non sia più un luogo dove queste creature del cielo finiscono intrappolate. Esse meritano rispetto, attenzioni e protezione.

Saluti
Nome, Cognome

Da inviare all’indirizzo:
direzione@centrodeiborghi.it


Ringrazio chi vorrà unirsi all’invio di email per chiedere la soluzione del problema,
e attendo con fiducia una risposta positiva da parte della Direzione del centro.

Carmen


AGGIORNAMENTO delle 11.30 del 9/09/2022

Mi ha informato Paola Zintu, veterinaria che si è mobilitata dopo la segnalazione di Alice,
che la rondine è stata liberata. Il Direttore ha accolto i suggerimenti di Paola e fortunatamente l’animale è uscito dalle aree aperte. Ringraziamo pubblicamente la Direzione del Centro dei Borghi di Navacchio per aver permesso a questa creaturina di tornare alla sua vita.


Mail tipo da inviare:

Spettabile Direzione Centro dei Borghi Coop.Fi
Ho appreso che all’interno del vostro centro commerciale era rimasta intrappolata una rondine e che è stata finalmente liberata dopo ore di reclusione. Vi ringrazio enormemente per aver collaborato affinché l’animale uscisse dalla struttura. Spero che verrà trovata una soluzione per impedire in futuro la loro accidentale entrata senza rischiare di morire di stenti intrappolate sotto al soffitto.
Una soluzione etica ed efficace affinché il centro commerciale dei Borghi, luogo di relax e utilità per le persone umane che frequentiamo con piacere, non sia più un luogo dove queste creature del cielo finiscono intrappolate. Esse meritano rispetto, attenzioni e protezione.

Saluti
Nome, Cognome

direzione@centrodeiborghi.it

°°[Review] Un Gelsomino ~ Alimentazione Naturale @ Salerno°°

Cari e care followers, in questo articolo desidero parlarvi di un locale vegano meraviglioso che ho avuto il piacere di scoprire – su suggerimento di persone vegan che seguono il mio blog – e di visitare da cliente assieme al mio compagno durante la settimana che abbiamo trascorso nella bella Salerno. Si tratta di Un Gelsomino ~ Alimentazione Naturale, situato in via Zara n°24.

Un Gelsomino è un negozio di alimenti naturali e ristorante di cucina vegan & macrobiotica. È gestito da tre fratelli, Giovanni, Vito e Cosimo, che si sono avvicinati alla filosofia di vita che ci accomuna partendo da motivi salutistici. Ci hanno raccontato che hanno risolto diversi problemi di salute nel giro di pochi mesi alimentandosi esclusivamente di cibi vegetali, e facendo così della dieta una vera e propria cura. Raggiunta la consapevolezza dei benefici della sana alimentazione, è iniziato il loro percorso per aiutare anche altre persone con l’apertura di un negozio con ristorante.

Vito e Giovanni

“Nel nostro locale serviamo piatti bilanciati che vengono facilmente assimilati, che non appesantiscono e che nutrono oltre a saziare. Le proteine sono vegetali, e gran parte degli ortaggi e delle verdure che compongono i piatti provengono dai nostri campi coltivati. Ci impegniamo in una coltivazione consapevole che evita sprechi idrici e che ha incuriosito altre realtà” ci hanno spiegato.

Uno degli espositori di alimenti naturali del negozio

“Abbiamo piatti sempre diversi in base a ciò che offre la terra, con ingredienti stagionali. Creiamo piatti semplici e genuini evitando di raffinare troppo le materie prime per esaltarne il gusto ed i valori nutrizionali. La nostra cucina ha sapori autentici” ci ha detto Giovanni, appassionato del suo lavoro e di quella che oltre la ristorazione è una vera e propria missione di vita.

Giovanni, i suoi fratelli e lo staff della cucina, portano avanti una realtà unica nel suo genere nella bella Salerno, che unisce la buona cucina alle energie positive dei frutti della terra.

Abbiamo avuto il piacere di provare per la prima volta la cucina di Un Gelsomino un sabato sera. Nel fine settimana il locale propone pizza lievitata con lievito madre in diverse varianti e noi abbiamo scelto quella Ortolana, con ortaggi (zucchine, patate, pomodorini) e Gondino. Una pizza buonissima come ne abbiamo trovate poche in giro per il mondo!

Oltre alla pizza, abbiamo voluto assaggiare anche le zeppoline con fiori di zucca, cipolla e carote: deliziose, e la porzione era davvero abbondante.

Abbiamo concluso la cena con un bel dolce: un gelato di riso al cioccolato e al mirtillo. Per la prima volta in vita mia ho assaggiato un gelato artigianale fatto con bevanda di riso integrale autoprodotta. Senza zuccheri, naturalmente dolce. Delizioso!

Rimasti talmente entusiasti dalla cortesia, dalla gentilezza dei proprietari e dalla bontà dei piatti siamo tornati una seconda e terza volta a provare altre specialità naturali.

Martedì sera, a uno dei tavoli posti nella graziosa area esterna del locale, abbiamo gustato un meraviglioso piatto unico composto da vari assaggi: bietola in besciamella di riso, riso con zucca hokkaido, pasta in crema di fagioli cannellini e insalatina fresca preceduti da una zuppetta di miglio e quinoa. Quest’ultima ideata per favorire la digestione del piatto unico, accompagnata da una brocca di thé a infusione. Abbiamo particolarmente apprezzato questo piatto per la sua bontà, per i sapori delicati e per la porzione abbondante. Un rapporto qualità prezzo veramente ottimo (pensate, piatto unico + zuppetta + thé, solo 10€)

A fine pasto abbiamo optato per due dolcini: uno strudel pere e mele e torta di carote al cioccolato. Una vera delizia, entrambi.

Mercoledì invece siamo tornati a pranzo, e anche stavolta ci siamo innamorati di altri piatti elencati sulla lavagna sempre aggiornata del locale.

Ci sono state offerte delle zeppoline porri e carota, speciali! Come primo piatto abbiamo scelto uno spaghetto alla “Ciauliello”, impreziosito da pomodorini, peperoncino, olive, pesto di finocchietto selvatico, capperi e spolverata di Gondino Pangea Food: che meraviglia! Una porzione abbonantissima, saporita, che ci ha davvero estasiati per la sua bontà.

Come secondo piatto ci è stato proposto del seitan con patate e insalata. Il seitan più morbido e delicato che abbia mai assaggiato. Si scioglieva in bocca! Ottimo poi l’olio di condimento: anche quello di produzione propria dei titolari del ristorante.

Ho veramente amato Un Gelsomino ~ Alimentazione Naturale. Non nascondo di essermi commossa guardando il modo in cui amorevolmente erano stati scritti i piatti del giorno. Il mio compagno ed io siamo rimasti stupiti da così tanta passione e così tanto amore riposti in questa attività.

Siamo contenti di aver sostenuto una realtà unica come questa. E il nostro invito per voi è, se passate da Salerno, di prenotare un tavolo e lasciarvi deliziare dai piatti freschi di Un Gelsomino.

Le porzioni sono abbondanti, i prezzi sono onestissimi, il locale è accogliente, i titolari gentilissimi e dalla mente illuminante. Le opzioni sono freschissime e di ottima qualità, e come ultimo dettaglio (per chi ama come me l’estetica) il buonissimo cibo è servito in piatti, scodelline e vassoi stupendi, di una fine porcellana colorata dai bellissimi motivi.

Ringrazio Giovanni, Vito e Cosimo per la loro ospitalità, per le meravigliose persone che sono e per aver donato alle persone la possibilità di fare esperienza della propria cucina naturale.

Un Gelsomino ~ Alimentazione Naturale via Zara n°24, Salerno • tel. 089 221527

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: