Archivio mensile:giugno 2022

°°Thor: Micio Anziano e Malridotto Cerca Stallo Urgente e Cure°°

Cari e care followers,
condivido con voi un appello disperato per cercare di salvare una creatura.

Come vi avevo anticipato sulla mia pagina Facebook, il giorno in cui abbiamo manifestato contro il circo con gli animali a Vicopisano (PI) alcune persone si sono accorte di un micio malridotto che vagava per il paese. Il micio, un maschio a pelo corto bianco e nero, era da subito apparso in condizioni gravi.
Come potete vedere dalla foto, Thor (così è stato chiamato da chi lo ha recuperato) è magrissimo, con la pelliccia sporca, gli occhi pieni di muco e il naso incrostato.

Mi sono mobilitata personalmente con un appello per cercare qualcuno che potesse portarlo da Vicopisano a Fornacette, dove lunedì 6 giugno aveva una visita veterinaria fissata.
Per fortuna è intervenuta una persona che ha accompagnato Thor.

La salute del micio è veramente precaria.
Stando a quanto riferito dal medico veterinario alle volontarie che se ne stanno occupando, Thor ha circa 15 anni ed ha una forte insufficienza renale. Avrebbe bisogno di effettuare fluidoterapia in vena. Essendo risultato anche fiv positivo, non è possibile fare tale terapia presso il rifugio momentaneo dove è stato portato, perché le condizioni igieniche devono essere più protette. Ci sarebbe la possibilità di portarlo ogni giorno in clinica per essere sottoposto alla terapia, ma questo comporterebbe un fortissimo stress che le volontarie non vogliono fargli vivere viste le condizioni.


Thor cerca un miracolo: uno stallo, con persone esperte e con tanta forza di accompagnarlo con Amore per quello che gli resta da vivere. Uno stallo casalingo, o adozione del cuore, con possibilità di poter accedere anche un pochino fuori dove è abituato a stare sarebbe l’ideale.

Thor è affetto anche da artrosi, intestino infiammato (non si sa se c’è di più 😔) e un probabile carcinoma squamoso al nasino. Ha la bocca devastata ma ad oggi mangia cibo umido con gioia.

Di carattere è buonissimo. Le volontarie tengono molto a ricordare che è stato recuperato in condizioni devastanti davanti a villette con animali di razza in giardino. Era lì da tempo, in quelle condizioni, ma non ha mai suscitato la pietà di nessuno ed è rimasto abbandonato a se stesso.

Vi preghiamo la massima condivisione di questo appello.
Sono inoltre graditissime donazioni per coprire le enormi spese veterinarie per le cure alle quali è sottoposto il micio.

Donazioni via ricarica Postepay:
Numero: 5333 1711 1046 7194
Codice Fiscale: GMGJNY81A71G702V
oppure via Bonifico
IBAN: IT90V3608105138267283567319
intestato a Jenny Gemignani

Per informazioni e adozione:
Sara + 39 347 064 8227
Jenny +39 347 805 8487


Grazie infinite a chi vorrà aiutarci ad aiutare Thor.


Carmen.



°°Giustizia per Pilù: Condannato Gaetano Foco col Massimo della Pena°°

Cari e care followers,
giungono meravigliose notizie direttamente dal Tribunale di Pistoia.

Oggi, giovedì 9 giugno 2022, si è tenuta l’ultima udienza del processo penale che ha visto imputato Gaetano Foco per le violenze fisiche, le torture e l’uccisione della cagnolina Pilù.

Questa storia vergognosa ha fatto subito scalpore in tutta Italia.

Nel 2015 era comparso un video agghiacciante che mostrava le sevizie inflitte alla povera cagnolina, un pincher nano di proprietà dell’ex compagna dell’assassino. Un macabro torto per vendicarsi della ragazza.
Pilù è stata abusata, seviziata. Nel suo corpicino sono stati introdotti penne, sapone, matite, fino alla morte.

La notizia dell’assassinio ha da subito sollevato una forte volontà di giustizia.
Foco, che nel frattempo continuava la sua esistenza, ha dovuto cambiare casa.

Attivist* davanti casa di Gaetano Foco



Oggi, dopo anni e svariate udienza, finalmente giustizia è stata fatta:
Gaetano Foco è stato condannato con il massimo della pena.
Stando a quanto riportato dagli attivisti presenti oggi davanti al Tribunale, l’assassino di Pilù dovrà inoltre risarcire ben 6 associazioni che si sono costituite parte civile in questo processo, oltre a un risarcimento danni morali per aver ‘infangato il decoro e la reputazione del Comune di Pescia’.

[È possibile ascoltare le dirette video attraverso la mia pagina Facebook cliccando QUI]

Oggi in Italia è stata scritta una pagina importante della storia del riconoscimento dei diritti animali e del rispetto per la vita. Oggi la Giustizia ha fatto veramente il suo corso.

Un ringraziamento enorme va all’ottimo lavoro svolto dal PM, dal Giudice (entrambe donne, ha voluto sottolineare Walter Caporale di Animalisti Italiani), all’Avvocato Danilo Giacomelli e a tutte le persone che in questi anni hanno dato voce a una creatura indifesa che è stata barbaramente uccisa.

La manifestazione di oggi, 9 giugno 2022, davanti al Tribunale di Pistoia


Ti abbiamo difeso fino alla fine
Riposa in pace piccola Pilù

[Notizia in Aggiornamento]

°°[PISA] 26.06.2022 Manifestazione Contro l’Uso dei Cavalli per le Carrozze Turistiche°°

Cari e care followers,
come avevo già annunciato qualche articolo fa, il mio impegno per sensibilizzare le persone
e il Comune di Pisa sull’utilizzo degli animali per scopi turistici in questa città continua.
Oltre alla raccolta firme lanciata su Change.org, che ormai ha superato le 7.100 sottoscrizioni, ho finalmente organizzato una manifestazione pubblica, alla quale vi invito tutte/i a partecipare.

E’ un appuntamento importante, perché ci permetterà di difendere queste esistenze dando loro voce.

Salvo indicazioni differenti dalla Questura, che ho già informato via posta certificata, domenica 26 giugno 2022 si terrà una manifestazione pacifica in Piazza Arcivescovado, non distante da Piazza dei Miracoli dove partono le carrozze trainate dai poveri cavalli con a bordo i turisti.
La protesta avrà inizio alle ore 10.00, e proseguirà non oltre le 12.00

Durante l’evento saranno espressi al megafono i concetti già riportati nella petizione lanciata nel 2017:
non è più possibile tollerare la sottomissione degli animali alla volontà umana.
Non è giusto costringere dei cavalli a stare sotto il sole, tra lo smog delle macchine, le bici e le persone che affollano le strade di Pisa, per trainare carrozze con a bordo esseri umani che hanno la possibilità di scoprire la città in altro modo. Ci sono bici elettriche, monopattini, tandem, risciò, taxi..
Le possibilità di spostarsi in modo ecologico ed empatico non mancano.
Perché continuare a rendere possibile un servizio che coinvolge creature domate e costrette a qualcosa di innaturale?

Chiunque frequenti Pisa avrà sicuramente visto in che modo questi animali sono al servizio della gente: ferro agli zoccoli, morso alla bocca, paraocchi, talvolta paraorecchie, briglie, campanellino che suona ininterrotto al loro passaggio. Uno di loro, in particolare, ha addirittura un cartello sulla fronte con scritto “non toccare”.

Se una persona venisse così conciata e indotta a trainare un mezzo, grideremmo alla schiavitù.

E non è forse una forma di schiavismo moderno questo?
Esseri viventi ritenuti beni attraverso i quali fare reddito e campare!
Comprendiamo perfettamente che i vetturini ne abbiano fatto un lavoro remunerato e fonte di guadagno,
ma nulla vieta che le loro licenze possano essere trasformate in altre, tipo quelle da tassisti, e che gli animali vengano finalmente lasciati liberi di esistere affidati ad associazioni di loro tutela.
Cerchiamo vita su altri pianeti, non riusciamo a rispettare la vita su questo?

I cavalli non esistono al mondo per sottostare al peso (in tutti i sensi) delle decisioni umane,
non sono mezzi di trasporto dal cuore che batte, non sono forza lavoro per trainare.
Non sono nemmeno oggetti d’intrattenimento per circhi e ippodromi (che vergogna che a San Rossore ve ne sia uno!), Possibile che ci si senta così evoluti ed intelligenti e poi non si comprenda quanto sia ingiusto e specista il loro utilizzo, il loro stare al di sotto della nostra mercé?


L’intento è quello di sensibilizzare le persone, i vetturini e il Comune.
Per questo vi aspettiamo numerosi in piazza domenica 26 giugno 2022 ore 10.00

Sono graditi cartelli e striscioni, e la volontà di difendere i cavalli con educazione.
Per maggiori informazioni potete contattarmi all’indirizzo info@carmenluciano.com

Grazie a chi si unirà a noi e a chi vorrà condividere l’evento affinché raggiunga più persone possibili.

Carmen

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: