Archivi Blog

°°[PISA] Cocoritino Cerca Adozione°°

Cirì è un maschietto di cocorita dal bellissimo piumaggio verde-giallo. Forse giovane.
È arrivato in stallo da me lunedì nel tardo pomeriggio dopo che un’amica ha fatto una staffetta per portamelo. Una famiglia lo ha trovato a Pescia la settimana scorsa. Si era posato sul loro balcone, dopo giorni di maltempo, e si è fatto prendere e alimentare. Le persone che lo hanno trovato hanno messo appelli per capire se qualcuno lo avesse smarrito, ma nessuno ha risposto agli annunci. Potrebbe essere scappato a chi non lo sta cercando, ma anche abbandonato.

Adesso Cirì si trova in stallo da me in una voliera provvisoria che avevo acquistato per ospitare nel 2018 un altro ‘cocorito’ trovato abbandonato.
È da solo. Cerco di fargli compagnia e di non fargli mancare niente, ma sono piccoli animali che hanno bisogno della compagnia e di stare almeno in coppia.

Il primo giorno è stato quasi sempre in silenzio, ed ha anche mangiato un pezzettino di mela dalla mia mano. Adesso invece sta dando libero sfogo ed è super canterino.


→ Nel frattempo che lo tengo in stallo, sono disponibile per accogliere un altro maschietto per offrirgli una compagnia della sua stessa specie.
Cerco per lui un’adozione sicura da parte di persone serie, affidabili e amanti degli animali, con veterinario specializzato in animali esotici di fiducia. Meglio se già con un altro cocoritino.
Vorrei saperlo trattato benissimo da chi non acquista animali, ma semplicemente li adotta, e ospitato in una voliera di grandi dimensioni per permettere all’animale (già vittima dell’egoismo umano, perché gli uccelli non dovrebbero essere tenuti confinati dentro gabbie) di vivere in modo confortevole.
Si affida con modulo di adozione con richiesta di non utilizzo per fini di riproduzione o di vendita.
Preferibilmente a persone della provincia di Pisa e zone limitrofe.

No adozioni con gatti/gatti predatori.

Per informazioni: info@carmenluciano.com


°°Sfattoria degli Ultimi: TAR rigetta il Ricorso°°

Cari e care followers,
vi informo che il ricorso al TAR fatto dai legali delle associazioni animaliste che si sono interessate della Sfattoria degli Ultimi è stato rigettato.

In un post di Facebook i volontari scrivono:

Siamo in attesa di avere maggiori informazioni anche da parte delle associazioni che si sono interessate del caso. Dai social di Paolo Bernini si apprende che gli avvocati stiano continuando a lavorare senza sosta.

Una situazione veramente complessa che sembra non avere soluzione.
Le persone che sono giunte sul luogo in Via Arcore 92 a Roma chiedono aiuto fisico e presenza.

Continuiamo anche a mandare email di dissenso verso chi potrebbe compiere l’uccisione degli innocenti animali coinvolti in questa triste situazione.

Indirizzi:

ufficio.stampa@aslroma1.it,
direzione.generale@aslroma1.it,
direzione.sanitaria@aslroma1.it

Messaggio tipo:

Spettabile ASL ROMA 1,
ho appreso da La Sfattoria degli Ultimi che è stata notificata l’ordinanza di abbattimento dei maiali e dei cinghiali SANI ospiti del rifugio. Animali che hanno già visto il lato peggiore dell’umanità prima di essere accolti dal rifugio, e che adesso vedono pendere sulla propria testa una condanna a morte assolutamente ingiustificata. Vi scrivo per chiedervi di non commettere questo oltraggio contro la vita.
Siete esseri umani, appartenete a una delle infinite specie del mondo, la natura in nessun modo vi ha mai dato il diritto di annientare le altre specie che ne sono ospiti come noi.
Mi unisco a tutte le persone che stanno difendendo queste creature e che si oppongono al loro massacro.
Lasciatele vivere! Vivete la vostra vita e non negatela agli altri! LASCIATE STARE I MAIALI DE LA SFATTORIA DEGLI ULTIMI!

°°[La Spezia] Nessuno Uccida i Cinghiali del Parco della Maggiolina°°

Carissime e carissimi followers,
sembra non finire l’odissea che stanno vivendo gli animali in Italia questa torrida estate.
Dopo avervi informate/i di cosa sta succedendo a Roma a La Sfattoria degli Ultimi (se non lo avete ancora letto, cliccate QUI per l’articolo) vi comunico che ci sono altri cinghiali in pericolo di vita.

Sono quelli attualmente confinati nel Parco de La Maggiolina – Migliarina – a La Spezia.
Si tratterebbe di una decina di esemplari, alcuni adulti e una cucciolata, che avvicinandosi all’area urbana sarebbero giunti fino a questo parco dedicato alle famiglie alla ricerca di cibo. Gli animali, stando a quanto riportato da varie testate giornalistiche, sarebbero stati confinati nel suddetto luogo recintato, chiudendo i cancelli: animali contenuti all’interno, persone allontanate dalla zona.


Circola da giorni la voce della loro cattura finalizzata all’abbattimento: azioni tipiche perpetrate da una società che non sa coesistere con le altre specie presenti sulla Terra, che non ha ancora compreso che gli esseri umani non sono padroni del mondo e che ancora deve imparare il rispetto vero per la vita.

Per scongiurare la morte di queste creature che nulla hanno fatto di male alle persone, decine di attivisti e attiviste si sono mobilitate/i per andare sul posto a difenderle.

▬ VIDEO di Gianni Palagi: cinghialini cercano cibo sotto l’attenzione dei volontari


Si sono mosse, a fianco alla cittadinanza sensibile verso gli animali, anche le associazioni animaliste, fra cui ENPA, LAV con il suo responsabile Area Animali Selvatici Massimo Vitturi, e volontari e volontarie di Ippoasi – santuario di animali salvati dal macello di San Piero a Grado (PI) – per chiedere che gli animali non vengano abbattuti.

L’invito, come per la Sfattoria degli Ultimi, è quello di recarsi sul posto per dare sostegno a chi è già lì da giorni e per difendere fisicamente gli animali coinvolti. L’indirizzo è Corso Nazionale angolo Viale Italia. Chi non può recarsi direttamente sul posto può attivarsi per la salvaguardia della vita di queste creature.

Scriviamo quindi un messaggio al Sindaco de La Spezia Pierluigi Peracchini, al Comune e alla Regione Liguria affinché si opti per una soluzione non violenta per sistemare gli animali.

Messaggio da inviare:

Spettabili
Sindaco Peracchini,
Comune di La Spezia,
Regione Liguria

Unendomi all’iniziativa mossa dal blog animalista Think Green • Live Vegan • Love Animals
vi invio la presente email per chiedervi un intervento non cruento per sistemare i cinghiali confinati nel Parco della Maggiolina. È del tutto normale che degli esseri viventi si spostino alla ricerca di cibo o di acqua: non solo gli esseri umani hanno bisogno di bere e di alimentarsi. Questi animali non hanno fatto del male a nessuno. Io, assieme a tante altre persone, cittadini e cittadine, desideriamo che si affronti la questione tenendo di conto del rispetto per la vita di questi esemplari.
Ripudiamo e condanniamo l’idea che essi vengano abbattuti senza pietà e che si pensi di eliminarli fisicamente come fossero una minaccia. Le altre specie hanno tutto il diritto di esistere nel mondo, dal momento che questo pianeta è casa di tutti, non solo nostra.
Vi invitiamo, pertanto, a trovare una soluzione assieme alle associazioni animaliste intervenute affinché queste creature vengano collocate in luoghi più idonei per la loro salvaguardia.
Mi aspetto da parte vostra comprensione e azioni basate su etica, rispetto e morale.

Distinti saluti.

Nome, Cognome, Città


Da inviare a:
ambiente@comune.sp.it
verde.pubblico@comune.sp.it
sindaco@comune.sp.it
liguriainforma@regione.liguria.it



Grazie a chi darà voce a queste vite.

Carmen.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: