Annunci

°° Scandalo Green Hill: La libertà dei cani Beagle avverrà previa PAGAMENTO °°

Non sono bastate le torture che hanno subito i loro simili, venduti a laboratori di ricerca dove sono stati vivisezionati e uccisi in nome della ricerca medica.
Non  è bastato il trattamento disumano che hanno ricevuto nell’allevamento della morte, rinchiusi in mura di cemento su un pavimento freddo, con le finestre chiuse e l’eco di migliaia di voci che abbaiavano.
I cani di razza Beagle di Green Hill ( Montichiari – BS), nonostante siano stati fortunati una volta guadagnata la libertà e affidati a famiglie grazie alle numerose proteste degli animalisti , la più importante di tutte quella del  28 Aprile 2012 dove hanno fatto irruzione portandone via decine, adesso sono vittime di un vero e proprio business.
Come si può leggere anche sul sito NelCuore.Org di Michela Vittoria Brambilla
<< le oltre duemila famiglie che hanno preso in affido i beagle di Green Hill possono stare tranquille, Secondo notizie di stampa, il pm Ambrogio Cassiani e il procuratore aggiunto di Brescia Sandro Raimondi hanno disposto la cessione dei beagle ancora sotto sequestro. L’operazione dovrebbe cominciare alla fine del mese. La cifra richiesta non è ancora nota, ma non sarà astronomica. Il “Corriere” parla di 100 euro per cane (ma la cifra potrebbe essere più bassa), che dovrebbero confluire in un conto aperto dalla Procura in Banca Etica e ci resterebbero fino alla fine del processo per maltrattamento e animalicidio. In caso di condanna, il “tesoretto” finirebbe nelle casse dello Stato. Se gli imputati fossero assolti, la somma sarebbe messa a disposizione della multinazionale Marshall, proprietaria dell’allevamento sequestrato il 18 luglio 2012.>>

Nessuno aveva mai lontanamente accennato ad un pagamento pecuniario per l’adozione dei cani liberati dall’allevamento.
Se il costo della libertà per singolo cane fosse veramente 100 euro, si parla di ben 250,000 euro !
Che vada allo Stato o alla Marshall , reputo la richiesta del tutto deplorevole.
La libertà degli animali non ha prezzo.
E questo lo sanno soprattutto i 13 ragazzi che il 28 Aprile 2012 hanno sfidato le leggi che tutelano gli assassini entrando nella proprietà privata di Green Hill e “rubando” circa 80 cuccioli, visti come beni e non esseri senzienti.
Questi ragazzi hanno messo in pericolo la loro libertà personale pur di donarne a chi sarebbe morto sotto tortura.
Tutto questo è un affronto alle infinite persone che hanno raccolto firme, protestato, boicottato marchi che testano su animali poichè CONTRARI ALLA VIVISEZIONE.

E non importa se lo Stato sbandieri l’intenzione di usare l’ingente cifra (altro che gruzzoletto, un vero e proprio bottino!) per tutelare altri animali. Vengano piuttosto usate le entrate derivate da sanzioni amministrative riguardanti i padroni inetti.
Rimane il fatto che sulla libertà NON BISOGNA PERMETTERSI DI FARE DEL BUSINESS!
Pensate poi se tutti quei soldi finissero nelle mani sporche di sangue innocente della Marshall: una vergogna infinita.
Sarebbe come se non fosse accaduto niente. Loro avrebbero guadagnato sulla vendita dei cani alle aziende e guadagnerebbero lo stesso sui cani. Vivi o Sezionati cosa importa? Importa il guadagno!
Non ci sarebbe giustizia, non ci sarebbe una punizione per questa multinazionale che, come tante altre, vive da parassita sulla non-vita e morte di miliardi di animali.

Si torna a punto e a capo.
Come avviene sempre in Italia, dove regna il business e c’è puntuale carenza di giustizia.
Gli italiani rifiutano la vivisezione e chi è ai vertici del potere fa finta di non sentire.

Chissà se con le cattive prima o poi capiranno che con chi rivendica il diritto alla vita non si scherza….

 

_Sbrellababy_

Annunci

Informazioni su Carmen Luciano

Hai trovato i miei articoli interessanti? Ricevili direttamente via email sottoscrivendo al mio blog Think Green Live Vegan Love Animals ! ^-^

Pubblicato il 22 agosto 2013, in ° altro.. ° con tag , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 12 commenti.

  1. Concordo con quanto detto nell’articolo sopra. Sono un’affidataria. Pagherò i 100 euro perché c’è una sentenza da rispettare per avere l’affido definitivo della mia beagle ma quanto si sta facendo fa sì che tutto riamnga come prima. Si sono vinte delle piccole battaglie ma non la guerra contro la vivisezione, come si voleva.
    Marilena

  2. Quei cani valgono molto di più di 100€. Quando la Marshall sarà assolta, tutti noi pagheremo un risarcimento milionario

  3. non sono per niente d’accordo..se lo stato emanasse una legge la quale dice che se non servi più alla società ti devi uccidere, solo perchè c’è una sentenza voi lo fareste??? è uno schifosissimo business a danno, ancora una volta, di esseri indifesi e contro i suprusi ci si deve ribellare!!! non paghiamo già abbastanza tasse senza ricevere i servizi dovuti??..e allora smettiamola…

  4. L’ha ribloggato su Lo Strano Anelloe ha commentato:
    Questi si stanno LAMENTANDO perché gli fanno pagare degli animali RUBATI , solo nel caso di assoluzione dell’azienda, e trenta volte meno il loro vero valore. Di solito argomento attentamente tutto quello che dico, ma eccezionalmente stavolta dirò solo “ma vaffanculo”.

    • sbarellababyanimals

      Ma cosa vuoi?

      • Lamentarmi. IO posso farlo senza apparire ridicolo.

      • sbarellababyanimals

        Non sei ridicolo nel lamentarti che ci si lamenti di cani venduti come merce che dovevano essere vivisezionati?
        Perchè non fai una bella cosa… Immolati tu in nome della falsa scienza che sostieni moralmente.

      • Mi spiace, forse sei cresciuta ne “La Carica dei 101”, ma ti ricordo che nel nostro ordinamento c’è ancora quel tanto di buon senso che basta per dire che i cani NON SONO persone. Infatti si comprano, si vendono, in alcuni casi a quanto pare si rubano anche.
        Di cani “gratis” che muoiono letteralmente come cani nei canili ce ne sono migliaia o decine di migliaia. E questi affidatari radical chic che invece hanno voluto il prestigiosissimo “Beagle di Green Hill™”, che oltre ad essere di razza purissima ti vale il certificato di eroe animalista DOC allegato, ora si lamentano perché prevedono di fargli pagare quello di cui si sono appropriati UN TRENTESIMO del loro valore? Un danno ILLEGITTIMO di milioni di euro vi lamentate che ve lo farebbero pagare trecentomila?!
        Ma mille volte vergogna, abbiate almeno la decenza di tacere.

      • sbarellababyanimals

        I cani possono anche non essere persone (e per loro è una nota di merito, dato che nelle persone, tipo come te, c’è poco di positivo) ma sicuramente sono esseri viventi pari agli umani per diritto all’esistenza.
        Quello che tu chiamo DANNO ILLEGITTIMO ti ricordo che è stato un salvataggio di 2500 vite destinate a morire in maniera atroce.
        Ribadisco che chi dovrebbe provare vergogna sei tu, chi sostiene la vivisezione, chi viviseziona e tortura gli animali.

      • Ma basta con questa retorica fuori dal mondo, non esistono diritti naturali, i diritti derivano dal vivere in società, dal discutere, dal votare, e sono gli umani che fanno queste cose.
        E finitela anche con questa storia di torture e vivisezione, che non sapete niente di più delle bufale che trovate su youtube…

      • sbarellababyanimals

        Passa prima qualche settimana sotto tortura e poi ne riparliamo.
        Antropocentrico meschino.

      • Eh, mi spiace, ma vedi, eccetto nel mondo fatato degli estremisti animalisti, “antropocentrico” non è un insulto 🙂
        Saluti ^^

Lascia un commento :)

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: