Archivi Blog

°° Comunicato Stampa: Salvataggio dell’Orsa Aurora °°

Diffondo con piacere la notizia appresa attraverso il comunicato stampa dell’associazione “Salviamo Gli Orsi della Luna
che via mail ha informato della liberazione di un esemplare femmina di orso avvenuto in Albania.

Gli orsi “della luna”, così chiamati per il pigmento chiaro a forma di mezzaluna che hanno sul petto, sono animali sfruttati da decenni per l’estrazione di bile.
La bile viene estratta attraverso tubi conficcati nel fegato.
Questa tortura, che avviene nella più totale lucidità dell’animale, può durare anche tutta la sua vita.

L’orsa liberata è stata chiamata AURORA ed è una cucciola di orso bruno di poco più di due anni di vita.
Di lei non si sa molto.
Ciò che è certo è che ha passato  la maggior parte della sua misera esistenza in una piccola gabbia angusta, completamente sola, senza nessun tipo di cure veterinarie e per giunta alimentata a pane e acqua.
Lo stesso tipo di condizione che vivono migliaia di altri orsi nel mondo, soprattutto in Cina.

Nei suoi confronti non c’è mai stato un segno di compassione da parte degli uomini che la detenevano.

Per l’organizzazione il suo salvataggio è stata una corsa contro il tempo dal momento che la cucciola era esposta ad ogni tipo di intemperia.

La segnalazione è giunta quattro mesi fa da due Associazioni protezionistiche di Tirana (ASPBM Albanian Society for the Protection of Birds and Mammal  e  ARsA Animal Rescue Albania).

In data 4 giugno 2016 Aurora é stata messa al sicuro nel Gnadenhof für Bären, Bad Füssing  Rescue Centre in Germania,
libera di potersi riprendere la sua vita.

L’Associazione Italiana ‘Salviamo gli Orsi della Luna’, insieme alle Associazioni di Tirana, hanno svolto un grande lavoro.
Il merito della riuscita del salvataggio va anche alla disponibilità del Centro di Recupero di Monaco  ( il Dott. Arpad DeGaal, nonché responsabile del Santuario, ha  seguito di persona sul posto tutte le fasi dell’ operazione) e al sostegno del Ministero dell’ Ambiente e dell’ Agricoltura albanese.
Il viaggio di trasferta della cucciola purtroppo è stato un vero incubo.

Carmen Aiello, responsabile Relazioni Esterne e fondatrice Animals Asia Foundation Italia ONLUS, attraverso il comunicato ha ringraziato i Veterinari : Dott.ri  Vet.ri  Piero Laricchiuta, Michele Capasso, Marco Campolo.

I ringraziamenti sono andati anche a Leonardo Boccanera, il trasportatore, che da quanto appreso non ha mai perso la determinazione di consegnare Aurora ad una nuova vita, anche quando le cose si stavano complicando e la stanchezza rischiava di prendere il sopravvento.

Se Aurora è salva, è stato merito anche del Ministero dell’ Agricoltura greco che ha permesso di sbloccare il transito al confine e consentire l’ ingresso nella U.E.

Anche il Servizio CITES Centrale di Roma e la ditta di trasporti internazionali Saima Avanzerò S.p.A. hanno dato il loro prezioso sostegno.

PURTROPPO SOLO IN ALBANIA, AD OGGI SI STIMA CHE CI SIANO ANCORA CIRCA 100 ORSI DETENUTI NELLE STESSE CONDIZIONI.
E’ per questo che è necessario attivarsi affinchè queste torture terminino al più presto.

Non comprate cosmetici e/o farmaci contenente bile di orso.
Grazie.

Ecco qualche foto di Aurora 🙂 . 

liberazione

 


Scegli l’alimentazione giusta per il tuo amico a 4 zampe!
E’ ora disponibile il libro edito da Sperling & Kupfer Barf la Dieta Naturale per il Tuo Cane . 179 pagine con consigli e ricette stagionali a cura di Petra Rus ed Enio Marelli.


°°[Ricetta] Crêpes Lilla ai Mirtilli e Ripieno di Banane °°

Voglia di un dolcino da preparare in massimo 15 minuti ma che sia in grado di riempire e di avere una bella presenza?
La soluzione è puntare sulle crêpes !
Come vi ho mostrato in altri articoli, le crêpes sono davvero versatili e si possono preparare in tantissimi modi diversi, giocando a combinare insieme sapori e colori. Ve le ho proposte semplici con la marmellata, dark al cioccolato e oggi invece..sorpresa!

Vi spiego come si preparano al gusto di mirtillo con ripieno di banane, con una fantastica colorazione lilla! 🙂 .
Vediamo insieme 🙂

Ingredienti per 3 crêpes
– 50 g di farina biologica di tipo 0
– 1 vasetto di yogurt di soia ai mirtilli
– Latte di soia quanto basta
– 1 cucchiaio di olio di semi di mais
– Sciroppo d’agave
– 2 banane

Procedimento
Prendete una ciotola da cucina e versatevi all’interno la farina di tipo 0. Prendete il vasetto di yogurt di soia ai mirtilli ( del marchio che preferite (io ho usato quello ALPRO, buonissimo!) e con l’aiuto di un cucchiaio fate cadere lo yogurt sulla farina. Mescolate con una frusta e nel frattempo aggiungete il latte di soia (va bene anche dolcificato o alla vaniglia) stando attenti a non far formare grumi.
Una volta ottenuto un composto fluido al punto giusto (non deve essere troppo liquido) aggiungete il cucchiaio di olio di semi di mais e mescolate bene.
A questo punto prendete una padella antiaderente da crêpes e dopo averla fatta scaldare sul fuoco medio versate una parte del contenuto della ciotola. Aiutatevi se necessario con una spatola in silicone per stendere meglio il composto sulla superficie della padella.
Dopo qualche minuto, con l’ausilio di un coltello dalla punta tonda, sollevate delicatamente i bordi per verificare che il lato sia cotto.
Servendovi di una spatola larga sollevate la crêpe e giratela dall’altro lato per la seconda fase della cottura.
Nel frattempo prendete le banane e iniziate a tagliarle a fettine sottili con un coltello con lama in ceramica (non ossida gli alimenti come quelli in lama metallica).
Trascorsi due o tre minuti circa la crêpe sarà pronta, dunque farcitela con alcune fette di banana disponendole su una mezzaluna di crêpe . Coprite il tutto con l’altra metà e poi piegate ancora una volta fino ad ottenere uno spicchio di 90°.
Decorate la superficie con altri pezzetti di banana e passateci su un filo di sciroppo d’agave.

Il risultato sarà indicativamente come il mio ^-^

lilla.jpg

Veramente buonissima, soprattutto se appena preparata calda!

Buon appetito e… alla prossima ricetta :-*


Per riattivare il metabolismo rendendolo super, scopri i consigli di Haylie Pomroy contenuti nel suo best seller Attiva il tuo Supermetabolismo (327 pagine, Sperling & Kupfer).
Scoprine un estratto su IlGiardinoDeiLibri cliccando qui .

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: