Annunci

Archivio mensile:aprile 2018

°°Tarquinia: Bovini Terrorizzati Marchiati a Fuoco nella Festa della Merca°°

Animali, coscienti e palesemente terrorizzati, marchiati a fuoco in occasione della “Festa della Merca” giunta ormai alla sua cinquantesima edizione.
Il vergognoso ed alquanto immondo spettacolo è stato messo in atto in località La Roccaccia, a Tarquinia, dinnanzi ad un pubblico composto da adulti e bambini accorso a vedere la triste sorte degli animali.

Con le zampe bloccate, con le corna legate ad un tronco, un bovino è stato tenuto per la coda ed obbligato a subire la marchiatura a fuoco.

Le foto che seguono, pubblicate con privacy pubblica da Alessandro Sacripanti sul proprio profilo facebook, non lasciano dubbi sul terrore provato dall’innocente protagonista di questa tortura.
Perché ad oggi, nel 2018, non si può definirla diversamente.

Quattro uomini contro una sola creatura immobilizzata, in preda alla paura, costretta a provare dolore fisico.

Le foto sopra mostrate trasudano a mio avviso una profonda mancanza di rispetto per le altre forme di vita, nonché una prepotente e violenta volontà di sottomettere le altre specie. Caratteristiche tipiche di chi fa dell’antropocentrismo uno modus vivendi che va a discapito degli altri abitanti della terra.

Triste, squallido, nauseante da ammettere, gli animali per le masse ancora vengono viste come materia da disporre a proprio piacimento, da assoggettare ai propri desideri, anche quelli più brutali.

Ritengo quanto accaduto un insulto all’intelligenza umana e alla sensibilità che la nostra specie dovrebbe aver maturato col tempo. Nonostante millenni siano trascorsi, ancora assistiamo o prendiamo visione di scene simili, dove trionfa la crudeltà e la sensibilità umana diventa evanescente.

Marchiare a fuoco la pelle di un individuo significa modificare per sempre l’aspetto esteriore del suo organismo. Significa apporre sulla sua materia esistente un simbolo che ne indica il suo subordinamento, l’appartenere a qualcuno. Il divenire oggetto di proprietà altrui.

Tutto ciò è estremamente sbagliato poiché lede la libertà del singolo, che come unica colpa ha quella di esser nata di specie non umana.
Non è più moralmente accettabile il far pesare agli animali il nostro gravoso esser privi di gentilezza e capacità di accettare ciò che è a noi alieno come qualcosa da lasciar vivere in pace. Collegandomi ad una citazione, concordo con col dire che “gli animali non esistono per noi ma per loro”. Ognuno di noi vive per sé. Nessuno può avvalersi del diritto di calpestare i diritti altrui, ed il momento di riconoscere la libertà di esistere agli animali è giunto. Vera libertà, senza catene, senza corde, senza nodi.

Come essere umano, con questo articolo intendo dissociarmi dai gesti immondi compiuti dagli umani presenti alla “festa” ai danni delle creature sottomesse.
Colgo l’occasione per informare l’Università di Agraria di Tarquinia, apparentemente coinvolta e qualora ne fosse ignara, che il secolo corrente è il XXI, e non XI nel pieno Medioevo. Spettacoli incresciosi come quello sopra riportato non dovrebbero più essere attuali ma mero ricordo.

Chiunque, concorde a quanto sopra scritto volesse unirsi a me, può inviare un messaggio all’Istituto.

Messaggio tipo:

“Alla gentile attenzione dei dirigenti dell’Università di Agraria,
scrivo questo messaggio per esternarvi il mio disappunto sulla “Festa della Merca” che quest’anno è giunta alla 50^ edizione. Ho avuto modo di visionare scatti che immortalavano la sofferenza di un bovino costretto a subire marchiatura a fuoco e ho trovato ciò di pessimo gusto e contrario alla mia idea di rispetto per gli animali.
Quanto continua ad esser fatto a queste creature è incivile, indecoroso e sintomo di una visione stereotipata che si ha degli individui non umani. Vi invito a rivedere la vostra etica con la speranza che queste crudeltà assolutamente gratuite vengano abolite.
Nel frattempo, sarà di mio interesse invitare amici, parenti e conoscenti a disertare eventi simili che tutto sembrano essere fuorché manifestazioni umane.
Sebbene la vostra facoltà si basi sul principio opposto a quanto segue, gli animali non sono oggetti né individui di cui disporre a proprio piacimento. Il numero di persone che si stanno alienando dalla crudeltà verso le altre specie è in continuo aumento e ciò regala la speranza di vedere un giorno il nostro genere finalmente evoluto e capace di coesistere con gli altri senza divenirne un grave fardello.”

Da inviare via email qui:

PECuatarquinia@pec.it

servizioaffarigenerali@agrariatarquinia.it

serviziotecnico@agrariatarquinia.it

serviziofinanziario@agrariatarquinia.it

servizioaziendale@agrariatarquinia.it

e via messaggio facebook cliccando QUI.

 

Grazie a nome mio e di chi non può difendersi.

Carmen

Annunci

°°[Review] Maschera Viso Acido Ialuronico Erbolario°°

Bentornat* in un nuovo articolo di recensione.

Oggi vi parlo della nuova maschera viso a tripla azione Acido Ialuronico di Erbolario.

Novità 2018, questa maschera va ad arricchire la linea hyaluronic acid già presente fra i prodotti del marchio italiano, che quest’anno festeggia i 40 anni di attività.

Come si presenta: la maschera è racchiusa in una pratica confezione cilindrica di colore rosa tenue, con erogatore. Quest’ultimo rende facile prendere poco prodotto alla volta, senza sprechi.

Cosa contiene: ben 29 ingredienti, prevalentemente inci verde, fra cui compaiono glicerina, olio d’oliva insaponificabile, olio di semi di girasole, olio d’ibisco, olio di cocco, estratto di foglie di rosmarino, acido citrico. La maschera è di colore bianco, soffice e dalla leggera profumazione.

Come si applica: come riportato sull’astuccio di cartoncino, la maschera tripla azione è ideale da usare almeno due volte alla settimana per detergere a fondo la pelle. Si stende facilmente su pelle ben pulita e si lascia agire.

Tempo di posa: 10 minuti è il tempo indicato del trattamento.

Risultato: dopo aver lasciato agire la maschera, sentirete la pelle del viso tirare un po’. Una volta terminati i 10 minuti e successivamente al risciacquo noterete una profonda freschezza.

Ho applicato la maschera dopo aver pulito la pelle del viso con crema detergente ed acqua e sapone. L’ho stesa bene ovunque facendo attenzione a non portarla troppo vicino agli occhi ed ho atteso il tempo necessario. Durante la posa ho sentito agire il prodotto. Difatti, ripulita poi la pelle con una spugnetta e risciacquata abbondantemente l’ho trovata detersa a fondo e decisamente liscia e levigata.

Molto soddisfatta di queasto nuovo prodotto che rende il viso anche più roseo. Sulla mia pelle di tipo sensibile-normale ha agito in modo mirato, e credo ottimi risultati possano essere ottenuti anche su pelle grassa.

La maschera acido ialuronico Erbolario, certificata Cruelty Free per Lav, è acquistabile presso i negozi monomarca, sul sito internet del marchio, nelle profumerie ed infine nelle farmacie più fornite.

La confezione è da 50 ml e il prezzo al pubblico è di 18.90 euro.

Alla prossima recensione!

Carmen

°°[Pisa] Materiale Informativo sulla Scelta Vegan°°

Continua la diffusione del materiale informativo sulla scelta consapevole vegan curato da professionisti della nutrizione vegetale e stampati dalla casa editrice no profit “Agire Ora Edizioni”.

Un nuovo ordine di libri, ricettari, guide e volantini è stato fatto con il supporto economico delle attiviste Rossella Torrigiani, Paola Cerri e Paola Ceccatelli.

Il materiale, messo a libera disposizione degli interessati, è diffuso a Pisa presso gli atri della facoltà universitaria di Lingue e Letterature Straniere, di Lettere e presto in altri dipartimenti.

Con la speranza che possa essere apprezzato da chi vuole informarsi meglio su come poter intraprendere un percorso che porta al rispetto della natura e di tutti i suoi abitanti.

Per portare avanti iniziative simili nella propria città, si può acquistare il materiale informativo su agireoraedizioni.org

Ringrazio le attiviste che si sono unite a me in questo nuovo acquisto.

Carmen

°°Cominciamo Bene! – Guida Completa alla Colazione Vegetale di Vegolosi°°

È da poche settimane disponibile in tutte le librerie più fornite, sia fisiche che online, il nuovo libro-guida di Vegolosi “Cominciamo Bene!”.

Edito da Sonda Edizioni, “Cominciamo Bene!” è il risultato di un grande lavoro di squadra (e che squadra!) del magazine vegano Vegolosi, che dal 2013 offre agli internauti informazioni sul mondo vegan a 360°. Hanno partecipato alla sua creazione Sonia Maccagnola, Federica Giordani, Simone Poloni, Valentina Pellegrino, Silvia De Bernardin, Laura Di Cintio, Serena Porchera e Vittoria Salvo.

Nelle sue oltre 200 pagine “Cominciamo Bene!” offre informazioni nutrizionali (a cura della Dottoressa Silvia Goggi), curiosità sul mondo della colazione vegetale, basi di cucina, ricette complete sia dolci che salate e tante foto semplificative su quanto si può ricreare in casa seguendo le ricette.

Biscotti, brioches, panini dolci, torte, muffin, crêpes, budini, plumcakes, crostate.. ma anche tramezzini, creme, sandwiches e frullati.

Un mondo di ricette delle colazioni preferite in diverse culture: dai churros spagnoli in chiave vegan al porridge so british.

Scoprite maggiori informazioni all’interno della video recensione pubblicata sul mio canale YouTube 🙂

Cominciamo Bene!” è già disponibile in libreria: non fatevelo scappare!

Vegolosi.it
Sonda.it


Cominciamo Bene!
La guida completa alla colazione 100% vegetale dolce e salata
€ 19.9

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: