Annunci

°°Volpi, Conigli e Visoni Scuoiati per la Collezione Blumarine 2018°°

Ieri sera cercando online un articolo da acquistare mi sono imbattuta sul sito della Blumarine, firma che ho sempre visto come di buona qualità, originale e gradevole negli outfit che propone, nonostante i prezzi.

Molto presto però la stima che avevo nei confronti del brand è svanita. Scorrendo con lo schermo dello smartphone sono comparsi alcuni articoli della nuova collezione autunno/inverno 2018 sul serio incredibili: scarpe, cappotti ed altri indumenti bordati in pelliccia. Pelliccia vera!

Sono rimasta inorridita alla visione di un paio di scarpe col tacco con bordo in visone, di cui vi mostro lo screenshot. I tacchi potrebbero essere anche carini, peccato per la pelle vera (strappata a qualcuno) con effetto “struzzo” (i pori degli struzzi sono fashion?!) e per la striscia di pelliccia vera di visone posta sul davanti, lunga quasi quanto il corpo intero di questo animale. Mi chiedo: che senso ha? Che senso ha collocare i resti di un animale quando non ha nemmeno una vera funzione su una calzatura?
A mio avviso è pura crudeltà mista a pessimo gusto.
Un paio di scarpe così non le indosserei nemmeno fossero tutte sintetiche.

Screenshot_20180905-060314_Chrome.jpg

Ma andiamo avanti. I visoni scuoiati Blumarine non li ha collocati solo sulle décolleté ma anche ai guanti. Anche questi in pelle, giustamente.
Perché gli animali per Blumarine forse vanno bene sia ai piedi che alle mani.

Screenshot_20180905-060444_Chrome.jpg
Solo visoni scuoiati?
No, c’è morte per tutti.
Anche i resti di povere volpi e poveri conigli (lapin) sono finiti sull’abbigliamento Blumarine come vi mostro negli screenshots che seguono.

Screenshot_20180905-061705_Chrome.jpgScreenshot_20180905-060418_Chrome.jpg

Prima di arrivare al fulcro di questo articolo, vorrei ricordare le sembianze delle vittime della moda Blumarine utilizzando delle foto esempio trovate in rete.
Volpi, visoni e conigli da pelliccia vengono allevati in allevamenti appositi dentro gabbie, spesso tenuti a temperature basse affinché la pelliccia diventi folta. Per evitare che quest’ultima si sciupi, facendo perdere all’animale la sua “importanza” commerciale, vengono usati metodi davvero orrendi per eliminare la vita dal corpo di questi animali innocenti. Bastonate dietro la testa oppure scariche elettriche mediante elettrodi inseriti in bocca e nel retto: sono solo due dei metodi di uccisione che non prevedono sanguinamenti e quindi danneggiamento della pelliccia. Pelliccia che, non è una rarità, può finire strappata via anche quando l’animale è ancora cosciente.

Risultati immagini per visone allevamento

Risultati immagini per volpe allevamento

Risultati immagini per lapin allevamento

Non ho la possibilità di mostrarvi ricordi fotografici delle vittime Blumarine durante la fase di allevamento, ma possiamo ben immaginarci la breve vita che hanno vissuto e provare a provare sulla nostra pelle la sofferenza che hanno sentito sulla loro.

Nel 2018 ritengo sia osceno, crudele e violento continuare a proporre capi d’abbigliamento e calzature che hanno comportato sofferenza e morte per gli animali. Nessuna specie animale fra le infinite presenti sulla terra ci riserva lo stesso trattamento che noi riserviamo all’intera fauna. E’ vergognoso sapere che i resti degli esseri viventi non umani siano ancora associati a status sociale e a ricchezza da ostentare.

Blumarine non è la sola a fare di questo stereotipo la sua filosofia del vestire. Molti altri marchi, di cui vi scriverò prossimamente, si macchiano ancora di sangue innocente.
Ma oggi è giunto il momento di dire la nostra.

E’ giunto il momento di prendere qualche minuto del nostro tempo e difendere coloro a cui il tempo è stato negato, assieme alla vita, per cedere ciò che la natura gli aveva donato: un corpo.

Vi invito ad inviare una mail di dissenso a Blumarine utilizzando toni civili ed educati.
Chi vuole, può utilizzare il testo qui di seguito:

“Gentili responsabili Blumarine,
vi invio questo messaggio dopo aver preso visione delle vostre novità autunno/inverno 2018. Con estremo dispiacere ho notato che sull’abbigliamento e sugli accessori della vostra griffe sono presenti resti animali: conigli, volpi, visoni.
Mi sento di esternarvi il mio più totale dissenso nei confronti della vostra filosofia aziendale che a quanto pare non tiene di conto della vita degli animali e non si trattiene dal calpestarla per fini commerciali.
Penso che nel 2018 siano quasi tutti a conoscenza di cosa significhi ma parola “allevamento” e di cosa si celi dietro a quello di animali da pelliccia. Più di una associazione ha mostrato gli sconcertanti retroscena di questo business che si macchia di sangue innocente. Perché, dunque, il vostro brand fa della sottomissione animale e del massacro un vanto da esibire su scarpe, colli e polsini?
Davvero abbiamo bisogno di avere ai piedi due visoni per sentirci persone che vestono alla moda, magari professionali e realizzate nella vita?
Mi vergogno all’idea che nel mondo ci siano persone che ancora associano la pelliccia ad uno status sociale. Mi vergogno all’idea che ancora ci siano individui che antepongono frivoli vezzi alla vita sacra di ogni esistenza.
Vi informo che fino a quando continuerete a propinare abbigliamento crudele sarà mia premura evitare qualsiasi acquisto del vostro brand, ed inviterò amici, parenti e conoscenti a fare lo stesso.

Saluti.

Nome, Cognome, Città”

Da inviare a:
blufin@blufin.it
customer.service@blufin.it
pressoffice@blufin.it
e via contact form da compilare cliccando qui.

Grazie a tutti coloro che decideranno di essere l’eco della voce degli animali.

 

 

Annunci

Informazioni su Carmen Luciano

Hai trovato i miei articoli interessanti? Ricevili direttamente via email sottoscrivendo al mio blog Think Green Live Vegan Love Animals ! ^-^

Pubblicato il 5 settembre 2018, in ° Critiche ° con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 9 commenti.

  1. Buongiorno

    Non riesco a capire il perché ma la mail mi torna indietro, non accetta gli indirizzi

    Grazie

    Michela Buono

    > WordPress.com

  2. rettifica: inviando le mail singolarmente ci sono riuscita, il form da compilare presenta dei problemi.

    >

  3. Agnese Tinteforti Laneve

    Fatto con estremo piacere e TANTA rabbia ,per non parlare dei costi di questa azienda …

  4. Inviato

    Saluti

    Il giorno mer 5 set 2018 alle ore 10:14 Think Green • Live Vegan • Love

Lascia un commento :)

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: