Archivi Blog

°°BamBaw: Set di Posate in Bambù°°

La plastica, nata come materiale d’innovazione pratico e leggero, con l’introduzione dell’usa e getta è diventata una vera e propria minaccia per l’ambiente.
Con ogni probabilità la causa può essere attribuita al numero esponenziale di individui che la utilizzano e il modo in cui la utilizzano.

Un quantitativo spropositato di rifiuti plastici ormai invade terreni, mari e oceani, intossicando e causando la morte degli animali.
Tappi di bottiglie, cannucce, sacchetti, cotton fiock, posate.. tutto ciò che è monouso si può trovare disperso nell’ambiente.

La salute della natura che mi ospita è fra le cose a cui tengo di più, pertanto da qualche anno ho voluto rivedere il mio modo di comportarmi e le mie scelte, cercando sempre di fare del mio meglio e di agire col minor impatto ambientale.

– Ho smesso di usare bicchieri di plastica, utilizzando quelli in mater-bi, quelli in vetro o la tazza ecologica in bambù
– Ho abolito i sacchetti in plastica per la raccolta della lettiera del gatto preferendo quelli biodegradabili
– Ho smaltito quelli in plastica e acquistato nuovi accessori per la cura del micio in fibra di riso e bambù 100% compostabili
– Ho sostituito i cotton-fiock con il bastoncino in bambù Oriculi di Lamazuna
– Ho riutilizzato, barattato e scambiato abbigliamento che non usavo più
– Ho acquistato uno spazzolino in bioplastica con testine intercambiabili
– Non ho più comprato sacchetti in plastica: per fare spesa uso quelli in cotone riutilizzabili
– Ho iniziato a comprare sapone liquido sfuso riutilizzando gli stessi contenitori

Queste sono solo alcuni degli accorgimenti che ho deciso di avere per rispettare l’ambiente.

Ma arriviamo al punto saliente di questo articolo.
Qualche giorno fa guardando le foto caricate dai miei contatti di instagram mi sono imbattuta in un bellissimo set di posate in legno di bambù da riutilizzare fino al loro deterioramento. Mi ha colpito così tanto che ho deciso di acquistarlo.

Pagato 12 euro, il set è arrivato a casa spedito da Amazon. Racchiuse in un astuccio in cotone ho trovato un cucchiaio, un coltello che sembra sufficientemente tagliente, una forchetta, una cannuccia e uno spazzolino per pulire la cannuccia.

Sono rimasta estremamente soddisfatta del mio acquisto. All’inizio non avevo compreso che quel “bastoncino” fosse la cannuccia. Quando ho capito cosa fosse mi è piaciuta davvero tanto l’idea. Sapere che da oggi userò questi utensili anziché altri in plastica o mater-bi mi fa sentire un po’ più leggera e meno colpevole per il degrado ambientale che noi umani abbiamo generato.

Prossimamente caricherò sulla mia pagina facebook (la trovate qui sul blog nella colonna a sinistra) altre foto dell’utilizzo di questo set.

Mangiate spesso fuori?
Volete abituare i vostri bambini al rispetto per il pianeta?
Vi piacerebbe fare un regalo graditissimo e originale?
Vi consiglio davvero di acquistare questo set e di utilizzarlo al posto delle posate usa e getta. Se ciascuno di noi si impegnasse seriamente vedremmo risultati concreti in poco tempo.

Grazie ❤

Al prossimo articolo.

Carmen

Annunci

°°[Review] Deodoranti Naturali: Promossi & Bocciati°°

Il deodorante è uno dei cosmetici che assolutamente non può mancare per la cura e l’igiene del proprio corpo. A meno che non si voglia allontanare le persone 🤣

In commercio se ne possono trovare di tanti tipi: spray, roll on, vapo, in crema e anche solidi.

In questo articolo vi mostro quelli che ho provato personalmente dopo averli testati per settimane.

Come tutti i prodotti che utilizzo ovviamente anche questi deodoranti sono realizzati con ingredienti vegetali e non sono testati su animali.

 

Deodorante Lamazuna solido

Questo deodorante, realizzato dalla dall’azienda francese Lamazuna, ha come caratteristica l’essere solido e quindi di non avere un flacone o contenitore (da smaltire) che lo racchiuda. Utilizzarlo è molto semplice: basta passarlo sotto un filo d’acqua corrente e poi applicarlo sulla pelle asciutta, stendendo delicatamente il prodotto. L’ho utilizzato per molte settimane consecutive e devo ammettere che la sua efficacia è davvero sorprendente. L’azione deodorante è attiva per tutto il giorno. Non ha una profumazione intensa e questo permette al prodotto di essere indicato soprattutto per chi non preferisce dei deodoranti profumati. L’unica nota negativa che ho trovato in questo cosmetico è il fatto che dopo un po’ di settimane di utilizzo e la pelle risulti arrossata. Non ho ben compreso come mai questa reazione. Potrebbe darsi che sia dovuto semplicemente alla mia pelle, ecco perché lo alterno con altri deo.

Costo: 9.90 euro

Efficacia: 8/10

Pregi: zero rifiuti

Difetti: arrossamento della pelle se usato in modo intenso

Lo si può acquistare online cliccado qui.


 

Deodorante Ekos Spray

Il deodorante in questione è spraye contiene fra gli altri ingredienti oli di geranio e lavanda bio. Il profumo è molto gradevole, peccato che una volta applicato sotto le braccia il prodotto risulti difficile da asciugarsi e un po’ appiccicoso. Non so se sia dovuto al fatto che l’ho usato in estate. Comunque, la sua azione deodorante sulla mia pelle è durata circa 5 ore. Se si suda molto o si va in palestra è necessario lavarsi e riapplicarlo.

Costo: 3.99 euro

Efficacia: 6/10

Pregi: buon profumo

Difetti: pelle non asciutta

Lo si può acquistare nei negozi Tigotà.


 

Deodorante roll Deomilla

Ho acquistato questo deodorante di Alkemilla poiché ero curiosa di provarlo. Sono una cliente abituale di questo brand italiano e mi trovo benissimo con altri loro prodotti (addolcilabbra & maschera capelli). Purtroppo le mie aspettative sono state deluse. Il deodorante su di me non ha avuto nessuna efficacia. Ho provato ad applicarlo tre giorni. Dopo i primi minuti di profumo (la fragranza fiori di primavera è molto buona) la franchezza svanisce e lascia il posto ad altro. Sembra più un profumo che un deodorante. Peccato.

Costo: 4.50 euro

Efficacia: 2/10

Pregi: produzione fresca

Difetti: non deodora

Lo si può acquistare nei negozi bio più forniti oppure online cliccando qui.


 

Deodorante Ekos crema

Insieme allo spray Ekos ho comprato anche questo deodorante crema che promette di non avere profumazione. Dopo averlo stappato ho scoperto con molto stupore che il contenitore è dotato di una estremità arrotondata che serve ad applicare bene il deodorante sulla pelle. E difatti lo fa.

Si stende molto bene e lascia la pelle asciutta. Nonostante sia neutro e senza fragranza, questa crema deodora molto. La sua efficacia d’estate lo porta a deodorare fino a 6 ore. Mi è piaciuto e lo riproverò d’autunno.

Costo: 3.99 euro

Efficacia: 7/10

Pregi: pelle asciutta

Difetti: sudando va via la crema

Si acquista nei negozi Tigotà.


 

Deodorante roll on Amica Natura

Nonostante abbia pochi ingredienti questo deodorante di Natura Amica funziona efficacemente. Si stende sulla pelle in modo semplice, la lascia asciutta senza appiccicare (anche d’estate) e deodora per oltre 12 ore. L’ho trovato fantastico da usare in vista di attività fisica: nonostante il tanto sudore, nessun odore sgradevole dovuto dai batteri. Dopo 6 mesi dall’apertura il suo potere inizia a diminuire, ovviamente. Rapporto qualità prezzo ottimo. Posso dire sia il mio preferito.

Costo: 3.60 euro

Efficacia: 9.5/10

Pregi: buonissimo

Difetti: difficile da reperire

Lo si può acquistare nei negozi di profumeria o supermercati più forniti.


 

Cristallo di rocca

Ho voluto provare a comprare questa pietra dai poteri deodoranti. Purtroppo ho speso 6 euro per un prodotto che su di me non ha effetto.

 

 

E voi cosa utilizzate?

Alla prossima recensione!

Carmen

°°Ilaria & Luca: Il Nostro Matrimonio Vegano°°

Innamorarsi ed essere ricambiati è sempre bello. A mio avviso, provare dei sentimenti per una persona con i nostri stessi ideali e col medesimo stile di vita lo è ancora di più.
Nonostante la popolazione empatica non sia ancora così numerosa, talvolta capita di trovare la dolce metà proprio fra coloro che amano e rispettano tutte le forme di vita.

Questa fortuna è capitata a due giovani ragazzi, Ilaria e Luca, entrambi residenti in provincia di Pisa. Una relazione nata su solide basi che adesso sta per trasformarsi in un legame ancora più forte. La coppia infatti il 7 luglio 2018 si sposerà.

Il matrimonio? Ovviamente vegan!

Proprio per questa scelta, ovvia ma non così usuale, ho deciso di intervistarli per parlarne sul mio blog.
Buona lettura!

 

ilaria luca.jpg

  • Ciao Ilaria! Ciao Luca! Da quanto siete vegan?
    Io sono diventato immediatamente vegano dall’agosto del 2012, mentre Ilaria era vegetariana dal 2011. E’ diventata vegana nel gennaio 2015 (modestamente dopo aver conosciuto me).
  • C’è una differenza secondo voi nello stare insieme ad una persona con gli stessi ideali?
    Avere questo ideale in comune in particolar modo ha significato tanto nella nostra vita di tutti i giorni, sebbene probabilmente ci saremmo innamorati lo stesso. E’ stato un punto in più! Avere un partner che sostiene i tuoi stessi ideali, è un legame molto forte, difficile da descrivere!
  • Fra non molto vi sposerete, e il vostro sarà un matrimonio etico.
    Quali caratteristiche avrà la cerimonia?
    Il nostro matrimonio si svolgerà a Palaia con rito civile, in quanto siamo entrambi atei. Il ristorante in cui si svolgerà la cena è Il Focolare di San Vivaldo a Montaione (FI). Sebbene non sia esclusivamente vegano, abbiamo apprezzato le capacità in ambito cucina vegetale della proprietaria veg Roberta Bimonte (con la quale ho orgnizzato numerose cene vegan, n.d.r).
    Al Focolare siamo stati a mangiare tutti insieme per una cena vegan se ti ricordi, ed è il luogo dove ci siamo detti per la prima volta “ti amo”!
    Organizzeremo un aperitivo con crudité di verdure, crostini misti, pappa al pomodoro, panzanella e frittura di verdure!
    Poi avremo 2 primi: lasagne al ragù di lenticchie e pici “cacio e pepe” 100% vegetali.

    Di secondoinvece scaloppine di seitan al limone, patate al rosmarino e buglione di verdure. Gran finale: una torta vegan nuziale ordinata e realizzata dalla pasticceria Gualtieri di Firenze, che raccomandiamo fortemente!

  • Spesso si parla di amici e parenti poco favorevoli allo stile di vita vegan:
    come hanno reagito le vostre famiglie alla vostra decisione?
     All’inizio della nostra decisione di organizzare un matrimonio vegan abbiamo trovato un po’ di resistenza, ma pochissimo dopo si sono ricreduti e ci hanno aiutato con entusiasmo nell’organizzazione. Purtroppo consegnando vari inviti, ci è capitato di sentir dire da alcuni parenti “non vengo a mangiare le cose vegane
    Il dispiacere iniziale è stato grande (anche emotivo) ma il peggio va a loro, inglobati in una mentalità antica dove se non trovi un animale nel piatto non è un pasto. Siamo comunque felici di avere al nostro matrimonio tanti amici e parenti che sono vegan e vegetariani, cosa che non avremmo creduto possibile tanti anni fa!

    E allora tanti auguri a questa bellissima coppia e.. non vediamo l’ora di vedere le foto del matrimonio e del banchetto nuziale! 🙂

    (C) Carmen Luciano / Think  Green – Live Vegan – Love Animals 2018

°°Pizzeria Romaiano: Gustose Opzioni Vegan al Taglio e da Asporto°°

Sabato 23 Giugno 2018 a San Donato di San Miniato (Pi) si è tenuta l’inaugurazione di una nuova pizzeria al taglio e da asporto: si tratta della Pizzeria Romaiano.

Il giovane titolare sandonatese Roberto Caponi, oltre a creare un ambiente moderno ed accogiente nel suo locale, ha deciso di introdurre nel vasto menu della pizzeria opzioni vegane, rendendo così la sua attività commerciale la prima vegan friendly della zona.

Dalle 17.00 alle 20.00 di sabato decine e decine di persone hanno affollato il locale per fare gli auguri al gestore, vedere gli interni, lasciare regali e assaggiare per la prima volta i tranci di pizza cotta al forno a legna offerti al buffet inaugurale.

Sui taglieri posti sulla tavolata del rinfresco sono state serviti in totale circa 30 kg di pizza, dall’impasto classico o integrale.

Poste accanto ad una lavagnetta con indicato “vegan” le pizze con formaggio e wurstel vegetali sono andate a ruba, trancio dopo trancio.

“Questa è una margherita vegana” si sentiva spiegare dallo staff della pizzeria ai presenti. Molti non avevano mai sentito parlare delle alternative vegetali, tantomeno le avevano assaggiate.

“Vegana? Quando ero giovane io non c’erano queste cose. Assaggiamo lo stesso” ha risposto una signora, attendendo la pizza appena sfornata.

“Come si realizzano i wurstel vegetali? Buoni comunque” mi è stato chiesto da un signore mentre entrambi eravamo intenti a prendere una fetta di pizza.

Il risultato è stato soprendente: alcuni non si sono accorti minimamente della differenza fra pizze classiche e vegane, e apprezzando il gusto hanno terminato tutto.

L’evento è stato un vero successo.

Tante persone, tanti bambini e ragazzi e soprattutto tanta allegria in un locale giovane che promette di diventare un luogo di ritrovo perfetto per una merenda o per ordinare cena.

Pizzeria Romaiano vi aspetta con le sue opzioni vegan (pizze con formaggi vegetali, schiacciate, cecina) in Via Leonardo da Vinci a San Donato ~ San Miniato Pisa.

Per ulteriori informazini visitate il sito internet: PizzeriaRomaiano.com

 

I miei migliori auguri a Roberto e a tutto lo staff per questa nuova esperienza che ha pensato anche a noi vegani ♡

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: