Archivi Blog

°°Brindisi: Pescatore Cattura e Schernisce un Gabbiano Reale°°

Postata pubblicamente sul suo profilo facebook in data 2 settembre 2017, una foto raffigurante un ragazzo ed un minorenne intenti a tenere per le ali un esemplare di gabbiano reale sta facendo il giro della rete. Destando non poche polemiche e critiche.
Al bacino non si pescano solo pesci ma anche gabbiani” ha commentato la sua foto il ragazzo di Brindisi, aggiungendo in seguito per scritto una risata.

Peccato che nel gesto deplorevole, compiuto insieme ad un bambino, ci sia ben poco da ridere.

I gabbiano (molte tipologie sono tutelate dalla legge) non sempre vengono visti di buon occhio o tollerati dagli umani appassionati all’uccisione dei pesci. Questo animale infatti ha abili capacità di pesca e può risultare una minaccia per chi, canna alla mano, tenta di rubare la vita nelle acque. Da disprezzarli a maltrattarne uno, per il ragazzo il passo è stato breve.

Azioni come questa non sono altro che l’esternazione di una mancata educazione corretta al rispetto per ogni forma di vita. Educazione che dovrebbe essere estesa a tutti, affinché la società non sia culla di individui violenti ed incapaci di provvedere al benessere collettivo. Atti vili, da condannare, soprattutto se condivisi in rete alla ricerca disperata di approvazione da parte di un ipotetico pubblico interattivo insensibile quanto chi li posta.

Con questo articolo spero che chi di competenza possa intervenire affinché tale gesto venga punito.

 

Aggiornamento del 4/09/2017

Il ragazzo sul suo profilo facebook ha commentato l’accaduto dicendo che il gabbiano, intenzionato a mangiare del pane lanciato dai pescatori, sarebbe rimasto ferito dall’amo della canna da pesca. Nell’atto di liberarlo lo avrebbe preso per farsi una foto.

Nel frattempo lo scatto è stato inviato alla Polizia Municipale di Erchie per presa visione.

Screenshot_20170904-105538

°° VEGEOMOFOBIA – Paolo Diaz: “Offeso perché sono Vegano e Gay” °°

Paolo è un ragazzo di 19 anni, originario di Cremona, sensibile al tema del rispetto per la vita degli animali. Circa due anni e mezzo fa l’amore nei confronti delle altre specie lo ha portato a diventare vegano per etica.
Una scelta importante, fatta in giovane età, che ha regalato lui profondi cambiamenti.

paolo diaz

Questa caratteristica speciale di Paolo, unita a quella del suo orientamento sessuale, sta generando purtroppo delle inaspettate ed inaccettabili reazioni negative.
Attraverso il suo profilo facebook infatti il ragazzo riceve continuamente offese di ogni tipo, sia per il suo essere vegano sia per il fatto che è gay.
Si sa, come ogni cosa nata con uno scopo positivo, anche i social network non potevano non avere il loro lato oscuro.
Eccoci dunque davanti a decine di individui senza scrupoli né educazione, appartenenti ad uno spaccato di società crudele, egoista e oltraggiosa che non ha rispetto per le persone, figuriamoci per gli animali.
Eccoci quindi davanti a quella che voglio definire, avvalendomi della facoltà di creare un neologismo, una vera e propria vegeomofobia.

Ho deciso, unitamente a Paolo, di pubblicare alcune delle pesanti offese che ha ricevuto senza censurare alcun nome.

 

paolo diaz offese 1

Lorenzo Rossi (forse profilo fake) senza mezzi termini dimostra interesse per l’integrità del retto altrui.

_________

 

 

paolo diaz offese 2

Andrea Scarpini, esperto in meritocrazia, consiglia a Paolo oggetti sicuramente da lui stesso provati

 

paolo diaz offese 3paolo diaz offese 4

_________________

paolo diaz offese

Un diffamatore anonimo invece confessa di praticare cannibalismo, prima di porre domanda idiota per la felicità del suo unico neurone

 

Sono sicura che Paolo non sia il solo a ricevere offese di questo tipo.
Chissà quante altre persone stanno vivendo la sua stessa esperienza.
Realtà che in una società sana e civile non dovrebbero nemmeno esistere.
E’ vergognoso che nell’umanità ci siano individui (prevalentemente uomini poi) in grado di arrivare a spendere parole così basse e grezze nei confronti di chi nemmeno conoscono.

“Frocio”? “Devi morire”?
Ma chi si credono di essere.

Paolo è libero di mangiare cosa preferisce, a maggior ragione adesso che ha scelto di non nutrirsi più dei resti di nessuno.
Paolo è libero di amare, uscire, frequentare chi desidera, perché ciascuno di noi deve avere il diritto di poter decidere in base ai propri sentimenti e alle proprie preferenze.

Chi per limiti mentali e/o culturali, per carenza di buona educazione e per assenza di intelletto ha problemi a relazionarsi con persone dall’alimentazione diversa oppure dall’orientamento sessuale opposto, che stia al suo posto senza permettersi di offendere.
Facebook e qualsiasi altro social network non deve diventare il sacchetto del vomito di nessuno. Le persone non devono trasformarsi assolutamente in antistress viventi per coloro che dimostrano un certo livello di mal celata repressione.

Invito chi, come Paolo, sta vivendo un’esperienza analoga a renderla pubblica senza timore. Spesso i bulli da tastiera agiscono di nascosto alle loro famiglie, rivelandosi per ciò che sono davvero a perfetti sconosciuti e mantenendo maschere di falsità con i parenti. E’ necessario far sapere la vera natura di individui del genere per permettere a chi ne ha le competenze e il dovere di disciplinarli una volta per tutte.

La Vegeomofobia è un limite, una barriera, una vergogna che si può superare.
Esorto chi ne è rappresentante a farsi un esame di coscienza.
A patto di averla.

– Carmen

 


Stai vivendo la stessa esperienza di Paolo?
Denuncia chi ti offende: info@carmenluciano.com

°° La Ragazza Vegan: Come conquistarla, sapersela tenere e non farla scappare! °°

Di 60 milioni di italiani, potrà capitarti di incontrare nella tua vita una ragazza che catturerà le tue attenzioni.
Ma guarda la sfiga 😀 .. ti vai a beccare proprio una tipa diversa da te.
Sei pronto alla conquista, ignaro di cosa può riservarti il destino.

Tu, dalla bacheca di Facebook piena di panini del McDonald’s  che fotografi a cena con gli amici, pensavi di proporle di uscire ma… Oops!
Noti dal suo profilo che è VEGANA.
Inizi a domandarti che cosa significa perchè eri rimasto al termine “vegetariana”.
Wikipedia e Google ti aiutano a capire.
E scopri che…
Non mangia carne. Non mangia nemmeno il pesce, e per giunta si rifiuta di mangiare anche i derivati animali come latte e uova che “non generano la morte degli animali” (a tua detta).
Non sai come comportarti.
Però è carina!
Menomale doveva esser bianchiccia.
Anzi, è proprio discreta!
Inizi a pubblicare in automatico appelli di cani da adottare, link dolciosi che nemmeno avresti mai condiviso se non per cercare di attirare la sua curiosità.
E mentre speri che lei metta un “Mi Piace”, che fraintenderai di sicuro per un “hei, sono qua per te!”, ti chiedi come puoi instaurare un dialogo con lei per ottenere la prima uscita.
La contatti, e involontariamente l’argomento è il solito: cibo, animali, natura.
Credi di dire cose giuste, e invece spari due o tre stronzate.

Ma….
Come si conquista una ragazza vegan?
Gli sfondoni sono a portata di mano, e ci vuole davvero poco per farla scappare di corsa lontano da te ( e nelle braccia di qualcun’altro)!

Segui qualche consiglio e forse ( dico forse) avrai qualche chance.

COSE DA EVITARE:

– Se non sei vegano, o vegetariano, o comunque degli animali non te ne frega proprio un cazzo, EVITA come la morte di pubblicare link di argomenti che non sono tipici tuoi.
Se ne accorgerebbe subito e risulteresti un falso lecchino.
Sicuramente avrà visitato il tuo profilo.
Se non ha lasciato un commentino irritato alla tua foto da ebete sorridente con la carpa pescata l’estate precedente al laghetto, ti è andata bene.
Vuol dire che hai di fronte una persona moderata.
Se non ti ha cancellato dagli amici, ancora meglio, hai qualche possibilità, ma te la devi sudare.

– Se la vuoi vedere a cena, non proporle di CENARE INSIEME A CASA TUA, preparando una cena vegana.
Non sai cucinare un uovo, e figurati se riesci a cucinare pure per lei roba che non hai mai assaggiato.
La maggior parte delle donne ha timore degli uomini ai fornelli.
E se l’uomo in questo caso è onnivoro e non sa nemmeno la differenza tra dieta vegan e vegetariana, le possibilità di fallire aumentano.
In più, ricordati che non è il caso di far entrare nel tuo habitat una ragazza che conosci da poco ( o per nulla). Ci passi male.

– Se la incontri per la prima volta, NON METTERTI A PARLARE DELL’ALIMENTAZIONE.
Evita questo argomento.
Se tu fossi intollerante al glutine ti piacerebbe che per 3 ore una ragazza ti frantumasse i coglioni chiedendoti come fai ad alimentarti lo stesso?

– Al primo appuntamento vestiti in maniera carina, rimanendo del tuo stile, senza modificarti troppo.
Ma non pensare di uscire con lei con il giacchetto di pelle nera tipo Fonzie o un cappotto con un bordo enorme di pelliccia al cappuccio: perderesti tanti punti!

Se fumi, evita di gettare a terra le cicche come fossero molliche di Pollicino: non ti deve seguire nessuno. Punto primo. E poi solitamente la ragazza vegan è anche ecologista e tu faresti la figura del cafone maleducato.

– Se ha qualche chilo in più, non ti azzardare a dirle che di solito i vegani dovrebbero essere magri.
O almeno, se poi vuoi provare il brivido di una non-seconda uscita, fai pure!

NON OSARE MAI dire “Per te diventerei vegetariano”.
Non crederti l’unico ad aver formulato questo squallido tentativo che sa tanto di “ti scongiuro, qualsiasi cosa ma dammela!”.
Avresti le ore contate.

– Se vai a pesca o a caccia, e vuoi continuare a farlo, evita per il tuo bene di pretendere un’uscita.
Per lei gli animali sono tutti uguali e non accetterebbe il compromesso di uscire con te mentre il giorno dopo spari ad esseri indifesi.

– Andava di moda negli anni ’90, ma se ti viene la malsana idea di incidere il vostro nome sulla corteccia di un albero,
la tua fine arriva fra 3..2…

METODI DI ABBORDAGGIO PERFETTO:



– Contattala con il pretesto (vero) di cercare un gattino da adottare per un amico/familiare.
Sicuramente saprà di qualche micio in attesa di adozione e guadagnerai tanti punti per il tuo interesse nell’aiutare il prossimo.

– Se ti capita di pranzare vegetariano, corri pure il rischio di fare la foto al piatto e di caricarla su Facebook oppure Instagram scrivendo “davvero ottimo! non credevo”. Ti sentirai dire dagli amici che sei un frescone.
Ma aspettati pure un suo mi piace.
Da li, attacca bottone per chiederle qualche ricetta.
Poi, sparisci per un po.
Le farai intendere che non è  un pretesto per ammaliarla.

– Invitala a cena fuori senza parlare di alimentazione. Ti dirà che lei è vegana e che non sa se nel locale faranno piatti adatti per lei.
Dille che non ci sono problemi e che deciderete insieme durante l’incontro.
In realtà, la porterai in un ristorantino bio vegano dove hai prenotato per due a sua insaputa.
Effetto sorpresa: Sarà quasi tua!

– Vuoi regalarle dei fiori?
Opta per una composizione floreale in vaso e non recisi: ogni giorno il tuo regalo le ricorderà di te e si instaurerà un rapporto di stima nei tuoi confronti.

– Documentati sulla dieta vegan su siti internet specializzati, libri e opuscoli senza fare il terzo grado a lei:
Rimarrà stupita nel vedere la tua conoscenza in ambito senza aver avuto il minimo stress causato da domande fuori luogo.

– Se arrivi al secondo appuntamento, datti un profumo fresco cruelty free acquistato in erboristeria.
Durante la serata, tra un argomento e l’altro, spiazzala chiedendole di sentire se le piace il tuo nuovo acquisto facendola avvicinare al tuo collo.
Sicuramente dirà di si.
Quando le rivelerai che non è testato su animali, porgile pure un fazzoletto per farle pulire il rivolo di bava che le starà sicuramente scendendo dalla bocca.

– Se vuoi generarle un senso di dipendenza emotiva nei tuoi confronti, che la legherebbe a te decisamente, non aver timore a mostrarti vulnerabile: raccontale del tuo cagnolino con cui hai passato l’infanzia e dille pure che ti manca da quando non c’è più.
L’uomo dolce viene spesso ricambiato con un immediato abbraccio.
Da li, hai il 70% di ottime speranze di stamparle un bacio.

– Se ha un gatto, sappi che se le chiedi di poterlo vedere dopo qualche uscita, sicuramente la farai felice.
Il passo dal gatto agli amici e poi alle presentazioni ai genitori, è breve.
E guadagni punti.

– Stupiscila caricando una foto su facebook di te mentre porti a spasso qualche cagnolino di un rifugio nelle vicinanze del tuo paese. Magari con quella tuta che ti fa tanto figo. Ti cercherà lei per dirti quanto sei tenero dopo essersi rifatta gli occhi!

– Se non le racconti che in casa tua hai abitudini alimentari diverse, non si offenderà, tranquillo.

– Se nella tua auto hai sedili in pelle, quando passerai a prenderla per la prima volta chiedile scusa per un eventuale disagio che puoi farle vivere, dicendo che non era intenzionale la scelta.
Se sei sincero, apprezzerà che tu glielo abbia detto.

– Se hai un cane, invitala a fare una passeggiata in un parco anche solo per due chiacchiere.
La condivisione del tempo con la presenza di un animale ravvicina le persone e solidifica i legami nuovi.
COME TENERSI UNA RAGAZZA VEGANA.

Solo quando avrai capito che per lei ci sei tu, e per te c’è solo lei, invitala a cena da te preparando qualcosa di vegano.
A quel punto avrà fiducia in te abbastanza da assaggiare ciò che le proporrai o addirittura potrete optare per cucinare insieme. Poi, metti in funzione la lavastoviglie!! 🙂

Non chiederle di andare a visitare zoo o delfinari: sapresti la sua risposta e la faresti solo rimanere male.

– Se non è riuscita ad infonderti l’amore incondizionato per gli animali e rimani convinto della tua alimentazione a base di carne e pesce, evita almeno di mangiarli in sua presenza. Oppure, chiedi se può darle fastidio.
Se ti dice di “no, non c’è alcun problema”, sappi che devi farti il problema.
Acconsenti e poi evita situazioni del genere.

– Non essere mai geloso del tempo che passa insieme al suo animale domestico. E’ come se lei si lamentasse del rapporto fra te e il tuo migliore amico.

– Se il suo tempo libero lo dedica prevalentemente al volontariato,
non farglielo pesare. Potresti creare attrito.
Saldi invece il rapporto se a sorpresa ti presenti ad una manifestazione animalista dove c’è anche lei.

La ragazza vegana fa per te se…

– Sei un uomo sensibile
– Sei vegano o vegetariano!
– Ami tantissimo gli animali
– Ti piace stare a contatto con la natura
– Ti piace scoprire cose nuove
– Sei in cerca di una donna che dia valore ai sentimenti
– Ti piacciono le persone sensibili
– Vuoi cambiare il tuo stile di vita e avere una compagna adatta per il tuo percorso
– Non ti danno noia i peli di gatto o cane sui vestiti
– Non ti urta l’idea di passare pomeriggi in canile

….evitala se

– Non rinunceresti mai e per nessuno al mondo di andare a pesca
– Per te gli animali sono visti come esseri inferiori
– Ti danno noia le persone che piangono anche per la morte di un moscerino
– Non reputi la dieta vegan naturale e vuoi farle cambiare idea

__________________________________________________


°° FIRENZE: VegAperiCena per salvare gli Orsi della Luna °°

 

Grandissimo evento sabato 22 settembre 2012: un’occasione imperdibile per stare in compagnia in un luogo bellissimo, mangiare cibo prodotto in modo ecoconsapevole (km zero, dagli orti di casa) e senza sofferenza, aiutare chi non ha voce a rivendicare e riacquistare la propria libertà, parlare insieme aFabio Serrozzi, della “politica del FARE” per essere protagonisti attivi di ogni “ritorno alla vita”
Evento facebook : http://www.facebook.com/events/333841100041988/
Info: Massimo Indignato Montanero (il grande Chef)
durante la serata proseguirà la raccolta firme della campagna “Stop Vivisection”

*****************************************************************************

Avete mai sentito parlare di luoghi chiamati “fattorie della bile” situati in Cina, Corea e Vietnam e dell’atroce destino degli Orsi della Luna?
Questi meravigliosi animali, dopo essere stati catturati con trappole che spesso causano terribili mutilazioni, sono imprigionati e torturati per una pratica di tale crudeltà da tollerare pochi confronti.
Prigionieri in gabbie piccolissime, non più grandi del loro corpo, gabbie che impediscono qualsiasi movimento, che deformano le ossa ed atrofizzano gli arti, circa 10.000 orsi vengono “munti” due volte al giorno per la dolorosissima estrazione della loro bile attraverso rudimentali cateteri di metallo conficcati nella loro cistifellea.
Anticamente l’orso veniva ucciso e la sua bile usata nella medicina tradizionale cinese.
Queste creature subiscono sofferenze inenarrabili, le loro membra si atrofizzano un po’ alla volta per l’immobilità assoluta e con un’agonia che può durare anche vent’anni, subiscono tali torture ogni giorno, dopo anno fino a morire per tumori o infezioni croniche prodotte dai cateteri conficcati nella carne.
Altri non ce la fanno: le infezioni, la sofferenza psichica, le malformazioni ossee date dalla pressione delle sbarre, le piaghe da decubito, la denutrizione li uccidono più rapidamente …
Ma la maggioranza di questi animali, molto resistenti, sopravvive per decenni a questa inaudita tortura. Molti orsi vorrebbero porre fine alle atroci sofferenze suicidandosi, ma ciò gli viene impedito, segandogli i denti, strappandogli gli artigli, lasciando loro solo la possibilità d’impazzire a vita.” (fonte,Orsidellaluna.org)

Sono ormai diversi anni che con banchetti espositivi,vendita di gadget e cene benefit,cerco di far conoscere a piu’ persone possibili questa triste verita’.Per fortuna agli inizi degli anni 90 nasce,grazie a Jill Robinson l’associazione ANIMALASIAFOUNDATION (AAF)che negli ultimi anni dopo molti sforzi sta’ riuscendo a dare risalto a questa orribile pratica.MA NON BASTA.FINCHE’ CI SARA’ ANCHE UN SOLO ORSO RINCHIUSO LA BATTAGLIA NON SARA’ VINTA.

VI INVITO A QUESTA APERITICENA(ORAMAI ALLA TERZA EDIZIONE)AFFINCHE’ ANCHE VOI POSSIATE DARE UN CONTRIBUTO ALL’ASSOCIAZIONE E PER PASSARE UNA SERATA IN COMPAGNIA DI NUMEROSI(SPERO)ANIMALISTI COME ME.

LA CENA BUFFET SI SVOLGERA’ NELLA SPLENDIDA VILLA FOSSI http://www.villafossi.it/ ,LOCALITA’ PIANGRANDE,TRA CERTALDO E CASTELFIORENTINO,E VERRANNO SERVITI ESCLUSIVAMENTE PIETANZE VEGANE.

IL COSTO DELL’INGRESSO SARA’DI 15 EUR CON 2 BEVUTE,MENTRE IL BUFFET E’LOGICAMENTE COMPRESO NEL PREZZO.

DURANTE LA SERATA PASSEREMO A VENDERVI DEI BIGLIETTI PER L’IMMANCABILE LOTTERIA,DOVE IN PALIO CI SARANNO I GADGET FIRMATI DA AAF.INOLTRE CI SARA’ UN BANCHETTO DOVE,PER CHI NON VINCERA’ NESSUN PREMIO,POTRA’ COMPRARE MAGLIE,BORSE PORTACHIAVI E QUANT’ALTRO SEMPRE FIRMATO AAF!!

NEL CORSO DELLA SERATA,SAREMO LIETI,SOPRATUTTO LE DONNE(!!)DI ASCOLTARE I RACCONTI E LE TESTIMONIANZE DI FABIO SERROZZI CHE OLTRE A PRESENTARE IL SUO PERSONALE LIBRO”IL GIRODELMONDO@MODOMIO.OM”CI POTRA’ INFORMARE SULLE NUMEROSE INIZIATIVE DI CUI FA’ PARTE.

E’ —–FONDAMENTALE—–PRENOTARE,CAPITE BENE CHE DOVRO’ FARE LA SPESA E OLTRE ALLE SPESE DI AFFITTO DELLA VILLA DOVRO’ FARE BENE I CONTI PER POTER INVIARE PIU’ SOLDI ALL’ASSOCIAZIONE.QUINDI VORREI LA MASSIMA SERIETA’ DA PARTE VOSTRA,PURTROPPO L’ESPERIENZA MI INSEGNA CHE MOLTO SPESSO ALL’ULTIMO GIORNO CI SONO SEMPRE MOLTE DISDETTE,MA VI PREGO DI CONFERMARE LA VOSTRA PRESENZA.
IL POSTO PUO’ CONTENERE UN BEL PO’ DI GENTE E SE VOLETE PORTARE I VOSTRI AMICI PELOSI NON CI SONO PROBLEMI.

L’EVENTO VERRA’SVOLTO ANCHE IN CASO DI PIOGGIA.

CONTATTI PER LE INFORMAZIONI:
MASSIMO MONTANERO 3286368464
FABIO SERROZZI 3931839574

QUESTO POST E’ SOLO PER DARE VISIBILITA’ ALL’EVENTO MA LE PRENOTAZIONI VENGONO ACCETTATE SOLO ALLA MAIL!

CONTATTO PER LE PRENOTAZIONI;
cenaorsidellaluna@gmail.com

SONO IN CONTATTO CON LA SEDE DI AAF ITALIA,CHE SI TROVA A GENOVA,PER QUALSIASI INFORMAZIONE,ALDILA’ DELLA CENA,POTETE CONTATTARLI ALL’INDIRIZZO info@animalsasia.it

PARTECIPATE NUMEROSIIII!!!

Per essere reindirizzato all’evento su Facebook , clicca QUI.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: