Archivi Blog

°° 08.04.2017 #SalvaUnAgnello AnimalEquality @ Pisa °°

La Pasqua si avvicina e gli attivisti di AnimalEquality sono pronti a festeggiarla all’insegna della Vita! Ti unirai anche tu?

L’ultimo progetto di AnimalEquality, in collaborazione con l’attore Tullio Solenghi, abbraccia questa festività invitando alla compassione ed al rispetto, in particolare nei confronti dei più piccoli. Agnelli e capretti sono infatti gli sfortunati protagonisti del periodo pasquale e la loro vita dipende dalle nostre scelte. A spiegarcelo, con parole semplici e sorrisi sinceri, sono proprio dei bambini, su www.salvaunagnello.com

Anche grazie all’impegno di questa associazione nel 2016 ben 7 famiglie su 10 hanno deciso di proteggere questi cuccioli e quest’anno speriamo che a tavola le scelte di tutti saranno mosse da altrettanta compassione.

Banner_SalvaUnAgnello_Natale2014

 

Questo sabato 8 Aprile vieni a trovare AnimalEquality allo stand!
Lo trovi in Corso Italia a Pisa dalle ore 11:00 alle 18:00.

Ti aspetto anche io, in veste di volontaria.

AnimalEquality & Carmen Luciano

°° Animal Equality a Pisa – Foto e Dettagli dell’Evento °°

Sabato 25 febbraio 2017, in Corso Italia a Pisa, si è tenuto uno stand Animal Equality.
L’associazione, attiva dal 2006 e presente in più nazioni nel mondo, si prefigge di diffondere i diritti animali e informare le persone circa il trattamento in specifico di quelli considerati “da reddito” e allevati per fini alimentari.
Avendo visto nella sopra citata una realtà utile, efficace e davvero motivata dalla giusta etica ho dato disponibilità come volontaria per l’intera giornata.
Ed è stata una bellissima esperienza!

16996326_1746167585699099_280474933242147293_n.jpg

Foto: Graziano Wild Veg

Dalle 11 alle 18, io ed altri attivisti abbiamo diffuso materiale informativo dell’associazione, offerto biscotti realizzati senza latte animale e uova a chi ci ha gentilmente lasciato una donazione, risposto alle domande curiose dei passanti e soprattutto abbiamo fatto provare iAnimal agli interessati.
iAnimal, spettacolare strumento tecnologico Samsung, permette di immergersi virtualmente nel mondo degli allevamenti a 360° attraverso un visore e le cuffie.

Sono state molte le persone che hanno deciso di provare questa esperienza, in special modo molti ragazzi giovani.

d0f373e2-bbb0-4ee2-b500-3b5e86b25439.jpg

 

animals.jpg

Ed è stata proprio la reazione dei ragazzi, che hanno volontariamente voluto provare iAnimal, ad averci lasciato davvero stupiti.
Hanno espresso il loro disappunto sui metodi di allevamento e di uccisione dei maiali, protagonisti dei filmati di Animal Equality.
<< Sapevo in linea generale come venivano uccisi,
ma non immaginavo facesse così effetto >> ci ha riferito un ragazzo non appena finito il video.
<< Non mangerò mai più il maiale in vita mia! >> ha esclamato poco dopo un suo amico durante gli ultimi minuti di video.
<< La scena dove il maiale aperto cade a terra è stata brutta >> ha poi riferito il ragazzo in foto, figlio di genitori già sensibili alla causa animalista e venuto appositamente allo stand per comprendere meglio la lotta per i diritti delle altre specie.

In 7 ore di volontariato abbiamo cercato di sensibilizzare più persone possibile, e visti i risultati (ci hanno chiesto se torniamo!) direi che l’evento ha avuto un bel successo.

Spero, e credo di dirlo a nome di chi ha fatto attivismo con me, che le persone coinvolte nella giornata di sabato abbiano adesso più chiare le proprie idee su come vengono maltrattati gli animali e su quanto sia semplice e alla portata di tutti vivere senza farli nascere per destinarli a sofferenza e ad una morte atroce.

Essendomi trovata molto bene con l’organizzatrice dello stand (gentile, disponibile e molto motivata), spero di prenderne parte nuovamente in futuro.

– Carmen.

 

 

°° 25 Febbraio: Animal Equality a Pisa! °°

iAnimal_logo.png

Fin dalle sue primissime celebrazioni il Carnevale prevedeva lo scioglimento temporaneo da obblighi e gerarchie. A questo conseguiva quindi un periodo di capovolgimento di ruoli e costumi: nobili e schiavi erano temporaneamente liberati dalle differenze di classe sociale. Ancora oggi travestimenti, colori ed ironia sono tratti fondamentali di questa ricorrenza in cui troviamo però nuovi protagonisti. Non si tratta più di una momentanea libertà dalla classe d’appartenenza, adesso il travestimento rende libera la creatività e i sogni di ognuno. Possiamo fingerci guerrieri intergalattici, vestire i panni di un politico o di un cantante famoso, travestirci da principessa con diademi e lunghe trecce, non curanti di genere, possibilità economiche, razza.. e neppure di specie! Ebbene sì, a Carnevale, come tutti ben sanno, tra i travestimenti più comuni troviamo proprio gli animali!

Lunghe orecchie e code a batuffolo come gli allegri coniglietti, tante macchie e lunghe code come le dolcissime mucche, rosei nasi schiacciati con codine arricciolate come i simpatici maiali!
Ecco i protagonisti del nostro carnevale, che troverete al punto informativo Animal Equality!
Volete veramente mettervi nei panni degli animali da cui amate travestirvi?
Io ed altri volontari di Animal Equality vi aspettiamo dalle ore 11 alle ore 18, sabato 25 febbraio in Corso Italia a Pisa con il progetto iAnimal!

Grazie al nostro ultimo progetto di realtà virtuale a 360 gradi daremo la possibilità a chiunque lo desideri di immedesimarsi ulteriormente nelle vite di questi animali, destinati purtroppo all’industria alimentare.

 

iAnimal-immersion-elevage-cover.png

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: