Annunci

Archivi categoria: * Moda *

°°[Review] Zaino Limited Edition Miomojo for AnimalsAsia°°

Ciao a tutt*!

Qualche giorno fa mi sono fatta un regalino speciale, un nuovo zaino per l’università, ed eccomi qui a condividerlo con voi 🙂

Si tratta del backpack Miomojo for AnimalsAsia.

È leggero, in poliestere effetto juta intrecciata ed è particolarmente grazioso con i suoi colori beige e marrone.

Si apre con cerniera a zip nella parte superiore, come fosse una busta. L’estremità si piega e grazie alla presenza di due calamite rimane l’effetto estetico come in foto.

Sul davanti porta una seconda zip che aprendola rivela una tasca per collocare ciò che vogliamo.

Sul retro porta le spalline, marroni, leggermente imbottite.

L’interno dello zaino è sempre in poliestere ma di colore marrone con loghi Miomojo e presenta tasche porta accessori.

Cucito sul davanti e impresso sulle zip c’è il logo dell’associazione AnimalsAsia.

Lo zaino infatti, in edizione limitata, si prefigge di sostenere questa realtà animalista che da anni si batte per i diritti degli orsi della luna.

Gli orsi della luna sono sfruttati nelle fattorie della bile per l’estrazione della stessa. Chiusi dentro gabbie con un tubo inserito nel fegato, questi animali vengono sfruttati per anni. Anche per tutta la loro esistenza.

Ho deciso di comprare questo zaino perché adoro il marchio Miomojo e per la nobile causa. Oltre ad offrire modelli di accessori davvero carini (ho già una mini beauty bag di questo brand) Miomojo è un’azienda seria impegnata per l’ambiente e per i suoi abitati. Gode della certificazione Vegan di Vegan Society e i materiali usati sono atossici ed ecologici.

Sostiene molti enti di protezione animale e permette ai clienti di scegliere a chi devolvere il 10% degli acquisti.

Ho pagato lo zaino 59.90 euro. La percentuale di donazione l’ho devoluta ad Essere Animali. Il pacco è arrivato in pochi giorni (spedizione gratuita) e insieme allo zaino ho trovato dei regali *-*

Eccoli.

Due pochette con zip in tessuto dal motivo floreale, una maglia con il simbolo degli orsi della luna (in cotone e bamboo) e un’agendina.

Miomojo spesso regala set di questo tipo e io ho approfittato della promozione di fine luglio.

Ho già provato lo zaino e mi piace molto anche per come contiene libri e quaderni. Vi farò poi sapere fra qualche mese la sua resistenza fra ore di corso all’università di Pisa.

Curiosi di conoscere altri modelli? Visitate il sito www.miomojo.com.

Alla prossima recensione!

Carmen

Annunci

°°Batucada: I Gioielli Effetto Tatuaggio Realizzati in Soia°°

Il mondo vegetale non solo permette di alimentarci e di avere cura del nostro corpo, ma anche… di impreziosirlo!

In questo nuovo articolo vi parlo di un’innovazione nel campo della gioielleria: gli accessori Batucada.

Batucada è un marchio che propone particolari gioielli realizzati in gomma di soia e colorati con coloranti alimentari. Si indossano con estrema facilità e possono essere sfoggiati come fossero applicazioni-tatuaggio sulla pelle.

Leggeri, eleganti e durevoli aderiscono alla pelle.

“I gioielli Batucada possono essere indossati tutte le volte che si vuole, esattamente come quelli in silicone. Con la differenza che questi sono realizzati e colorati con materiali naturali. Così naturali che si potrebbero mangiare” spiega Andrea Narducci del Centro Orafo Pistoiese parlando della linea che ha in negozio a Pistoia.

Motivi floreali, stelle, rose e cerchi concentrici sia monocromo nero che dai colori sgargianti.

Quanto mostrato in foto sono solo alcuni dei modelli che offre Batucada.

Orecchini, bracciali e collane capaci di abbinarsi ad ogni outfit e di diventare accessorio perfetto per qualsiasi occasione.

Davvero una proposta originale ed ecocompatibile per chi adora essere “ethicool”.

Per scoprire tutte le proposte Batucada o per ulteriori informazioni visitate la pagina ufficiale facebook del Centro Orafo Pistoiese.

°°Baiji Vegan Shoes: Scarpe Eco-Friendly per tutti°°

Nuovo articolo di presentazione di una bellissima novità! 😄

Oggi vi parlo di Baiji Vegan Shoes, un marchio italiano di calzature realizzate a mano con materiali ecologichi e animal free, ossia senza l’utilizzo di resti animali.

Ho scoperto Baiji al MiVeg 2017, dove ho avuto modo di vedere da vicino i bei modelli che questo brand propone al pubblico e di conoscere le gentilissime proprietarie. Scarpe colorate e alla moda non solo da donna ma anche per uomo e bambini. Quello che mancava!




Oggi invece ho avuto l’opportunità di calzare ai piedi i bellissimi stivaletti “Anastasia” color tabacco, ricevuti via corriere (spedizioni rapidissime!) e custoditi in una scatola di cartone firmata Baiji.

Anche il mio dolce Russell era curioso di scoprire il contenuto della scatola.

Le scarpe erano avvolte in delicata carta velina con sopra scritta la filosofia del brand, vicinissimo alla natura e ai diritti dei suoi abitanti (umani e animali).

Dentro la scatola ho inoltre trovato la taeghetta impreziosita da una miniatura di coda di cetaceo, simbolo del marchio.

Ma passiamo agli stivali. Fra gli intetessanti modelli proposti da Baiji ho scelto “Anastasia” color tabacco: direi è stata un’ottima scelta!

Le calzature oltre ad essere leggere, hanno come base materiale sintetico antiscivolo e dettagli fashion come le cinghie ai lati. Davvero belle da vedersi e anche da indossare. Calzano perfettamente (ho un 40 😎) e avvolgono il piede senza stringere.

Le ho trovate comode da indossare e facilmente abbinabili a tanti abiti che ho in armadio.

Il matriale di cui sono realizzate all’esterno, la micronappa, le rende facili da pulire con un panno morbido in caso di utilizzo sotto le intemperie.

Sono rimasta positivamente colpita dall’impegno di Baiji Vegan Shoes, sia per gli animali che per le persone.

Vi invito a scoprire tutti i modelli che il brand propone sul sito ufficiale www.baijiveganshoes.com.

 

Il mercato adesso conta di una realtà etica in più rispettosa dell’ambiente e delle altre specie ♡
– Carmen

°°Kweder: Moda Vegan Human & Animal Friendly°°

Amanti della moda etica, sto per darvi una bellissima notizia!

Da qualche mese nel mercato del Made in Italy è spuntata una nuova realtà pronta a soddisfare dal punto di vista dello stile chi, nel rispetto degli animali, non scende a compromessi: si tratta del fashion brand Kweder.

kweder logo.jpg

Fondato dalle tre sorelle Amira, Jamila e Naife Kweder di origini siriane, il marchio ispirato al loro cognome propone accessori moda realizzati con soli materiali di alta qualità sintetici e/o naturali.
Dai prototipi al prodotto finito, nessun animale viene coinvolto nella realizzazione delle bellissime scarpe e delle stupende borse fatte a mano.
Niente pelle, né cuoio, e nemmeno collanti derivati da tessuto connettivo.
Esattamente come si tiene in considerazione il rispetto per la vita delle altre specie poi, Kweder ha a cuore anche il rispetto per i lavoratori: ecco perché questo brand si può definire Human & Animal Friendly.

La Sicilia, luogo di residenza delle sorelle Kweder,
gioca un ruolo fondamentale nella realizzazione degli accessori:
tutto fa riferimento ai colori e ai sapori di questa bellissima terra e si riflette nei nomi e nelle cromie delle borse e delle calzature.

Dal Comunicato Stampa a cura di Emma de Maria, giornalista e pubblicista:

“Vogliamo lanciare un messaggio chiaro: la moda è un inno alla bellezza – spiegano le tre sorelle imprenditrici – una bellezza che non può non esprimersi nel totale rispetto del mondo nel quale viviamo, a tutela della biodiversità”.

“Abbiamo scelto di puntare sulle realtà autoctone nell’ottica della valorizzazione e della trasmissione del nostro patrimonio culturale – proseguono Amira, Jamila e Naife – siamo convinte che sia possibile creare bellezza ed eleganza esaltando tradizioni millenarie, grazie a un’innovazione in grado di preservare la natura. Per questa ragione che abbiamo scelto di utilizzare materiali privi di derivati animali, perché la nostra produzione vive in empatia e in armonia con l’ambiente. Il nostro obiettivo – aggiungono – è quello di far maturare una visione etica del bello, secondo la quale eleganza, qualità e tutela degli animali diventano trinomio di qualità superiore”.

“Puntiamo a una produzione scandita da scelte consapevoli – rivendicano le neoimprenditrici – scelte in grado di supportare un sostanziale miglioramento della qualità della vita. Pensare sostenibile significa ridurre significativamente l’impatto ambientale dalle logiche di produzione, perché ogni risorsa è unica e preziosa e il nostro marchio sarà il portavoce di una visione veganlifestyle per accessori moda di elevata qualità ”.

 

Uno sguardo sui materiali utilizzati:

 

  • Softan – Prodotto made in Italy d’eccellenza, dalle elevate performance, con caratteristiche di idrorepellenza e traspirabilità. Si tratta di una microfibra approvata dalla Lav (Lega Antivivisezione) priva di sostanze tossiche, in conformità a quanto previsto dal regolamento Reach, perchè si tratta di un materiale solvent free e privo di Pvc. Fibra che consente una minore emissione di Co2 nell’atmosfera, grazie all’utilizzo di impianti fotovoltaici e sofisticati mezzi di depurazione delle acque.

Scelta che consente di garantire maggiore attenzione nei confronti dei lavoratori in termini di qualità dell’ambiente di lavoro, salute e sicurezza.

  • EQ Porrellina – Rivestimento interno sintetico, sinonimo di un made in Italy di altissima qualità, utilizzato per un rivestimento hi-tech, ottenuta attraverso risorse naturali e rinnovabili NoFood. Un materiale che è stato riconosciuto, per sua qualità antibatteriche e ad alta traspirabilità, da Apma (American Podiatric Medical Association) e Lav.
  • Alcantara – Tra i materiali più conosciuti e apprezzati del made in Italy per le elevatissime prestazioni estetiche, tecniche e sensoriali in grado di garantire caratteristiche di idrorepellenza, inifugazione e traspirabilità.
  • Thunit – Si tratta di un materiale unico nel suo genere; pressoché identico nella resa al cuoio. Il thunit possiede caratteristiche di flessibilità, trattabilità, resistenza ad abrasione e impermeabilità: elementi che garantiscono performances elevatissime. Tra i pregi di questo materiale anche una riciclabilità pari al 100%.

Principi ethical fashion che non trascurano nessun dettaglio; e così anche il packaging è portatore di una visione vegan. Scatole e buste sono realizzate attraverso cartone prodotto con carta Fsc; mentre loghi e marchi sono animalfree e privi di solventi.
Ma adesso, scendiamo nei dettagli! 🙂 

Visitando il sito Kweder.net si possono trovare i protagonisti della collezione primavera-estate 2017: scarpe e borse eleganti, dai colori decisi e dalle forme in grado di abbinarsi ad ogni outfit.

Fra le tante proposte ho avuto modo di scoprire da vicino la bucket bag “Pignoccata”.
L’ho adorata subito per il suo colore cipria, per i decori riportati e per le rifiniture dorate.
Non vedevo l’ora di poterla avere e quando è arrivata a casa è stata una gioia.

borsa kweder 3.jpg

L’ho ricevuta per posta con corriere espresso.
La Pignoccata bag era custodita in una bellissima scatola di cartone marrone intenso, con logo dorato. Tutto così fine!

borsa kweder 2.jpg

La prima cosa che ho notato è stata l’eleganza dei dettagli: la scatola, la carta al suo interno, gli imballaggi per custodire la borsa.
Stessa eleganza che ho poi visto riflessa nella borsa in sé.

Quando si apre una confezione che contiene una perla di moda Kweder si sente subito il profumo che contraddistingue gli accessori realizzati a mano.

La borsa Pignoccata Kweder, realizzata in Alcantara, è davvero morbidissima al tatto.
Si chiude con chiusura a laccio. Le dimensioni del manico permettono di poterla portare sia a mano che in spalla.
Sulla superficie esterna del fondo sono collocati 4 “bottoni” dorati in grado di permettere alla borsa, se appoggiata a terra, di non sporcarsi.
L’interno di Pignoccata è in tessuto color beige.
Sono presenti tre tasche: due di medie dimensioni e una più grande nelle quali collocare smartphone o altri piccoli accessori.
Ho trovato la borsa davvero leggera e capiente.
Il profumo del materiale poi è qualcosa di indescrivibile.
Bellissima nei dettagli dorati e nelle decorazioni sulla parte frontale.

borsa kweder 1.jpg

Ho avuto modo di sfoggiarla in più occasioni, tra le quali una cena di beneficenza da me organizzata. Ho notato con molto piacere che la borsa non è passata inosservata!
Tre ragazze mi hanno chiesto di che marca fosse e hanno chiesto di poterla vedere meglio, convenendo con me che fosse davvero un accessorio bellissimo.

Nemmeno Russell, il mio dolcissimo micio, ha perso l’occasione di toccarla col suo musetto per esternare la sua approvazione! 🙂

borsa kweder 4.jpg

Sono rimasta davvero colpita da come sia realizzata sapientemente e in modo artigianale questa borsa. Sono rimasta colpita dalla serietà delle tre imprenditrici Kweder e da come siano riuscite a creare una nuova realtà capace di unire moda ed etica.
Kweder vegan fashion si unisce all’elenco di brand che nel mercato stanno portando solo messaggi positivi
La moda, il gusto e il carisma possono assolutamente sposarsi con antispecismo, ecologia e rispetto universale.

Apprezzo tantissimo questa azienda. Ho davvero tanta stima nei confronti di Amira, Jamila e Naife, con le quali ho stretto subito amicizia.
Le persone belle fuori e bellissime negli ideali non vanno perse di vista!

Le ringrazio qui, pubblicamente, per aver deciso di impegnarsi a favore di una moda che rispetta tutti senza coinvolgere la vita degli animali.
Le ringrazio tantissimo anche per aver deciso di sostenere I-Care devolvendo all’associazione che recupera vittime (animali e umane) della violenza parte del ricavato della vendita dei modelli Tetù . E’ stato davvero un bellissimo gesto e questa collaborazione merita tanta considerazione.

Vi invito a seguire Kweder sui canali social e a visitare il sito kweder.net per non perdervi nessuna novità o promozione!

– Carmen

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: