Annunci

°°[Mailbombing] Animalissima – Fiera Specista a Pisa°°

Avete mai immaginato di entrare in una fiera in cui poter curiosare fra decine di stand dove animali-allevatori mostrano, illustrano caratteristiche e detengono dentro gabbie/teche/vetrine degli esseri umani? Esseri umani magari fatti incrociare fra di loro per ottenere quel determinato colore dei capelli o degli occhi. Quella particolare forma delle orecchie o della bocca.
Un’immagine simile ci farebbe inorridire e risulterebbe a noi di pessimo gusto, no?

Mi domando allora come possa apparire ai nostri occhi normale, e per giunta divertente, una fiera incentrata sulla mostra di esseri viventi senzienti solo perché le specie esposte sono le altre, e non la nostra di appartenenza. Solo perché i corpi esposti sono quelli degli altri, e non i nostri.

A Pisa questo week end, presso il Palazzo dei Congressi, si terrà una fiera degli animali chiamata ANIMALISSIMA. Ci saranno animali di ogni tipo: cani, gatti, uccelli, roditori, rettili. Una fiera dove viene lanciato un messaggio poco etico nei confronti degli animali.
Animali inquadrati in un’ottica specista dove essi fungono da “contorno” per la vita umana. Vite accessorie da scegliere in base ai propri gusti, alle proprie preferenze, ai propri ritmi di vita e necessità.

La bimba vorrebbe un animale? Prendiamole un gattino.
Ai bambini serve qualcuno con cui giocare? Compriamo un cagnolino, magari uno di quelli che sta nella borsetta.
Cani e gatti sono troppo impegnativi? Prendiamo un pesce rosso da tenere in una boccia di vetro. O magari tanti pesci da acquario, che danno un bell’effetto estetico al salotto.
Abitiamo in città e manca quella naturalezza della campagna? Compriamo un bel paio di uccellini da tenere in gabbia. E’ così piacevole il loro canto.

Quando si vede in un animale un qualcosa in grado di soddisfare le nostre volontà ed esigenze si perdono di vista cose basilari e importanti: le esigenze dell’animale stesso.

Dovremmo seriamente allontanare dalla nostra mente stereotipi che generano conseguenze negative sulle altre forme di vita che condividono il mondo insieme a noi.

Per prima cosa, tengo a precisare che nessuna vita debba essere monetizzata: la vita non ha prezzo. L’idea di dare un costo a un gatto o a qualsiasi altro animale è agghiacciante. Gli animali si adottano. E di cuccioli abbandonati ne sono pieni i gattili, i canili e i centri di recupero.

Seconda cosa, gli animali se vengono accolti in casa deve accadere per la volontà di instaurare un rapporto umano-animale nel pieno rispetto delle necessità di chi si vuol far entrare nella propria casa.

Terza considerazione, al bando gabbie, teche e acquari: sono prigioni per innocenti.

Di idee simili è Paola Paolicchi, attivista animalista di Pisa, che vede la necessità di avvicinarsi ad una nuova sensibilità nei confronti degli animali. La speculazione economica sui sentimenti di chi compra animali genererebbe conseguenze sociali non indifferenti: acquisto impulsivo, abbandono, liberazione di specie non autoctone, talvolta maltrattamento degli animali stessi. Una realtà diseducativa per i più piccoli.

Si è unita a coloro contrari a questa fiera anche Paola Bock, operatrice olistica e supporto prezioso per associazioni di recupero felini a Pisa, che ha scritto:
<< Pisa è una città che dà il benvenuto ai circhi, dove i cavalli vanno in giro stracarichi sotto il sole cocente e le colonie feline si riproducono in maniera incontrollata per la disperazione e dei pochi volontari che se ne occupano. In breve: una città di certo poco animalista. Ci mancava solo il patrocinio a questa mostra. Siamo vicini alle elezioni, chissà se un giorno arriverà un’altra coalizione meno ottusa>>.

animalissima.jpg
Invitandovi a non pagare il biglietto per assistere alla mostra di esseri viventi senzienti, colgo l’occasione per informarvi che è attivo un invio collettivo di email per esternare il nostro dissenso. Chiunque voglia unirsi, può farlo inviando copia del testo sotto riportato agli indirizzi forniti. Grazie.

Alla gentile attenzione di ANFI (Associazione Nazionale Felina Italiana),
alla gentile attenzione del Comune di Pisa – Ufficio Ambiente

Scrivo la presente email, unendomi ad altre persone, per esternarvi il mio disappunto sulla fiera “Animalissima” che si terrà a Pisa nel week end 17-18 Febbraio 2018.
Dai manifesti si è appurato che nell’evento ci saranno numerose specie animali mostrate a chi pagherà il biglietto d’ingresso. Animali allevati e commerciati col solo fine di “arricchire” coloro che pagano, oltre a sostenere economicamente gli allevatori stessi.
Dal mio punto di vista etico-morale, gli animali non come oggetti da esibire e comprare, né accessori da avere con determinate caratteristiche. L’idea che degli esseri viventi vegano fatti nascere a seguito di incroci su incroci per avere un’estetica innaturale è davvero deplorevole. Che dire poi di quegli animali la cui estetica servirà solo per decorare la casa? Mi riferisco agli uccelli in gabbia, o ai pesci negli acquari.
La vita degli animali non deve essere accessoria alla nostra.
Ritengo questa fiera, la fiera dello specismo, poiché una sola specie (la nostra, quella umana) si avvale della facoltà di mercificare le altre.
Non è mai accaduto che degli animali riproponessero, con noi come oggetto, eventi simili tenendoci in gabbia, in vetrine, costringendoci a vite innaturali.
Sarebbe doveroso, nel 2018 già inoltrato, riservare agli animali il rispetto che meritano.
Questa fiera a mio avviso comporta anche a più di un messaggio diseducativo:
– gli animali si possono comprare
– la vita di un essere vivente ha un prezzo
– possiamo scegliere la forma fisica e i colori di un individuo
– detenzione in gabbie e acquari vista come qualcosa di normale
Personalmente non parteciperò a questo evento che reputo pressoché non etico, e inviterò amici e conoscenti a fare altrettanto.
Mi auguro possiate veramente riflettere, al di là dell’aspetto economico, che sugli animali non si lucra. Ci sono tantissimi centri di recupero dove centinaia di animali abbandonati vengono stipati come “cose vecchie” che nessuno vuole più. Gatti, cani, conigli abbandonati a seguito di acquisti impulsivi per far felice magari qualcuno in famiglia. Animali che non vedranno più la carezza di nessuno, nella peggiore delle ipotesi.
Il mio pensiero va poi a quelli “liberati” in strada, nelle campagne, sperduti: esseri viventi incapaci, a causa nostra, di provvedere al mantenimento di se stessi e che muoiono per assenza di cibo, habitat non idoneo, investiti, avvelenati, di stenti…

La nostra attitudine ad imporre agli animali ciò che è favorevole a noi e sfavorevole a loro dovrebbe cessare, ed essere corretta.
Solo così arriveremo a rispettare sul serio le altre specie che esistono al mondo per sé, e non per fungere da utilità a noi.

Saluti.

Nome, Cognome, Città

Email da inviare a:
sede@anfitalia.it , segreteria.sindaco@comune.pisa.it ,  f.piccirill@comune.pisa.it, g.berti@comune.pisa.it


 

E a proposito di animali…
Negli anni ho recuperato decine di gatti abbandonati, figli di gatte mai sterilizzate che hanno partorito e si sono viste portare via i propri cuccioli.
Ho salvato dalle auto che sfrecciavano, e ho curato, un cucciolo di ratto albino, sicuramente liberato in città da qualcuno che deteneva un serpente.
Ho recuperato ben due cocorite ferite e volate via dalla gabbia di qualcuno.

Dico basta, davvero, all’allevamento di animali, alla loro vendita e al loro acquisto.
LA VITA DEGLI ANIMALI NON HA UN PREZZO!

Annunci

Informazioni su Carmen Luciano

Hai trovato i miei articoli interessanti? Ricevili direttamente via email sottoscrivendo al mio blog Think Green Live Vegan Love Animals ! ^-^

Pubblicato il 16 febbraio 2018, in ° Critiche ° con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 5 commenti.

Lascia un commento :)

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: