Archivio dell'autore: Carmen Luciano

°°Sessismo e Specismo nel Linguaggio°°

Il linguaggio quotidiano che usiamo per comunicare è frutto di un lentissimo processo di evoluzione. Le caratteristiche che lo contraddistinguono sono date da molti fattori, fra i quali la tipologia di società di cui fanno parte i parlanti, il modus vivendi, la cultura, la religione e il pensiero collettivo.

In questo articolo voglio porre alla vostra attenzione quanto il nostro modo di parlare attuale celi dentro di sé aspetti sessisti e specisti.
L’idea che una specie sia migliore di altre, o che altre siano peggiori della nostra, va di pari passo con l’idea che un genere sia più importante di un altro.

Ho voluto pertanto parlare del legame fra maschilismo e specismo: le donne vengono ancora criticate, schernite e derise con termini che di natura nascono per indicare animali di sesso femminile. Gli stessi termini volti al maschile spesso e volentieri perdono il significato denigratorio.
Un esempio: vacca. Nell’antico Egitto era un animale sacro. Alle vacche era dedicata l’iconografia della dea Hathor, protettrice della bellezza, dell’amore, della fertilità. Oggi, nel 2020 in Italia, se si utilizza “vacca” per indicare una donna lo si fa per schernirla dal punto di vista sessuale, per darle della “poco di buono, sessualmente disponibile”. Per un uomo non vale lo stesso: il termine toro va invece a costruire una rappresentazione virile del soggetto.
E ancora: utilizzare un sostantivo quale “cagna” come aggettivo di disprezzo per una donna (dove si vorrebbe indicare la sua disponibilità nei confronti di più partner) mette in risalto un atteggiamento patriarcale-maschilista dei parlanti ma anche una demonizzazione delle caratteristiche dell’animale volto per natura ad accoppiarsi non solo con lo stesso partner.



SESSUALITA’
– vacca
– pecora
– cagna
– coniglia
– zoccola (in alcuni dialetti italiani, significa ratto di sesso femminile)
– scrofa/maiala/porca
– lupa

ATTITUDINE
– capra
– asina
– gallina
– oca

ATTEGGIAMENTO/CARATTERE
– iena
– serpe
– vipera

FORMA FISICA
– balena
– elefante
– orca

In natura gli animali istintivamente hanno predisposizioni sessuali, sociali e comportamentali e caratteristiche fisiche in base alla propria specie di appartenenza.
Utilizzare significanti e significati attribuiti arbitrariamente agli animali per irridere una persona di sesso femminile è indice di scarso rispetto per gli animali in primis, e per la persona in secundis.

Il rispetto universale parte anche dal linguaggio: evitare stereotipi, luoghi comuni, frasi fatte e modi di dire diventati un cliché irrispettoso è un buon inizio per diventare una società diversa.

Fino a quando i termini da sempre utilizzati per indicare gli animali saranno usati come aggettivi di carattere negativo per descrivere gli umani, esisterà sempre un dislivello fra i generi e fra le specie.

Siamo ciò che mangiamo, che respiriamo, che leggiamo, che facciamo, che scegliamo. E siamo anche ciò che diciamo.


Carmen

°°Pasqua 2020: Dove Trovare i Dolci Vegani°°

Fra poche settimane sarà Pasqua. Quest’anno non sappiamo ancora in che modo potremo passare questa giornata.
In previsione di trascorrerla a casa, in questo articolo vi indico dove poter trovare dolci pasquali 100% vegetali.

Nei supermercati presi d’assalto sarà difficile trovare sugli scaffali alternative senza latte, burro e uova. Pensate, sembrerebbe essere sparito persino il lievito per preparare in casa pane, pizza, focacce e dolci.

Fortunatamente i piccoli negozi bio e quelli di alimentazione naturale online (che possono spedire in tutta Italia) dispongono qualche unità.

Per unire l’utile alla beneficenza si può acquistare una colomba vegan oppure ovetti in cioccolato fondente sul sito AgireOra Edizioni.
I dolci di pasticceria sono preparati da Ratatouille di Torino!
Il ricavato verrà utilizzato dal movimento per raccogliere fondi e portare avanti iniziative animaliste.
Cliccate QUI per essere reindirizzati al sito.

Risultato immagini per colomba pasqua ratatouille

Online si possono ordinare dolci artigianali di pasticceria:
Dolce Pasqua di Probios con lievito madre e sciroppo d’agave
Dolce Pasqua Ki Group di frumento con gocce di cioccolato
Dolce Probios di frumento

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è dolce-pasqua-vegan-dolce-pasquale-92922-1.jpg




Nessuna traccia, per ora, delle buonissime uova di Pasqua di cioccolato fondente o bianco di soia.

Per gli affezionati dei fornelli ricordo che online si possono trovare tante ricette per preparare in casa dolci pasquali.
A patto di riuscire a reperire gli ingredienti.


[Articolo in aggiornamento]


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: