Archivio mensile:novembre 2013

°° Tentativo di Phishing Vegan : Attenzione! °°

1450251_10202725149512975_526940032_n

 

Attenzione amici!
Ho ricevuto stamattina via mail questo messaggio a cui ho fatto lo screen-shoot.
E’ arrivato direttamente tra la posta in arrivo, raggirando anche i filtri  di spam di Hotmail.
All’inizio pensavo fosse un messaggio vero, ma poi leggendo il contenuto ho constatato che era spam.
Un vero tentativo di truffa.
Lo si nota dall’italiano scorretto , che indica che il messaggio è stato tradotto con un traduttore online.
Incredibile come gli organizzatori di questi tentativi di phishing si siano professionalizzati nel tempo.
Come potete leggere nell’indirizzo “vegan.c@gmail.com” compare appunto la parola VEGAN.
Le menti che hanno organizzato tutto questo dunque sanno bene a chi indirizzare i messaggi conoscendo usi e abitudini della persona, cercando magari qualche informazione su internet.
Se si legge velocemente facendo poca attenzione, questa mail ricevuta con oggetto e mittente non segnalati come inattendibili da MSN, avrebbe potuto ingannare tranquillamente.
Risulta infatti che questa ragazza vegan, Claudia, abbia avuto problemi economici e che non sappia come tornare in Italia rimanendo dunque bloccata in aeroporto.
Rispondendo alla sua richiesta di aiuto, anche per dire che non potevamo economicamente aiutarla oppure si, il nostro indirizzo sarebbe stato recapitato dai truffatori.

Fate dunque ben attenzione ai messaggi che ricevete nella casella di posta e a quelli che vi invitano a versare somme di denaro da Western Union.
Ultimamente stanno iniziando ad usare anche falsi appelli di adozione per cani e gatti.
Una vera vergogna.

Occhi aperti e mai fidarsi! 😉

°° Cenone di Natale in Campania: La vera festa viene fatta agli animali °°

[ Feste natalizie tipiche della maggioranza dei cittadini  della Campania, viste da un’ottica antispecista. ]

Quando per festeggiare la nascita di una vita
se ne uccidono centinaia…

Dicembre in Campania è un mese speciale.
E’ IL MESE della nascita di Gesù,  del ritrovarsi tutti in famiglia, delle feste, dei cenoni.
Se i campani sono buongustai tutto l’anno, in questo periodo tutto è concesso senza badare a limiti.
Perchè è Natale.

Tre sono i momenti dove le persone si siedono a tavola e si alzano a fatica 5 o 6 ore dopo:
Vigilia
Natale
San Silvestro

Dall’alba madri, mogli, zie e nonne si apprestano a cucinare per la propria (spesso numerosissima) famiglia per imbandire la tavolata decorata di rosso e oro dove ceneranno bambini, parenti, mariti e cugini.
Tutto questo dopo aver fatto spesa. Con 2 o 3 carrelli.
Tappe immancabili :
supermercato 
fruttivendolo
pescheria
macelleria
caseificio.

Si parla di un quantitativo di cibo che potrebbe bastare per sfamare una decina di persone per 2 settimane, ma che qui invece avanza al massimo per Santo Stefano, dove appunto si mangiano “gli avanzi” del Natale.

Cosa si può trovare in questi cenoni solo chi è nato come me in Campania e ha vissuto di persona questo momento può saperlo bene.

In questa regione per le feste natalizie fanno da padroni sulle tavole gli animali.
Tutti sapientemente uccisi, tagliati, affettati, sminuzzati e serviti nei servizi di piatti da matrimonio delle nonne.
E mica appartenenti a 2 o 3 specie..

VIGILIA…
Come antipasto in tavola vengono serviti recipienti colmi di insalata di POLIPO, BACCALA’ salato con cestini di pane e COZZE al vapore con limone.
Come primo e abbondantissimo piatto gli invitati possono gustare spaghetti o tagliolini (spesso fatti in casa) con frutti di mare ( VONGOLE o GAMBERI).
Di secondo troviamo poi la classicissima frittura di pesce con GAMBERETTI, CALAMARI, ASTICI, ANGUILLE unite a CHIOCCIOLINE e RICCI di mare. In aggiunta, del BACCALA’ fritto.
Immancabili i piattini colmi di insalata come “contorno”.
Per addolcire la serata: pandoro, panettone con i canditi, torrone, struffoli, cioccolatini. E caffè.

NATALE…
Dopo una vigilia a base di animali marini, per par condicio si passa a quelli terrestri.
Perchè i torti non si fanno a nessuno.
Così dopo aver posizionato “il bambinello” nel presepe dentro la capanna fra Giuseppe e Maria, si torna a tavola.
Soliti antipasti, stavolta con l’aggiunta di affettati, tagliere di formaggi e mozzarella di bufala.
Per primo piatto poi troviamo lasagne con ragù di carne ( Bovina) o cannelloni di carne.
Di secondo invece braciole di VITELLO, carne al sugo, salsicce di MAIALE ( quello acquistato a luglio dall’allevatore e fatto ingrassare appositamente per finire in tavola a Natale e vaffanculoallesuegridamentremoriva) con broccoletti . Insalata e poi frutta, dolci e caffè.

A Santo Stefano le donne dopo 48 ore passate in cucina, non sfornellano più nulla.
A tavola troviamo gli avanzi dei due giorni appena conclusi.

Per San Silvestro il menù è pressoché identico a quello della Vigilia, con la differenza che in aggiunta troviamo le lenticchie di buon auspicio e l’uva da mangiare a mezzanotte.
Poi, tutti ad ammirare i fuochi d’artificio e a scoppiare petardi, botti e quant’altro che faranno morire di spavento cani e gatti del vicinato, dei quali gli involucri ci penserà il vento a portarli via dalle strade.
Se c’è vento.
Sennò sarà possibile ammirarne i resti fino a Befana.

Per festeggiare l’indicativa nascita di Gesù, dunque, in Campania si fa la festa a 13 animali di specie diversa!!
13 !!!!
E se la maggior parte delle vittime arriva nelle case già deceduta e insacchettata, ad alcuni animali va un po peggio.

Anguille, Cozze, Vongole e in alcuni casi i polipi vengono acquistati nelle pescherie vivi.
Rimangono nelle loro confezioni-trappola per svariate ore, spesso in frigo, fino a quando non vengono bolliti vivi e uccisi in pentola.
L’uccisione dei polipi è particolarmente crudele.
A differenza delle cozze e delle vongole che vengono gettate in una pentola d’acqua bollente con il coperchio chiuso, lontano dalla vista degli aguzzini, il polipo invece viene ucciso con le stesse mani di chi cucina.
La sua testa viene ripetutamente sbattuta sul ripiano di marmo fino a quando l’animale muore, cessando di cercare di divincolarsi con i tentacoli.
Si parla di animali intelligentissimi. E in questo caso l’intelligenza della vittima supera quella del carnefice.

 


Le anguille invece vengono ferite con un coltello su un fianco e buttate in pentola.

Ci sono scene che non dimenticherò mai più in vita mia.
E una di queste, è quella dove mia nonna ne stava cucinando una decina.
Amiche di sventura capitate in un mondo dove una specie sola spadroneggia sulle altre, ho visto la loro estrazione dalla busta bianca della pescheria.
Messe nel lavello per essere sciacquate e incise dalla lama, ho visto alcune scivolare giù nel tentativo di salvarsi.
Ma le mani già macchiate di sangue innocente erano subito pronte a riportarle indegnamente al loro destino.
Tenute ferme per la testa mentre si muovevano e aprivano la bocca, in urla a me impercettibili.
Ferite e gettate in acqua bollente.
Alcune avevano la forza di lottare per la propria vita e lo dimostravano picchiando col proprio corpo il coperchio della pentola, a volte sollevandolo un pò.
Poi,  la fine.
Nessun altro movimento di ribellione scuoteva il metallo, se non l’ebollizione che indicava che quei corpi erano ormai privi di vita.

Ho sofferto tanto nel vedere queste atroci scene. Ma la mia sofferenza non raggiungerà mai quella provata da chi è stato ucciso.

I cenoni in Campania non sono poi così diversi da quelli di altre regioni. Penserete.
Ed è vero.
Cambiano le specie uccise e messe a tavola, ma la sofferenza però è la stessa.
Per me è inconcepibile pensare che si possa festeggiare la nascita di un Cristo ucciso ammazzando parte del creato.
Come si può brindare sulla morte di qualcuno?
Come si può ritenere la propria fame e la propria gola superiore al diritto di esistere degli altri esseri viventi?

Poi vanno alla “Messa Santa” e pensano di lavarsi i peccati dalla coscienza.
Credono che aver parlato male della suocera o della nuora sia un peccato.
E nemmeno si rendono conto degli assassinii commessi nelle 4 mura della cucina.

Come si può divorare un’esistenza,  continuando ad infierire quando la vittima oppone resistenza?.
Come si può digerire l’altrui agonia.. e credere di festeggiare un Natale in allegria?..

Se solo i commensali si soffermassero a riflettere e pensare, invece di esistere quasi solo per mangiare….

_ SbarellababyAnimals_

** LOTTERIA di BENEFICENZA : Vinci il cesto VEGAN BEAUTY & VEGAN FOOD **

gatti in un cesto natalizio

In prossimità di Dicembre e delle feste, abbiamo organizzato due lotterie a premi
per permettervi di vincere due cesti natalizi del tutto unici nel loro genere:  entrambi vegani!
Abbiamo scelto SOLO alimenti vegan senza derivati animali
e SOLO cosmetici naturali non testati su animali
( certificati ICEA) per riempirli.
Un modo per aiutare gli animali senza danneggiarne altri.
Perchè nessun animale è superiore o inferiore rispetto ad un altro.
Ciascuna lotteria è composta da 100 numeri ( da 1 a 100) dal costo di 1 euro.
Una volta venduti tutti verranno estratti a sorte i numeri vincenti
che si aggiudicheranno ciascuno un cesto dal valore di 30 euro.

La lotteria è finalizzata alla raccolta fondi per sterilizzare e curare una colonia di felini.

Acquista uno dei numerini e scopri cosa contiene la cesta!

************************

°° CESTA VEGAN FOOD °°
contiene

– Vino toscano bio
– Barretta di cioccolato extra dark con nocciole
– Confezione di lenticchie
– Tagliatelle di grano duro
– Marmellata di mandarini bio
– Marron Glaces
– Datteri bio

Acquista il tuo numero!

1 disponibile
2 disponibile
3 disponibile
4 disponibile
5 disponibile
6 disponibile
7 disponibile
8 disponibile
9 disponibile
10 disponibile
11 disponibile
12 disponibile
13 disponibile
14 disponibile
15 disponibile
16 disponibile
17 disponibile
18 disponibile
19 disponibile
20 disponibile
21 disponibile
22 disponibile
23 disponibile
24 disponibile
25 disponibile
26 disponibile
27 disponibile
28 disponibile
29 disponibile
30 disponibile
31 disponibile
32 disponibile
33 disponibile
34 disponibile
35 disponibile
36 disponibile
37 disponibile
38 disponibile
39 disponibile
40 disponibile
41 disponibile
42 disponibile
43 disponibile
44 disponibile
45 disponibile
46 disponibile
47 disponibile
48 disponibile
49 disponibile
50 disponibile
51 disponibile
52 disponibile
53 disponibile
54 disponibile
55 disponibile
56 disponibile
57 disponibile
58 disponibile
59 disponibile
60 disponibile
61 disponibile
62 disponibile
63 disponibile
64 disponibile
65 disponibile
66 disponibile
67 disponibile
68 disponibile
69 disponibile
70 disponibile
71 disponibile
72 disponibile
73 disponibile
74 disponibile
75 disponibile
76 disponibile
77 disponibile
78 disponibile
79 disponibile
80 disponibile
81 disponibile
82 disponibile
83 disponibile
84 disponibile
85 disponibile
86 disponibile
87 disponibile
88 disponibile
89 disponibile
90 disponibile
91 disponibile
92 disponibile
93 disponibile
94 disponibile
95 disponibile
96 disponibile
97 disponibile
98 disponibile
99 disponibile
100 disponibile

**********************

°° CESTA VEGAN BEAUTY °°
contiene

– Shampoo Gelsomino & Vaniglia
– Balsamo Gelsomino & Vaniglia
– Crema Corpo
– Bagnocrema Elisir Fiori di Loto
– Sapone Liquido Mani
– Spugna Doccia agli estratti di Bambù

Acquista il tuo numero!

1 disponibile
2 disponibile
3 disponibile
4 disponibile
5 disponibile
6 disponibile
7 disponibile
8 Lara Angelillo
9 disponibile
10 disponibile
11 disponibile
12 disponibile
13 disponibile
14 disponibile
15 disponibile
16 disponibile
17 disponibile
18 disponibile
19 disponibile
20 disponibile
21 disponibile
22 disponibile
23 disponibile
24 disponibile
25 disponibile
26 disponibile
27 disponibile
28 disponibile
29 disponibile
30 disponibile
31 disponibile
32 disponibile
33 disponibile
34 disponibile
35 disponibile
36 disponibile
37 disponibile
38 disponibile
39 disponibile
40 disponibile
41 disponibile
42 disponibile
43 disponibile
44 disponibile
45 disponibile
46 disponibile
47 disponibile
48 disponibile
49 disponibile
50 disponibile
51 disponibile
52 disponibile
53 disponibile
54 disponibile
55 disponibile
56 disponibile
57 disponibile
58 disponibile
59 disponibile
60 disponibile
61 disponibile
62 disponibile
63 disponibile
64 Lara Angelillo
65 disponibile
66 disponibile
67 disponibile
68 disponibile
69 disponibile
70 disponibile
71 disponibile
72 disponibile
73 disponibile
74 disponibile
75 disponibile
76 disponibile
77 disponibile
78 disponibile
79 disponibile
80 disponibile
81 disponibile
82 disponibile
83 disponibile
84 disponibile
85 disponibile
86 disponibile
87 disponibile
88 disponibile
89 disponibile
90 Lara Angelillo
91 disponibile
92 disponibile
93 disponibile
94 disponibile
95 disponibile
96 disponibile
97 disponibile
98 disponibile
99 disponibile
100 disponibile

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
COME ACQUISTARE I NUMERI:

I numerini possono essere acquistati direttamente da Carmen V Luciano – 345 3146550
( Santa Croce / Fucecchio/ Ponte a Egola / Castelfranco / Pontedera / Pisa )
e da Marta Ros Ayala
( San Miniato/ Empoli / Montelupo F.no/ Firenze ).
Indicate quello che preferite e una volta pagato verrà segnato come prenotato.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

ESTRAZIONE NUMERI VINCENTI:

A differenza di altre estrazioni che si affidano a quelle della Lottomatica per decretare i vincitori,
essendo contrari al gioco che crea ludopatia,
provvederemo all’estrazione dei due numeri vincenti durante una serata benefit e in totale trasparenza.

Presto, le foto delle ceste!

Clicca sul seguente link e partecipa all’evento!

 °°°° https://www.facebook.com/events/162108250665461/ °°°°

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: