Archivi Blog

°°INTIMISSIMI: Stop Definitivo alla Vendita di Intimo in Pelle°°

Care lettrici e cari lettori,
qualche mese fa vi avevo informati delle novità commerciali poco rispettose degli animali di INTIMISSIMI, noto marchio di abbigliamento maschile uomo-donna.
Il brand aveva deciso di mettere in vendita infatti indumenti realizzati in pelle di agnello: slip, top e reggiseni.

Ne aveva dato notizia su Facebook la sezione LAV di Bergamo.

A seguito di quel post, pubblicai un articolo per invitarvi ad inviare un messaggio al gruppo CALZEDONIA, per sollecitarlo ad orientarsi su materiali meno crudeli.
Siete stati tantissimi a prendere parte all’invio di email di protesta.
E come sempre, l’unione fa a forza.

Dopo esserci visti recapitare un messaggio di risposta per nulla positivo (Calzedonia informava dell’utilizzo di pelli “scarto” di produzione alimentare, n.d.r) con molto piacere posso oggi dirvi che l’incontro dei vertici del Gruppo con l’associazione LAV avvenuto settimane fa ha dato vita a qualcosa di buono.

Intimissimi ha deciso di non realizzare più abbigliamento in pelle, non solo quella di agnello ma di tutti gli altri animali.


Ne ha dato notizia oggi il presidente LAV Gianluca Felicetti attraverso il suo profilo facebook personale.

Voglio quindi ringraziare ogni singola persona che ha preso parte alla protesta organizzata. Grazie per aver dato voce agli animali, grazie per averli difesi e per esservi schierati dalla loro parte.

La nostra specie non è ancora completamente rispettosa nei confronti delle altre specie. Sono ancora tante le persone che vivono facendo del male agli animali, ma non possiamo e non dobbiamo permettere che ciò continui.
Non è solo una questione etica. E’ anche una questione evoluzionistica: meritiamo di essere esistenze migliori.

Grazie ancora e alla prossima vittoria ❤

Carmen

°°15.09.2018 Firenze – In Centinaia Contro la Caccia°°

Striscioni, cartelli, bandiere, fischietti, cori e tanta voglia di difendere gli animali vittime della caccia.

Sabato 15 Settembre 2018 centinaia di persone hanno affollato le strade di Firenze per prendere parte al Corteo Nazionale contro la caccia organizzato da LAC (Lega Abolizione Caccia) e al quale hanno preso parte le più importanti associazioni animaliste.

Tantissimi attivisti provenienti da tutta Italia, uniti dagli stessi ideali.

Le foto sopra riportate sono dell’attivista Giuseppe Germano.

Il corteo è partito da Piazza Indipendenza alle 15.30 e si è snodato lungo le strade della città toscana, suscitando interesse e curiosità da parte di abitanti e turisti. Non sono mancati video, foto e domande con annesse risposte.

In contemporanea, anche a Brescia tantissimi attivisti hanno manifestato per lo stesso motivo: dire basta alla caccia, basta al massacro legalizzato di vite innocenti portato avanti da una minoranza di “umani” che imbracciano armi.

°°[Review] Maschera Viso Acido Ialuronico Erbolario°°

Bentornat* in un nuovo articolo di recensione.

Oggi vi parlo della nuova maschera viso a tripla azione Acido Ialuronico di Erbolario.

Novità 2018, questa maschera va ad arricchire la linea hyaluronic acid già presente fra i prodotti del marchio italiano, che quest’anno festeggia i 40 anni di attività.

Come si presenta: la maschera è racchiusa in una pratica confezione cilindrica di colore rosa tenue, con erogatore. Quest’ultimo rende facile prendere poco prodotto alla volta, senza sprechi.

Cosa contiene: ben 29 ingredienti, prevalentemente inci verde, fra cui compaiono glicerina, olio d’oliva insaponificabile, olio di semi di girasole, olio d’ibisco, olio di cocco, estratto di foglie di rosmarino, acido citrico. La maschera è di colore bianco, soffice e dalla leggera profumazione.

Come si applica: come riportato sull’astuccio di cartoncino, la maschera tripla azione è ideale da usare almeno due volte alla settimana per detergere a fondo la pelle. Si stende facilmente su pelle ben pulita e si lascia agire.

Tempo di posa: 10 minuti è il tempo indicato del trattamento.

Risultato: dopo aver lasciato agire la maschera, sentirete la pelle del viso tirare un po’. Una volta terminati i 10 minuti e successivamente al risciacquo noterete una profonda freschezza.

Ho applicato la maschera dopo aver pulito la pelle del viso con crema detergente ed acqua e sapone. L’ho stesa bene ovunque facendo attenzione a non portarla troppo vicino agli occhi ed ho atteso il tempo necessario. Durante la posa ho sentito agire il prodotto. Difatti, ripulita poi la pelle con una spugnetta e risciacquata abbondantemente l’ho trovata detersa a fondo e decisamente liscia e levigata.

Molto soddisfatta di queasto nuovo prodotto che rende il viso anche più roseo. Sulla mia pelle di tipo sensibile-normale ha agito in modo mirato, e credo ottimi risultati possano essere ottenuti anche su pelle grassa.

La maschera acido ialuronico Erbolario, certificata Cruelty Free per Lav, è acquistabile presso i negozi monomarca, sul sito internet del marchio, nelle profumerie ed infine nelle farmacie più fornite.

La confezione è da 50 ml e il prezzo al pubblico è di 18.90 euro.

Alla prossima recensione!

Carmen

°°Cosmetici COOP: Saltato l’Accordo Cruelty Free con LAV°°

Stando alle ultime notizie ricevute, sarebbe saltato l’accordo fra la catena di supermercati COOP e l’associazione LAV per quanto riguarda i testi su animali dei cosmetici. Se per anni COOP offriva prodotti per la cura della persona cruelty free garantito per LAV, oggi non sarebbe più così.

Condivido con voi la risposta di LAV alle domande pervenute, a titolo informativo.

“Buongiorno

le confermo che Coop ha scelto di non rinnovare, per decisioni interne all’azienda, l’adesione allo standard “stop ai test su animali”, quindi non possiamo più garantire l’eticità dei loro prodotti cosmetici.

E’ vero che dall’11 marzo 2013 in Europa non è più possibile testare su animali i cosmetici e gli ingredienti che li compongono, una battaglia animalista durata oltre 20 anni che speriamo venga presto estesa a livello globale.

Purtroppo, però, la norma è lacunosa e continuiamo a consigliare di acquistare aziende aderenti allo standard “stop ai test su animali” perché:

– le aziende non possono testare su animali gli ingredienti in tutto il territorio Comunitario, ma possono farlo all’estero vendendo tali prodotti in Paesi extra-UE (ad es. la Cina)
– alcune materie non vengono realizzate unicamente per l’ambito cosmetico ma possono sovrapporsi a quello chimico e quello farmaceutico e vengono, quindi testate

Cordiali saluti”.

Se prima non acquistavo più i cosmetici COOP per scarsa resa e per il fatto che la catena di supermercati si è schierata a favore del consumo di animali (aprendo le porte delle stalle ai visitatori in gita), questo per me è il punto finale, definitivo.

A voi, ovviamente, la libertà di scegliere chi finanziare e cosa comprare.

Carmen.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: