Archivi giornalieri: 5 febbraio 2013

°° PONTEDERA (PI) : Manifestazione contro il Circo Medrano – foto dell’evento °°

Siete tutti invitati alla manifestazione contro il Circo Medrano organizzata da Lav  che si terrà Domenica 10 Febbraio a Pontedera dalle ore 16.00 , nella piazza del Cineplex, di fronte ai tendoni del luogo dello sfruttamento animale.
Come ormai E’ NOTO A TUTTI, gli animali detenuti dai circensi vengono trattati in maniera disumana: tenuti in gabbia lontano dal loro habitat, “addestrati” con frustate,picchiati, costretti a compiere esercizi fisici stressanti e contro la loro fisionomia.
Giraffe, leoni, cavalli, elefanti.. animali che vivono in condizioni innaturali, e che NON SONO FELICI.
Vorrebbero farci credere che sia il contrario, MA NON E’ COSI’!
Sono tanti gli episodi ormai che li vedono protagonisti di disperate fughe dai loro aguzzini.
Perchè NESSUN ESSERE VIVENTE RIESCE AD ACCETTARE LA SCHIAVITU’.

E noi non dobbiamo accettare che i nostri simili schiavizzino altre specie animali.

Per questo, vi aspettiamo a Pontedera, muniti di cartelli e fischietti, per dire BASTA AL CIRCO CON ANIMALI!

Segui l’evento su Facebook cliccando QUI.

circo

elefante catene

Come dire BASTA allo sfruttamento?

a) Non portare i tuoi figli, fratelli, familiari al Circo con animali: scegli  di assistere a spettacoli con soli artisti umani come Le Cirque du Soleil.
b) Se ricevi biglietti sconto per entrare al circo con animali, BUTTALI NELLA RACCOLTA DELLA CARTA.
c) Partecipa alle manifestazioni contro il circo con animali.
d) Invita i tuoi amici a non andare al circo.
e) Diffondi la triste realtà delle condizioni inaccettabili degli animali.

Update 11 Febbraio 2013 ***************************************************

manifestazione

volantino

DSC00642

Ieri alla Manifestazione davanti ai tendoni del Circo Medrano eravamo una cinquantina di persone.
Abbiamo distribuito materiale informativo Lav alle persone che giungevano per comprare il biglietto dello spettacolo.
Purtroppo le persone non erano molto sensibili.
Uomini, donne, ragazzi, adulti, anziani.
Tantissimi tiravano dritto trascinando i propri figli verso le casse.
Quando spiegavamo loro che gli animali vengono frustati per eseguire gli esercizi, in tanti rimanevano in silenzio, altri invece hanno espresso delle vere e proprie perle di saggezza.
Le migliori risposte sono state:

<< Gli animali soffrono? Sapessi quante persone al mondo soffrono e a nessuno importa nulla>> detto da una signorotta con un giacchetto bordato da 5 o 6 volpi, che sicuramente non hanno sofferto nell’essere scuoiate.

<<Si lo so che li frustano gli animali, ma non mi interessa>>

<<Vado al circo con gli animali, a te cosa importa?>> detto da un genitore con due bambini piccoli.

<<E’ mio marito che adora il circo, a me fa schifo>> detto da una donna mentre seguiva il suo uomo col figlio alla mano. Beh, sicuramente i pantaloni in casa non li porta lei!

<<Perchè invece di pensare agli animali non pensi alle persone sottopagate?ce l’hai un cellulare?allora pensaci!>> detto da un uomo che aveva un cellulare in tasca.

Beh, sappiamo che esistono vari livelli di intelligenza e di sensibilità nel genere umano.
Sicuramente persone che portano la prole a vedere spettacoli con animali esotici costretti ad esibirsi dopo esser stati frustati, non godono di molto acume.
Ma è l’innata e la spavalda strafottenza che mi urta più di tutto, non il loro deficit.
Perchè lo sanno bene cosa succede quando le luci si abbassano e la musichetta-del-cazzo tipica del circo si spegne.
Sanno cosa subiscono gli animali.
E gli va bene lo stesso perchè non hanno il minimo rispetto per gli animali.
Per questo ho applaudito fragorosamente insieme agli altri manifestanti ieri, all’uscita delle persone dal tendone.
E’ quello che meritano.
Un grosso applauso.
Sicuramente, come a loro non interessa degli animali picchiati, chiuderemo anche noi gli occhi se da vecchi verranno picchiati dalle colf.
Questione di tempo, il Karma ritorna a tutti. Con gli interessi.

-Sbarellababy.

°° LEGAMBIENTE LUNIGIANA: Cene “sostenibili” a base di animali °°

avatar_legalunid60f0a6437a6db53a2

Vi segnalo un evento che ha davvero dell’incredibile.
La MAIALATA“, ovvero una cena a base di carne di maiale organizzata da nientepopodimeno che… LEGAMBIENTE!
Esatto! LEGAMBIENTE! Un’associazione che DOVREBBE (usiamo il condizionale,eh) diffondere una cultura sull’etica ambientale e sul rispetto e tutela della Natura e dei suoi abitanti.
Invece di organizzare cene ed eventi davvero sostenibili con menu biologici e vegetali, qui si opta per la mattanza.
E appunto per parlare di cosa fare nel 2013 Legambiente Lunigiana ha invitato tutti i soci a questa cena definita “sostenibile”, per discutere intorno ad una tavola su cui verranno serviti maiali.
Tutto questo è totalmente incoerente oltre ad essere un insulto il nome dato alla cena nei confronti di poveri animali innocenti uccisi in maniera disumana.

Qui di seguito vi riporto l’invito ufficiale della Maialata:

****************************************************************

logo_maialata2

Ai Soci e Amici di Legambiente LunigianaMAIALATA CON SOCI E AMICI DI LEGAMBIENTE LUNIGIANA     
VENERDI 8 FEBBRAIO 2013 – ORE 20,30
AGRITURISMO IL PICCHIO VERDE, LOC. MOLESANA 6 LICCIANA NARDI (MS)
Cari Soci, Cari Amici
visto che siamo agli inizi dell’anno, quando in Lunigiana è tradizione ‘fare il maiale’ e condividere socialmente questo evento a tavola, abbiamo pensato di invitare ad una ‘maialata sociale’ tutti i soci e gli amici di Legambiente Lunigiana.
Vogliamo approfittare di questo convivio per scambiare opinioni con voi su come rendere l’anno che ci aspetta proficuo per una sviluppo davvero sostenibile della Lunigiana.
E visto che ci ospita uno degli agriturismi lunigianesi, ci piacerebbe chiaccherare a tavola anche di turismo sostenibile e sviluppo rurale, che sono secondo noi le chiavi su cui puntare per far crescere la ‘green economy’ nel nostro territorio, che vede iniziative associative importanti operare come Lunigiana Amica e la neonata Associazione Operatori Turistici della Lunigiana.Per questo vi invitiamo Venerdi 8 febbraio 2013, alle ore 20,30 all’agriturismo Il Picchio Verde, in loc. Molesana (subito sopra ad Amola) di Licciana Nardi, per una proficua ‘Maialata sociale’.Per prenotare o chiedere altre informazioni chiamateci al 338 5814482 (Francesca) o scriveteci a: segreteria@lunigianasostenibile.it

Vi aspetto numerosi.

Luigi Ringozzi, Presidente del Circolo

Terrarossa (MS), 1 FEBBRAIO 2013

***********************************************************

Legambiente Lunigiana aveva fatto girare l’invito anche sul social network Facebook, fino a ieri, ma dopo aver ricevuto decine e decine di critiche l’evento è stato vigliaccamente rimosso.

Ciò che vogliamo, è che LA CENA STESSA VENGA ANNULLATA.
O che almeno venga cambiato il menù della serata.
Non è accettabile che un’associazione che dovrebbe occuparsi dell’ambiente, si sieda a tavola per divorare degli abitanti del nostro Pianeta!
Vi invito dunque a scrivere , se siete d’accordo con me, una mail a questi incoerenti per ricordargli che anche i maiali hanno il diritto di vivere.
Dopo questa caduta di stile clamorosa vi invito anche a diffidare da associazioni come Legambiente, brave solo A PARLARE MA DAVVERO MISERE NEI FATTI!

Scriviamo un paio di righe a<<<  segreteria@lunigianasostenibile.it >>> per farci spiegare cosa c’entra sgozzare un maiale con l’ambientalismo!

Mail da inviare tipo:

Spett.le Legambiente Lunigiana,
sono venuta a conoscenza della Vostra iniziativa sociale, da voi definita proficua “Maialata sociale”.
La mia opinione è che sia davvero una iniziativa di cattivo gusto e che fa seriamente dubitare dei vostri obiettivi sociali. A mio avviso chi si occupa di questioni ambientali e si schiera con gli animalisti e li sostiene in alcune attività non dovrebbe avere iniziative di questo tipo dove si usano animali per scopi sociali: “maialata sociale”…dove il maiale viene visto come occasione conviviale….e non come creatura con diritto di vita… per discutere di “turismo sostenibile e sviluppo rurale” non è necessario mangiare maiale o qualsiasi altra creatura…volete far crescere la ‘green economy’ nel vostro territorio publicizzando una iniziativa che comincia con l’uccisione di animali? Non male come inizio….è per questo che vi chiedo spiegazioni in merito, che vede iniziative associative importanti operare come Lunigiana Amica e la neonata Associazione Operatori Turistici della Lunigiana.

Cordiali saluti
Nome e Cognome
Città

Segui l’evento di mail bombing contro Legambiente sull’evento ufficiale su Facebook.

 

Perchè nell’uccidere un essere vivente non c’è NULLA DI SOSTENIBILE!!!!!

 

vergogna!!!!!!!!!! assassini!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: