Annunci

Archivi Blog

°° Protesta LAV contro la nuova vasca per delfini all’Acquario di Genova °°

GENOVA: UN AEREO LAV CON LO STRISCIONE “LIBERIAMO I DELFINI” SORVOLA A L’INAUGURAZIONE DELLA NUOVA VASCA DELL’ACQUARIO ERGASTOLO PER ANIMALI COSTATO 26 MILIONI DI EURO NON IMPIEGATI PER OPERE DAVVERO PUBBLICHE
La LAV ha contestato oggi a Genova l’inaugurazione della nuova vasca dei delfini all’Acquario. Un aereo ha sorvolato la prigione degli animali al Porto Antico con la scritta “LIBERIAMO I DELFINI – SOS.DELFINI.ORG” mentre uno striscione di sei metri per sei è stato aperto in prossimità dell’ingresso.
Con le parole che Licia Colò e Giorgio Panariello hanno dato a uno spot-appello
“sembra un enorme piscina, ma è una piccola gabbia nell’acqua”, “sembra che sorridano, ma è solo la forma della loro mandibola”, “la vita in cattività provoca stress e aggressività”, decine di attivisti hanno presidiato la struttura con al collo dei cartelli raffiguranti alcuni delfini.

“Altro che riproduzione dell’ecosistema marino, questa è una mistificazione della realtà, messa in una tinozza di cemento e vetro – afferma la LAV – di fatto è uno spettacolo, diseducativo, spacciato come propedeutico alla difesa dei delfini, mentre è giocato sulla loro sofferenza. L’unica conservazione operata è quella degli interessi di una società a fini di lucro”.
La LAV, che ha presentato un esposto alla Corte dei Conti sull’impiego dei fondi pubblici, almeno 23 milioni dei 26 impiegati per la realizzazione della vasca, chiede al Sindaco Doria e al Presidente della Regione Burlando di giustificare questi contributi che così sono stati sottratti a opere davvero pubbliche come case, strade, parchi e manifestazioni culturali. Proprio su questi punti sono state presentate due interrogazioni parlamentari ai Ministri delle Infrastrutture Lupi, dell’Ambiente Orlando e della Salute Lorenzin da parte di Monica Cirinnà (senatrice Pd) e Michela Vittoria Brambilla (deputata Pdl), che non potranno essere eluse.
26.07.2013
Ufficio stampa LAV
06.4461325 – 329.0398535
http://www.lav.it
Annunci

°° 16 GIUGNO 2012: Manifestazione Nazionale a Roma contro la Vivisezione °°


Dopo le proteste organizzate in tutta Italia a Maggio contro Green Hill Montichiari e contro la Vivisezione, ecco una nuova data da segnare nella vostra vegagenda : La manifestazione nazionale a Roma il 16 Giugno 2012.
Già nel Settembre 2010 gli animalisti erano scesi in piazza a Roma per rivendicare i diritti degli animali detenuti e torturati nei laboratori di ricerca. Da quel giorno i passi avanti sono stati molteplici: sono state raccolte migliaia di firme (si parla di 150mila sottoscrizioni), sono state avanzate proposte di legge (grazie anche al sostegno dell’On. Michela Vittoria Brambilla), decine di cani sono stati liberati dall’allevamento Green Hill di Montichiari e tantissime persone si sono avvicinate al tema dell’antispecismo. L’informazione sulla vivisezione è stata resa pubblica con tutti i mezzi.
Adesso siamo arrivati al punto cruciale.
Le Camere sono tenute a decidere se approvare o no la legge che vieterà in Italia l’allevamento e la sperimentazione su cani,gatti e primati.
L’obiettivo degli animalisti è quello di chiedere il fermo definitivo delle sperimentazioni su qualsiasi specie animale.
Non dimentichiamo le numerose vittime che hanno perso la vita : topi, ratti, conigli ecc.
Per questo, tutti i cittadini muniti di sensibilità e rispetto per la vita, sono invitati a prendere parte alla Manifestazione contro la Vivisezione a Roma.
E’ un dovere nei confronti degli animali che ancora sono rinchiusi e agonizzanti nelle fredde celle e per tutti quelli che sono deceduti tra le mani dei vivisettori;
E’ un dovere morale, perchè da  persone umane non possiamo accettare cheil nostro genere compia gesti così ignobili;
E’ un dovere civile, in quanto dobbiamo lasciare ai nostri figli una Società che tuteli i più deboli e non una società in cui si prevalica sugli indifesi condannandoli a torture e morte.
L’Italia e i suoi cittadini si stanno muovendo nella giusta direzione, verso un progresso non vicino ma neanche lontano.
Questo è il momento di ricordare al Mondo intero che gli italiani sanno combattere per giuste cause e per tenere alti i loro ideali.

Per facilitare l’affluenza a Roma e per contenere i costi e le emissioni di CO2 sono stati organizzati pullman con partenza da tutt’Italia. Chiunque voglia prendere parte alla protesta può contattare gli organizzatori del Bus più vicino al proprio paese.
Sappiamo bene che è un periodo critico anche in ambito economico, però chiedo davvero a tutti un piccolo sforzo.
E’ un evento importante e da non perdere. Il costo di andata & ritorno si aggira ai 20 Euro.
Rinunciamo ad una cena in pizzeria, ad una maglia, ad un concerto.
Ma non rinunciamo a ribellarci per salvare i nostri amici animali.

Vi aspettiamo tutti a Roma Sabato 16 Giugno 2012.
Il corteo inizierà alle 15.00 circa per terminare alle 19.00.
Portate magliette personalizzate, cartelloni, manifesti, altoparlanti, tutto ciò che volete!

Elenco dei pullman organizzati in Italia

FIRENZE – AREZZO

contatto per prenotazioni e informazioni:

FABIO SERROZZI:  393 1839574 serrozzifabio@hotmail.it

SILVANA GRASSI:  340 4754013 crinea@alice.it

Evento: https://www.facebook.com/events/427526313931930/

 

MILANO

contatto per prenotazioni e informazioni:

occupygreenhill@gmail.com

Evento: https://www.facebook.com/events/289944637762372/

 

BRESCIA VERONA

contatto per prenotazioni e informazioni:

occupygreenhill@gmail.com

Evento: https://www.facebook.com/events/463253443690228/

 

FERRARA

contatto per prenotazioni e informazioni:

info@ferraraveg.it

Evento: https://www.facebook.com/events/240037219431237/

 

TORINO – VERCELLI

contatto per prenotazioni e informazioni:

anna.panizzolo@libero.it cell.3809079934

Evento: http://www.facebook.com/events/345969462136764/

 

BOLOGNA

contatto per prenotazioni e informazioni:

occupygreenhillbologna@hotmail.it

Evento: https://www.facebook.com/events/232122746897785/

 

LIVORNO-PISA-VIAREGGIO-LUCCA

contatto per prenotazioni e informazioni:

riccardo.sinopoli@fastwebnet.it

Evento: https://www.facebook.com/events/393152590725759/

 

VITERBO

contatto per prenotazioni e informazioni:

Agnese – 3292499226 – ignegne@gmail.com

Evento: https://www.facebook.com/events/281074285322680/

 

CAGLIARI

contatto per prenotazioni e informazioni:

cagliari.vs.perreras@hotmai.it

Evento: https://www.facebook.com/events/419176724780165

 

NAPOLI

contatto per prenotazioni e informazioni:

debby.gd@libero.it

Evento: https://www.facebook.com/events/413005905397518/

 

BARI

contatto per prenotazioni e informazioni:

Virginia Russell (su FB)  virginia.mazzone@libero.it cell. 339.1045696

Evento: https://www.facebook.com/events/359846717409428/

 

PARMA

contatto per prenotazioni e informazioni:

Sandro Manotti 348.9017163 mail sandro@rent-to-rent.com

Evento: https://www.facebook.com/events/177825082343882/

 

GENOVA

contatto per prenotazioni e informazioni:

Adelina Sportiello (340.7062037) e Nicoletta Macchiavello (nicolettaemme@alice.it)

Evento: https://www.facebook.com/events/378258562220413/

 

BELLUNO TREVISO VENEZIA PADOVA

Evento: https://www.facebook.com/events/352434728157849/

 

PIACENZA

Evento: https://www.facebook.com/events/159018674228070/

 

AMIATA – SIENA

Evento: https://www.facebook.com/events/311425022268222/

 

MASSA CARRARA

contatto per prenotazioni e informazioni:

Per info Roberto Guelfi 3475968352 oppure bulldog1959@hotmail.it

oppure profilo facebook Melina Vitale o e-mail melinavitale@hotmail.com

Evento: https://www.facebook.com/events/418860894815432/

 

FERMO

contatto per prenotazioni e informazioni:

dariacava@gmail.com

Evento: https://www.facebook.com/events/358813144174619/

Condividete questo evento e informate tutte le persone che conoscete!*
Grazie di cuore 🙂

°° On. Brambilla chiede la chiusura del Lager Green Hill °°

La coscienza degli animali

Il Ministro del Turismo, on. Michela Vittoria Brambilla, ha inoltrato questa mattina un esposto alla Procura della Repubblica di Brescia, al Comando nazionale dei Carabinieri Tutela della Salute e al nucleo dei Nas di Brescia, richiedendo in forma ufficiale un intervento per accertare – all’interno dell’allevamento di cani Beagle destinati alla sperimentazione “in vivo” Green Hill, di Montichiari (BS) – “violazioni della normativa statale e regionale in materia di tutela del benessere degli animali di affezione” oltre a “violazioni della disciplina igienico sanitaria nonché di quella concernente il decreto legislativo n. 116 del 1992” sulla protezione di animali utilizzati a fini sperimentali, anche al fine di “adottare idonei provvedimenti di natura cautelare”, compreso il “sequestro degli animali detenuti nella struttura”. È quanto si apprende in una nota diffusa dal Ministero del Turismo.
“Da diverse settimane – si evidenzia nell’esposto – i media garantiscono ampia risonanza all’indignazione di moltissimi cittadini che denunciano le condizioni di maltrattamento fisico e psicologico, in cui vengono detenuti, nell’allevamento “Green Hill”, migliaia di cani, appartenenti alla razza “Beagle”, destinati ad essere utilizzati a fini di sperimentazione “in vivo”. Tali proteste hanno dato luogo anche alla costituzione di movimenti animalisti spontanei, volti a sottoporre all’attenzione delle autorità competenti la situazione in cui si trovano i suddetti animali, e anche il Ministro del Turismo è stato destinatario di numerose denunce circa la realtà in oggetto”.
“Le condizioni, a dir poco insalubri, in cui vivono in chiaro sovraffollamento i Beagle di “Green Hill” – continua la nota – costituiscono circostanza che, al di là della sua intrinseca gravità (configurando il maltrattamento di animali, come noto, un reato), produce un gravissimo pregiudizio all’immagine del nostro Paese; non vi è, infatti, chi non veda come il maltrattamento degli animali, anche di quelli allevati per essere destinati alla sperimentazione “in vivo” (fatto peraltro che contribuisce a peggiorare la situazione in quanto la pratica della vivisezione è fortemente censurata dall’opinione pubblica), sia tale da trasmettere un’immagine del tutto negativa del nostro Paese, in particolare presso i turisti stranieri, depotenziandone, in modo rilevante, anche l’appeal turistico”.
Il ministro Brambilla, presidente del comitato per la creazione di un’Italia Animal Friendly da lei stessa istituito presso il ministero del Turismo, ha recentemente ottenuto, nella commissione Affari sociali della Camera, l’approvazione di un emendamento alla legge comunitaria 2011, che concretamente promuove lo sviluppo di metodi alternativi per superare definitivamente la sperimentazione animale, limita l’applicazione di tale pratica, garantisce nuove tutele agli animali utilizzati e soprattutto vieta l’allevamento di cani, gatti e primati destinati alla vivisezione su tutto il territorio nazionale.
Coerentemente con questo impegno, l’on. Brambilla ha preso carta e penna per denunciare agli organi competenti una situazione che “configura ipotesi di reato”, oltre ad “offendere il sentimento collettivo di amore e rispetto per gli animali ed i loro diritti proprio della grande maggioranza dei cittadini”. In attesa del termine dell’iter parlamentare della legge comunitaria , che potrà quindi obbligare la chiusura della Green Hill, vietandone l’attività sul suolo nazionale, e impedirà la nascita di realtà analoghe, il Ministro del Turismo intende farsi interprete ancora una volta delle istanze di quella maggioranza degli italiani che ama gli animali e vuole vederli rispettati. E in particolare del sentimento delle migliaia di cittadini che, da tempo, auspicano un intervento delle istituzioni sul caso Green Hill, una “fabbrica di morte” che “non può trovare spazio in un grande paese civile quale è l’Italia”.

Lo staff della Coscienza degli Animali

Fonte: NewsLetter “La Coscienza degli Animali”

°° Premio San Francesco all’ On. Ministro Michela Vittoria Brambilla °°

Fonte: NewsLetter “La Coscienza degli Animali”

La coscienza degli animali

 

Oggi, Sabato 15 Ottobre, presso il Gran Hotel Savoia Majestic di Genova, alle ore 15.30, il Ministro del Turismo On. Michela Vittoria Brambilla riceverà il premio San Francesco. L’evento, giunto alla sua decima edizione, é organizzato dalla Lega Nazionale per la difesa del Cane, dal Centro di Medicina comportamentale Martin Buber, dall’Esercito italiano e dall’Ada (Associazione difesa animali).

 

 Il Ministro del Turismo  riceverà l’ambito riconoscimento per le coraggiose battaglie animaliste che ha intrapreso nel suo ruolo di governo in questi anni. Ad aggiudicarle il prestigioso premio è stata una commissione “straordinaria” che ha indicato il ministro Brambilla tra tutti i soggetti e i rappresentanti delle istituzioni che, a vario titolo, si sono distinti per il loro impegno a favore degli animali.

 

 L’on. Michela Vittoria Brambilla è infatti il primo ministro della repubblica ad avere posto il tema del rispetto degli animali e dei loro diritti in consiglio dei ministri, oltre che tra le priorità dell’agenda di governo e, sin dall’inizio del suo mandato, ha dato luogo ad una forte attività improntata alla creazione di una nuova coscienza di amore e rispetto per tutti gli animali e a favorirne la convivenza con l’uomo.

 

Oltre alla sensibilità personale e alla sua provata militanza – Michela Vittoria Brambilla ha fondato la Lega Italiana per la Difesa degli Animali – l’attività politico istituzionale del Ministro del Trismo e del suo governo  ha, infatti, permesso di raggiungere notevoli risultati concreti e mai ottenuti in passato.

 

 Un’iniziativa determinante è stata la creazione del “Comitato per la creazione di un’Italia animal friendly”, dove tutte le associazioni ambientaliste e animaliste collaborano con le istituzioni al miglioramento delle norme vigenti sui diritti degli animali e alla realizzazione di interventi volti a favorire la convivenza con loro nelle città come in vacanza, oltre che al miglioramento dell’immagine  nazionale attraverso forti iniziative di tutela di tutte le creature viventi. Molti i risultati ottenuti sul fronte della strutturazione di un’offerta turistica volta a garantire servizi innovativi per coloro che desiderano trascorrere le vacanze con i propri piccoli amici al seguito.

 

In conseguenza di queste forti iniziative, riunite nel progetto “Turisti a 4 zampe”, che ha tra l’altro messo in campo una ripetuta campagna di spot televisivi contro l’abbandono trasmessi sulle reti nazionali nelle estati trascorse, sono oggi disponibili sul sito www.turistia4zampe.it migliaia di indirizzi di hotel, ristoranti, campeggi, villaggi e finalmente spiagge, dove gli animali domestici sono i benvenuti.

Tra i risultati raggiunti, sono, inoltre, da ricordare: l’aumento delle pene per chi maltratta o uccide animali, l’introduzione del reato di “traffico illecito di animali da compagnia”, il divieto di importazione (la produzione era già vietata dal 2004) di prodotti ottenuti in tutto o in parte con pelli di cane o di gatto, il varo della riforma del codice della strada che prevede sanzioni per chi non soccorre animali feriti in incidenti stradali e, non ultimo, il contenimento dell’estremismo di chi avrebbe inteso approfittare della legge comunitaria per estendere a suo piacimento i calendari venatori.

 

Ed è proprio la battaglia per l’abolizione della caccia, che ha dato luogo a diverse polemiche anche da parte di esponenti del suo stesso partito, ad avere fortemente caratterizzato l’attività del ministro Brambilla, la quale ha tra l’altro realizzato un disegno di legge che prevede l’abrogazione dell’articolo del codice civile che permette ai cacciatori di praticare la loro attività nei fondi privati ed il raddoppio delle distanze dalle strade e dalle case.

 

Infine, occorre ricordare il grande impegno personale dell’on. Michela Vittoria Brambilla, a tutela di tutte le creature viventi. Insieme al prof. Umberto Veronesi e con il supporto di illustri personalità del mondo della scienza, della cultura e dell’arte, il ministro Brambilla ha fondato il movimento “La Coscienza degli Animali”, il cui manifesto è stato sottoscritto da oltre 130mila persone sul sito www.lacoscienzadeglianimali.it.

 

La difesa della vita di tutte le creature viventi e la creazione di una nuova cultura di amore e rispetto nei loro confronti, rappresentano i punti cardine del movimento, che si é reso parte attiva contro la caccia, la vivisezione, l’allevamento  degli animali per la produzione di carne e di pellicce, l’eliminazione dell’utilizzo degli animali nei circhi e altre importanti iniziative.

Un caro saluto, lo staff de la coscienza degli animali

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: