Annunci

°° Palio di Fucecchio (Fi): Il Cavallo “Ora Basta” si infortuna durante la corsa di Primavera °°

Sono iniziate ieri le “Corse di Primavera” del Palio di Fucecchio, in provincia di Firenze, che ogni anno coinvolgono decine di cavalli montati dai fantini per la competizione.
L’evento non poteva concludersi in modo peggiore:
durante la penultima corsa ( l’undicesima per esattezza, avvenuta alle ore 17:00)
uno dei cavalli , un mezzo sangue chiamato “Ora Basta” montato da Colombati, ha sbattuto contro un altro cavallo fratturandosi l’arto anteriore.
L’animale è stato trasportato alla Clinica Veterinaria del Dott. Del Rosso a Galleno.
Da quanto si può leggere sull’articolo pubblicato dal giornale internet GoNews.it , il cavallo “con tutta probabilità non potrà più correre ma si cercherà comunque di ristabilirlo“.

Intanto nel paese di Fucecchio iniziano a circolare voci sul presunto abbattimento del cavallo avvenuto, si dice, previa eutanasia per ” le troppe ferite gravi riportate”.

Della morte di “Ora Basta” ancora non ne abbiamo certezza in quanto non è ancora stato pubblicato alcunché di ufficiale sui siti internet gestiti da chi organizza il Palio.
La certezza che però abbiamo è quella che
IL PALIO rimane e rimarrà sempre uno spettacolo, un evento dove la vita dei cavalli è a rischio.
Perchè nonostante le barriere di protezione, nonostante tutte gli accorgimenti che si possano avere per prevenire gli incidenti, quest’ultimi capitano lo stesso.
Nessun provvedimento può assicurare al 100% l’incolumità degli animali usati e quella dei fantini stessi.

E la sorte dei cavalli che si feriscono e che non possono più competere in gara, è sempre la solita: l’uccisione.

Era accaduto lo stesso imprevisto nel 2006 quando il cavallo della contrada “Le Botteghe” si è infortunato.
L’animale è stato poi abbattuto per le lesioni e per le ferite riportate.

Stessa sorte toccherà forse a “Ora Basta”, altra vita sfruttata per motivi ludici dall’uomo.

Mi chiedo e vi chiedo se sia giusto che degli animali debbano essere utilizzati per partecipare ad eventi organizzati dagli umani rischiando di ferirsi e di essere uccisi.
Chi chiede il parere dei cavalli in merito?
Se per le persone che guardano lo spettacolo e per chi lo organizza il Palio è una tradizione da rispettare e portare avanti, non lo è sicuramente per i cavalli che vorrebbero vivere tranquillamente la loro esistenza senza essere obbligati a correre a suon di frusta e calci nell’addome.

Colgo l’occasione per invitare chi ieri era nella Buca di S.Andrea a godersi lo “spettacolo” e tutti coloro che fanno parte del Palio a
prendere il nome del cavallo infortunato ( e forse ucciso) come un consiglio spassionato: ORA BASTA!

Basta con le tradizioni che implicano l’uso degli animali.
Basta mettere in pericolo la vita dei cavalli.
BASTA!
Dal punto di vista etico il Palio non è accettabile.


presidio_palio
                 ( Foto: manifestazione contro un Palio in Italia )

Rimango in attesa delle notizie sulla sorte del cavallo
e pertanto questo post sarà soggetto ad aggiornamenti.

Annunci

Informazioni su Carmen Luciano

Hai trovato i miei articoli interessanti? Ricevili direttamente via email sottoscrivendo al mio blog Think Green Live Vegan Love Animals ! ^-^

Pubblicato il 10 marzo 2014, in ° Critiche ° con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento :)

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: