Archivi giornalieri: 11 febbraio 2013

°° Guida agli acquisti VEGAN nei Supermercati PANORAMA °°

guida

PANORAMA1

 

Dopo le guide che ho personalmente realizzato sugli acquisti vegan presso altri supermercati, adesso è il turno di quello Panorama!
I supermercati Panorama al momento sono quelli con la più ampia scelta di alimenti vegan e vegetariani.
I punti vendita sono situati in Lazio, Toscana, Piemonte, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia.
L’unica pecca è che il prezzo degli articoli è superiore rispetto ad altri supermercati (un esempio? cotolette valsoia vendute a 3Euro, quando alla Coop le troviamo a 1.97 Euro).

I marchi vegetariani/vegan sono:
– Alpro soya
– Valsoia (se proprio siete alle strette)
– Germinal
– Kio-Ene
– Sojasun
– Bjorg

Al Panorama c’è l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda:

° Latte vegetale (di soya, di riso, d’avena, al cioccolato, alla vaniglia, alla banana)
° Dessert di soya (aromatizzati al cioccolato/vaniglia/caramello)
° Yogurt di soya
° Maionese biologica di riso
° Frutta biologica (reparto ortofrutticolo)
° Frutta secca
° Pane/schiacciate/crackers di kamut
° Cibi pronti vegan
° Pizza vegan (con la mozzarisella!!! ^_^ )
° Gelati al riso o soya

DSC00645 DSC00646 DSC00647
Farcitose agli spinaci, Kio Ene – 3.99 Euro
Lasagne vegetali, Kio Ene – 3.99 Euro
DSC00648

Burger vegetali e Gocce di Verdura, Kio Ene, 4.94 Euro.

DSC00649
Valsoia: Burger 2.03 Euro
Polpettine 3.36 Euro
Wurstel     5.59 Euro

DSC00650 DSC00651

Pizza alla verdure , Valsoia – 5 Euro circa.

DSC00652

Pizza vegan alle verdure con mozzarisella, 3.49 Euro

DSC00653 DSC00654 DSC00655 DSC00656

La scelta dell’alimentazione vegana diventa sempre più alla portata di tutti.
Per trovare l’ipermercato Panorama più vicino a casa tua clicca su e-Panorama.it .

°° Cittadini e Cani nelle pessime mani dei politici italiani °°

bersani col cane

monti

berlusconi

Da qualche settimana circolano in rete foto di alcuni politici italiani stretti in dolcissimi quanto falsi abbracci con cagnolini.
Monti, Bersani, Berlusconi..
A pochi giorni dalle elezioni hanno pensato bene di farsi immortalare in un tristissimo quadretto.
Forse perchè il 21,5% delle famiglie italiane ha un cane (fonte Anmvi 2011)?
Oppure perchè in Italia si sta diffondendo a macchia d’olio il movimento animalista?
Qualsiasi sia la motivazione, sappiamo per certo nessuno di questi personaggi nutre amore vero per gli animali.
Cosa non si farebbe per il voto!
Cosa non si farebbe per accaparrarsi le simpatie delle persone!
Credo che Berlusconi sarebbe capace addirittura di fingersi vegano pur di conquistare il cuore di noi 7milioni di cittadini che vivono cruelty free.
Ma questo non avverrà mai.
Siamo abbastanza lucidi e intelligenti da capire chi ama gli animali e li rispetta per davvero e chi invece li sfrutta per lavarsi la faccia in pubblico.
Vi ricordo che nessuno di questi tre elementi politici han mosso un dito quando in migliaia lottavamo per chiudere Green Hill a Montichiari.
EPPURE LI DI CAGNOLINI DA ABBRACCIARE CE N’ERANO PIU’ DI 3MILA!
Nessuno ci ha mai aiutato per far cessare la vivisezione che invece è proprio supportata e finanziata dallo Stato Italiano.

Non fatevi ingannare da questi pseudo-benefattori che adottano cani a 2 settimane dalle elezioni. O da chi con un partito di “stelle” dichiara di essere contro la vivisezione e poi compra la pelliccia alla moglie!

Se come me, anche voi non vi sentite rappresentati da nessuno dei politici, esiste una soluzione di voto alternativo: l’astensione attiva.

Basta andare alle urne, con alla mano documenti e tessera elettorale, da far vidimare come da norma di legge.
lasciare vidimare -con timbro e firma- anche la scheda elettorale. per ESERCITARE IL DIRITTO DI RIFIUTARE LA SCHEDA è molto IMPORTANTE NON TOCCARLA, a questo punto si può dire: «rifiuto la scheda e chiedo che sia verbalizzato» e pretendere, appunto, che venga messo a verbale il rifiuto della scheda. volendo, si può esercitare il proprio diritto di aggiungere, in calce al verbale, un commento che giustifichi il rifiuto. ad es. ‘nessuno dei politici inseriti nelle liste mi rappresenta.’ o ‘lo faccio per protesta.’ etc.

così facendo NON si VOTA!
e si ha la possibilità di MANIFESTARE il proprio DISSENSO POLITICO, esercitando un DIRITTO INALIENABILE e trasmettendo un MESSAGGIO ben più forte della semplice astensione passiva!!

non capita mai, ma…
in caso di ostinazione del presidente (che sarebbe obbligato ad assecondarci) e riluttanza dei segretari a non verbalizzare, evitare di farsi coinvolgere in accese ed inutili discussioni (si rischia d’incorrere nelle sanzioni previste per chi turba il regolare svolgimento delle operazioni di voto) e rivolgersi invece alla forza pubblica per richiedere l’intervento dell’Ufficiale Giudiziario, che avendo accesso alla sezione può notificare al presidente proteste e reclami relativi alle operazioni della sezione stessa [art. 44 comma 4 D.P.R. 30 marzo 1957, n° 361 e successive modifiche]

INFORMATE e SPARGETE L’INVITO, se condividete e/o conoscete qualcuno che può riconoscersi in questa ‘forma di voto/astensione’.
GRAZIE.

alcuni link…per maggiori informazioni e per sentire le varie campane:

http://www.forumcostituzionale.it/site/images/stories/pdf/documenti_forum/paper/0004_tanasso.pdf

http://ilfiltro.blogspot.it/2008/04/se-voto-scheda-bianca-alle-elezioni-il.html

http://ilcomizietto.wordpress.com/2008/03/19/antibufala-su-schede-bianche-e-nulle-parte-seconda/

http://www.signoraggio.com/pdf/rifiutoschedaelettorale.pdf
(utile anche da stampare)

http://nuke.alkemia.com/Home1/Onorevolelescrivo/RIFIUTOSCHEDAVOTAZIONENORMA/tabid/633/Default.aspx

 

Seguite l’evento su Facebook e diffondete la notizia.

la verità dei fatti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: