Annunci

Archivi giornalieri: 9 giugno 2015

°° “Fai Come Isa” – Nuovo Libro di Ricette Vegan su MACROLIBRARSI °°

La casa editrice Sonda ha da poco più di un mese pubblicato un nuovissimo libro di ricette vegan.

Si tratta del volume ” Fai Come Isa ” ( 288 pagine) , ideato da Isa Chandra Moskowitz, la cuoca vegan più famosa d’America.
L’opera contiene circa 200 ricette per realizzare in casa piatti gustosi, 100% vegetali e semplici da preparare anche se si ha pochissimo tempo a disposizione.
C’è chi pensa che per mangiare velocemente l’unica soluzione sia il fast food o i cibi preconfezionati. Assolutamente!
Con questo libro scoprirete che esiste un modo per mangiare alimenti sani, freschi e naturali senza rinunciare al gusto e saltare nemmeno un impegno di lavoro!
Le ricette proposte dalla simpaticissima Isa sono indicate per tutti, sia per esperti cuochi che per persone non molto pratiche ai fornelli.
Che sia per una cena, uno spuntino, un pranzo o un break, fra le circa 200 ricette troverete sicuramente qualcosa di interessante da provare a fare a casa e da far assaggiare ad amici, parenti o familiari !
” Fai Come Isa “ è attualmente in vendita sull’e-store MACROLIBRARSI scontato del 15% ( 16,92 Euro anziché 19,90 ).
Acquistandolo imparerete come organizzare la dispensa ideale , scoprirete le tecniche di taglio e di cottura degli alimenti e i trucchi per preparare patti più elaborati che necessitano più attenzioni con un occhio di riguardo agli ingredienti alternativi ai comuni che possono creare allergia. Tutto è indicato con chiarezza e le foto dei piatti sono a cura della fotografa Vanessa Rees.
Il volume si divide in introduzione e ben 11 capitoli, che sono : Zuppe; Insalate; Panini, Burger & Co. ; Pasta e risotti ; Stufati, chili e curry ; Stir-fry: piatti rosolati e saltati ; Tutto in ciotola (o quasi); Le cene della domenica ; Alimenti proteici di base ; Colazione, brunch e prodotti da forno del mattino; Dessert.

Per i più curiosi ( e golosi ) eccovi in anteprima 3 ricette contenute nel libro.

– Bhindi Masala con fagioli dell’occhio.
Bhindi Masala con fagioli dell’occhio - Estratto dal libro

  • Per 6 persone.
  • Tempo totale: 1 ora e 10 minuti.
  • Tempo di preparazione: 20 minuti.
Ingredienti
  • 3 cucchiai di olio di cocco
  • 2 cucchiaini di semi di cumino
  • 30 g di farina di ceci
  • 1 cipolla dorata di medie dimensioni a cubetti
  • 1 cucchiaino di sale
  • 3 spicchi di aglio tritati
  • 2 cucchiai di zenzero fresco grattugiato
  • Circa 800 g di pomodori pelati interi
  • 2 cucchiai di curry dolce
  • 230 ml di brodo vegetale + un po’ (per diluire)
  • 280 g di okra a fettine
  • 180 g di fagioli dell’occhio precotti sciacquati e scolati

Per servire:

  • Riso basmati cotto
  • Yogurt di latte di cocco non dolcificato
  • Coriandolo fresco
Preparazione

Scaldate una pentola da 4 litri a fuoco medio-basso, aggiungete 1 cucchiaino di olio di cocco e tostate i semi di cumino circa 1 minuto, finché non rilasceranno l’aroma. Versate nella pentola l’olio rimasto e la farina di ceci. Con una spatola di legno, mescolate bene 3-4 minuti, finché la farina non comincerà a rapprendersi e a tostarsi.

Aggiungete la cipolla e il sale, rimestate bene e cuocete 5 minuti, mescolando spesso. Unite l’aglio e lo zenzero e cuocete mescolando ancora 1 minuto.

Scolate i pomodori, conservando il liquido, e spezzateli con le mani, poi metteteli nella pentola insieme al curry in polvere, mescolando qualche minuto finché i pomodori non si saranno disfatti un po’ e il composto non diventerà denso e sugoso.

A questo punto, versate il brodo, rimestando costantemente per evitare la formazione di grumi. Ora ripetete l’operazione con il liquido dei pomodori. Aggiungete l’okra e i fagioli, alzate il fuoco, incoperchiate e portate a ebollizione. Mescolate di tanto in tanto.

Abbassate il fuoco e lasciate sobbollire, senza coperchio, circa ½ ora – 45 minuti, mescolando ogni tanto, finché lo stufato non sarà bello denso e l’okra non sarà tenera. Se vi sembra troppo denso, aggiungete ancora un po’ di brodo vegetale; se invece non è denso come vorreste, cuocetelo qualche altro minuto. Servite con riso basmati e guarnite con yogurt e coriandolo.


– Asparagi carnosi rosolati con erbe fresche.

Asparagi carnosi rosolati con erbe fresche - Estratto dal libro

  • Per 4 persone.
  • Tempo totale: ½ ora.
  • Tempo di preparazione: ½ ora.
Ingredienti

Per la salsa:

  • 110 ml di brodo vegetale freddo
  • 2 cucchiaini di amido di mais biologico
  • 6 cucchiai di salsa di soia
  • 1-2 cucchiai di salsa sriracha o di altra salsa molto piccante a piacere (vedi Note sotto)
  • 2 cucchiai di succo di lime fresco
  • 2 cucchiai di succo di agave
  • 2 cucchiai di menta fresca tritata finemente
  • 2 cucchiai di basilico fresco tritato (tailandese o tradizionale)

Per tutto il resto:

  • 2 cucchiai di olio di sesamo tostato
  • 450 g di seitan a strisce sottili
  • 1-2 pizzichi di pepe nero fresco
  • 100 g di scalogni affettati finemente
  • 220-230 g di asparagi (senza i gambi) a pezzi di 3-4 cm
  • 2 cucchiai di zenzero fresco grattugiato
  • 2 spicchi di aglio tritati
  • 75 g di anacardi tostati (vedi Note sotto)
  • 100 g di germogli di fagioli

Per servire:

  • Riso jasmine cotto
  • Menta e/o basilico extra
Preparazione

Preparate la salsa

Potete farla mentre il resto cuoce, o come prima cosa. Unite l’amido al brodo e fatelo sciogliere, aggiungete la salsa di soia, la sriracha, il succo di lime e quello di agave e mescolate bene, quindi unite la menta e il basilico. Lasciate da parte.

Preparate tutto il resto

Scaldate una padella grande e spessa a fuoco medio-alto e versate l’olio di sesamo. Rosolate il seitan con qualche pizzico di pepe, da entrambi i lati, 5-7 minuti. Trasferite in un piatto e lasciate da parte.

Rosolate nella stessa padella gli scalogni con altri 2 cucchiaini di olio e un pizzico di sale circa 5 minuti, finché non saranno dorati. Aggiungete gli asparagi e 1 altro cucchiaino di olio, poi mescolate bene circa 3 minuti o finché non saranno di un verde vivace (devono essere al dente, quindi attenzione a non cuocerli troppo; altrimenti non importa, tenetelo a mente per la prossima volta).

Mettete le verdure da parte e aggiungete in un punto vuoto della padella lo zenzero e l’aglio, versate l’olio rimasto e cuocete mescolando circa 15 secondi, finché non avranno sprigionato l’aroma, quindi unite tutto.

Aggiungete anche il seitan, versate la salsa e alzate il fuoco per portare a ebollizione (dovrà bollire e ridursi in circa 3 minuti). Dopodiché, unite gli anacardi e i germogli di fagioli e mescolate. Servite immediatamente su un letto di riso e guarnite con erbe fresche, se le gradite.

Note
  • Potete comprare gli anacardi già tostati . Oppure, scaldate una padella piccola a fuoco medio-basso e tostate gli anacardi a secco 5 minuti , rigirandoli spesso.
  • Per quanto riguarda la sriracha, io ne metto 2 cucchiai nella salsa, ma per qualcuno potrebbe essere troppo piccante. Cominciate con 1 cucchiaio e assaggiate, quindi aggiungetene a vostro gusto.

– Pancakes Sofficissimi

Pancakes Sofficissimi - Estratto dal libro

  • Per 6 pancakes.
  • Tempo totale: ½ ora.
  • Tempo di preparazione: 20 minuti.
Ingredienti

Per lo stufato:

  • 3 cucchiai di olio di oliva
  • 180 g di farina «00»
  • 3 cucchiaini e ½ di lievito per dolci bio
  • 1 cucchiaino di sale
  • 2 cucchiai di zucchero di canna integrale
  • 230 ml di latte di mandorla
  • 2 cucchiaini di aceto di mele
  • 1 cucchiaio di semi di lino macinati
  • 230 ml di acqua
  • 3 cucchiai di olio di semi di girasole
  • ½ cucchiaino di estratto puro di vaniglia
Preparazione

Setacciate in una ciotola capiente la farina, il lievito, il sale e lo zucchero e fate la fontana al centro.

Misurate in un recipiente adatto il latte, aggiungete l’aceto e i semi di lino macinati e, con una forchetta, mescolate con decisione gli ingredienti finché non produrranno una schiuma (ci vorrà circa 1 minuto).

Versate il composto liquido al centro degli ingredienti secchi e aggiungete l’acqua, l’olio e la vaniglia; con una forchetta, mescolate fino a ottenere una pastella densa e grumosa (anche in questo caso, ci vorrà circa 1 minuto). Non deve essere liscia, assicuratevi solo che tutti gli ingredienti siano ben incorporati.

Scaldate a fuoco medio-basso una padella o una piastra e lasciate riposare l’impasto circa 10 minuti.

Ungete leggermente la piastra con l’olio e aggiungete circa 170 ml di pastella per ogni pancake. Cuoceteli 4 minuti, finché non saranno soffici. Rigirateli, aggiungete un altro po’ di olio se necessario, e cuoceteli ancora circa 3 minuti. Dovranno essere poco più bassi di 2 cm e di un bel dorato brunito. Lasciateli raffreddare su una griglia coperti con un foglio di alluminio per alimenti fino al momento di servirli.

Per scaldare i pancakes, disponeteli su una teglia coperti con l’alluminio e metteteli in forno circa 5 minuti a 150°C.

Note
  • Non utilizzate uno sbattitore elettrico per la pastella: se la lavorate troppo, avrete dei pancakes eccessivamente compatti . Io utilizzo una semplice forchetta grande per mescolarla.
  • Fate riposare la pastella circa 10 minuti prima di cuocerla. L’aceto e il lievito devono avere il tempo di reagire insieme e il glutine deve riposare.
  • Non mettete in padella troppi pancakes. Persino nella mia grande padella in ghisa non ne cuocio più di 2 alla volta. Se avete una piastra grande per pancakes, usatela pure!
  • Non versate in padella troppo olio o l’esterno dei vostri pancakes si indurirà. Basta uno strato molto sottile di olio, magari con un nebulizzatore.
  • Scaldate la padella almeno 10 minuti . Ricordatevi che la temperatura non è fissa: a volte è necessario alzare o abbassare lievemente l’intensità del fuoco.
  • Utilizzate un misurino o un mestolo per versare sulla piastra la pastella e creare così pancakes uniformi.

Non perdetevi tutti i consigli e le tantissime altre ricette di Isa !
Potrete acquistare in promozione il libro “Fai Come Isa” su MACROLIBRARSI cliccando sul banner sottostante.

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Fai come Isa


Update del 18/06/2015

Ho appena ricevuto il libro !! Wow non mi aspettavo fosse così grande, colorato e illustrato in modo così simpatico! ☺
Pesa quasi 1.5 kg!!
All’interno ci sono ricette davvero cool! Ne ho già puntate alcune da fare al più presto in casa.
Veramente un bellissimo libro, sono proprio felice ❤

fai come isa

fai come isa1

Update: 21 Giugno 2015

Ieri sera ho preparato un dolce seguendo una delle ricette del libro. Si tratta del plum-cake banana e cioccolato “marmorizzato”.
E’ davvero spettacolare !!!! Morbido, delicato e soffice.
Non vedo l’ora di provare tutte le altre ricette 🙂

plum cake

Annunci

°° Eventi, Cene & Sagre Vegan in Toscana Giugno 2015 °°

L’estate è in arrivo e con sé porta tanti eventi, sagre e feste cruelty free dove stare in compagnia mangiando piatti gustosi 100% vegetali o facendo acquisti ecologici ed etici.

Con questo articolo ho pensato di fare un elenco degli appuntamenti vegan da non perdere in Toscana.
Se ne avete qualcuno da segnalare, scrivetemi un messaggio all’indirizzo sbarellababy_animals@hotmail.it 😉 .


13 – 14 GIUGNO 2015 
HULLABALOO AREZZO

hulla

hullab

E’ in arrivo HULLABALOO il primo festival musicale vegan ad Arezzo!

Ci sarà musica, un fantastico market dedicato all’artigianato ma soprattutto cibo vegan per tutti! Partecipa ai nostri incontri con gli esperti, divertiti con le band locali, visita le interessanti mostre fotografiche e fai festa con noi!
Inoltre avrà luogo la prima edizione del “CRUELTY FREE” art contest promossa dalla nostra associazione!

L’edizione 2015 avrà luogo in via dell’acropoli, allo stadio Vasari rugby Arezzo il 13-14 giugno. (Zona giotto)

CENA SU PRENOTAZIONE: Antipasto + Pizza vegan !
Per info e prenotazioni 3479426197 / 3393072181

http://www.karmapositivovegan.com/#!hullabaloo/mainPage

Per info: karmapositivo.associazione@gmail.com


27 GIUGNO 2015
SUMMER VEGAN FEST ( FIRENZE )

SUMMER VEGAN FEST

La prima sagra vegana d’estate a Firenze!

Pizzeria vegan con ingredienti Bio e autoprodotti, specialità di seitan e sfioziosità cruelty free di ogni genere, mercatino e bancarelle di artigiani e associazioni animaliste, il tutto allestito in un ampio spazio all’aperto!
L’ingresso è totalmente gratuito.


26 – 27 – 28 GIUGNO 2015
SAGRA VEG(ETARI)ANA  – MARINA DI MASSA

sagra vegetariana

Per informazioni riguardanti MERCATINO – CIBO E BEVANDE – STAFF VOLONTARI contattare il 329-0045276 o inviare un email a : info@ristorantepitagora.it


HOME VEGAN RESTAURANT DA MASSI – CASTELFIORENTINO (FI)
OGNI GIOVEDI’ SERA A CENA SU APPUNTAMENTO

home vegan restaurant

A Castelfiorentino , nella piccola frazione di Cambiano, tra le verdi colline Toscane , Massimo ogni Giovedì sera Vi invita a cena ,con un menu’ sempre diverso ,possibilmente “colto e mangiato”, direttamente dal proprio orto.
Menu’ VEGAN, dall’antipasto al dolce. Senza sofferenze e senza morte nel piatto.

Per passare una sera diversa, in una casa umile ma accogliente, fresca d’estate e coccolata dal camino di inverno, con la simpatia di Chiaretta a farci compagnia.

Ogni giovedi’, o a richiesta anticipata anche altro giorno ,SOLO su prenotazione con un minimo di 4 persone, fino ad un massimo di 6.

Per info e donazione contattare il numero 3286368464 .

°° La Lettera di Ramona : “Vivono l’Inferno. Fermiamo la Vendita anche dei più Piccoli Animali ” °°

La lettera digitale che sto per condividere con voi l’ho ricevuta stamattina da parte di una ragazza, Ramona.
Parla di un tema delicatissimo, ovvero quello della vendita degli animali.
Ogni anno un numero non quantificabile di animali viene allevato e venduto nei negozi dove le condizioni non sono delle migliori.  Costretti a stare in gabbie insieme ad altri compagni di sventura, spesso alimentati in maniera non corretta.
Tanti piccoli pets non riescono a sopravvivere e se non muoiono durante l’attesa di diventare “proprietà” di qualcuno, muoiono nel giro di pochi mesi grazie all’ignoranza di chi li acquista: non tutti infatti sanno come si tengono.
Gli animali non sono oggetti ma sono esseri viventi, questo ancora non è chiaro a molti.

Ramona ci parla della sua esperienza, e scrive:

“Mi piacerebbe condividere con voi la storia della mia Sole,per far capire alla gente che è importante fermare la vendita di animali, compresi i più piccoli.
Sole è un agapornis lutino, è stata strappata dal nido a pochi mesi di vita ed è stata venduta ad un negozio sito in un centro commerciale.
Essendo piccola ha rifiutato un compagno, e gli altri inseparabili hanno iniziato a picchiarla.
Quelle povere bestie erano ridotte al massacro per un pò di cibo e un posto per deporre le uova.
La gabbia era piena di escrementi, le mangiatoie scarseggiavano di cibo e le dimensioni erano quelle di una gabbia da cova (massimo 4 posti quando ce ne erano una dozzina).
Ho visto Sole per caso, intravedendola accovacciata in un angolo con una zampa alzata.
Ho pensato a lei tutta la notte, così ho deciso che non potevo lasciarla morire.
Così la a comprai.
I proprietari infami del negozio me la fecero pagare 40€ quando il prezzo base di un inseparabile si aggira intorno ai 20 Euro.
Inutile dire che dovetti spendere più soldi del previsto.
Arrivata a casa vidi che le sue condizioni erano più gravi del previsto.
Un dito in necrosi e una ferita alla nuca (anche questa infetta) che sembrava un tumore.

ramona ramona1

In zona non c’erano veterinari aviari e con le mie forze dovetti curarla da sola.
La paura di farle male nelle medicazioni era sempre dietro l’angolo.
Ero costretta a tenerla anche in una piccola gabbia da trasporto: era completamente debilitata.
Poi , il miracolo.
L’infezione stava guarendo e nella sua lenta ripresa le facevo fare delle svolazzate per casa.
È straziante vedere un uccello che non sa volare.
Ogni volta che usciva si avvicinava sempre di più a me.

Oggi Sole è completamente guarita.
Ha trovato un compagno, anche lui un po’ sfortunato, ha deposto (inaspettatamente!) ed ha avuto una splendida piccola.

ramona2 ramona3 ramona4
Sole ha un dito in meno e un “buco” senza piume alla nuca, ma sta bene.
La sua “gabbia” è anche più lussuosa della mia stanza.
Il negozio dove l’ho acquistata per salvarla ha ricevuto varie denunce ma ancora va avanti nel vendere animali e questo mi fa rabbia.
Vorrei mandare un messaggio a tutti i genitori
che prendono uccellini ai loro figli :

non sono giocattoli.
Hanno bisogno di uscire dalla loro gabbia GRANDE e decorata adeguatamente, hanno bisogno di cibo e vitamine.
Basta col commercio di animali, l’amore non si compra. “

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: