Archivi Blog

°° Iniziativa #èloradellattevegetale °°

Da quanto si è potuto apprendere dai principali media e dai quotidiani cartacei e online, il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, in collaborazione con Mipaaf, ha dato il via alla campagna di sensibilizzazione a favore del consumo di latte fresco .
Tale iniziativa è stata dunque presa per rilanciare i consumi di questo alimento che secondo il Ministro Maurizio Martina starebbe alla base della nostra alimentazione.
In un periodo di crisi come questa, le persone possono concretamente “sostenere gli allevatori”, pertanto via con i bombardamenti pubblicitari su tutto il territorio nazionale.

Per invogliare i consumatori hanno accettato di diventare testimonial della campagna quattro personaggi: lo chef che sponsorizza le patatine in busta Carlo Cracco, il nutrizionista (?) Giorgio Calabrese, il quasi dimenticato attore Demetrio Albertini e la giornalista Cristina Parodi.

Nella campagna pubblicitaria i fantastici quattro posano vestiti di bianco tenendo un bicchiere di latte in mano, mentre sulla faccia hanno stampato un bel sorriso naturale quanto la suola sintetica dei miei stivali in similpelle.

La campagna di per sé e la natura dell’iniziativa, atta a stare dalla parte di chi schiavizza e  non di chi viene schiavizzato, ha da subito generato disprezzo e sdegno in coloro che hanno a cuore la libertà di ciascun individuo sulla terra.

pèagati per mentire.jpg

immagine trovata sul web che meritava di essere presente in questo articolo

Ovviamente mi aggrego a chi si è sentito urtato da questa sponsorizzazione.
Che dire?
CHE SCHIFO!
Passi Carlo Cracco che col suo mestiere già vede negli animali “solo” degli ingredienti da cucinare, passi Giorgio Calabrese che poraccio qualcosa ogni tanto deve dire, ma Cristina Parodi?
Dico, Cristina Parodi?
Da femmina qual è non dovrebbe sapere che nessuna femmina ha il latte al seno fino a quando non è gravida?
Ma come può una donna che non saprà mai cosa vuol dire vivere in schiavitù appoggiare lo sfruttamento di esseri senzienti ingravidati artificialmente e costretti a partorire per diventare macchine viventi di produzione del latte?
Ma una dignità Cristina Parodi ce l’ha?
Mi piacerebbe tanto saperlo.

In attesa di una risposta ho dato il via ad una contro-campagna di sensibilizzazione nei confronti degli animali vittime del business del latte.
Un’iniziativa che ho voluto chiamare #èloradellattevegetale per ricordare al ministro Maurizio Martina che il tempo della schiavitù animale sta finendo.
E’ il momento di smettere di vivere da perfetti parassiti nei confonti delle altre specie che vivono con noi su questo pianeta.
E’ giunta l’ora di iniziare a capire che gli animali non sono oggetti e che noi non siamo padroni di niente e di nessuno!

Per le nostre colazioncine mattutine e per le nostre pause merenda nessun vitellino o altro cucciolo di  mammifero deve esser gettato via come un rifiuto perchè degli umani capricciosi vogliono bere il latte di sua madre.
I vegetali ci permettono di creare fantastiche bevande ricche di elementi nutrizionali importanti e dal sapore delizioso.
Vi mostriamo quanti e quali sono nei nostri selfie scattati per schierarci contro lo sfruttamento animale e a favore dell’alimentazione non crudele!

Se anche per voi la vita di un essere senziente vale molto di più di un bicchiere di latte a colazione, unitevi all’iniziativa #èoradellattevegetale .
Basta una foto che vi ritragga insieme alla vostra bevanda vegetale preferita 🙂
Potete inviare i vostri scatti all’indirizzo mail info@carmenluciano.com .
Pubblicateli anche sulle vostre bacheche con lo stesso hashtag e seguite l’evento su facebook cliccando qui.
Le foto ricevute verranno pubblicate nell’ album dedicato.

13312899_1035021316567110_7605670634777154686_n

°°[Ricetta] Crêpes Lilla ai Mirtilli e Ripieno di Banane °°

Voglia di un dolcino da preparare in massimo 15 minuti ma che sia in grado di riempire e di avere una bella presenza?
La soluzione è puntare sulle crêpes !
Come vi ho mostrato in altri articoli, le crêpes sono davvero versatili e si possono preparare in tantissimi modi diversi, giocando a combinare insieme sapori e colori. Ve le ho proposte semplici con la marmellata, dark al cioccolato e oggi invece..sorpresa!

Vi spiego come si preparano al gusto di mirtillo con ripieno di banane, con una fantastica colorazione lilla! 🙂 .
Vediamo insieme 🙂

Ingredienti per 3 crêpes
– 50 g di farina biologica di tipo 0
– 1 vasetto di yogurt di soia ai mirtilli
– Latte di soia quanto basta
– 1 cucchiaio di olio di semi di mais
– Sciroppo d’agave
– 2 banane

Procedimento
Prendete una ciotola da cucina e versatevi all’interno la farina di tipo 0. Prendete il vasetto di yogurt di soia ai mirtilli ( del marchio che preferite (io ho usato quello ALPRO, buonissimo!) e con l’aiuto di un cucchiaio fate cadere lo yogurt sulla farina. Mescolate con una frusta e nel frattempo aggiungete il latte di soia (va bene anche dolcificato o alla vaniglia) stando attenti a non far formare grumi.
Una volta ottenuto un composto fluido al punto giusto (non deve essere troppo liquido) aggiungete il cucchiaio di olio di semi di mais e mescolate bene.
A questo punto prendete una padella antiaderente da crêpes e dopo averla fatta scaldare sul fuoco medio versate una parte del contenuto della ciotola. Aiutatevi se necessario con una spatola in silicone per stendere meglio il composto sulla superficie della padella.
Dopo qualche minuto, con l’ausilio di un coltello dalla punta tonda, sollevate delicatamente i bordi per verificare che il lato sia cotto.
Servendovi di una spatola larga sollevate la crêpe e giratela dall’altro lato per la seconda fase della cottura.
Nel frattempo prendete le banane e iniziate a tagliarle a fettine sottili con un coltello con lama in ceramica (non ossida gli alimenti come quelli in lama metallica).
Trascorsi due o tre minuti circa la crêpe sarà pronta, dunque farcitela con alcune fette di banana disponendole su una mezzaluna di crêpe . Coprite il tutto con l’altra metà e poi piegate ancora una volta fino ad ottenere uno spicchio di 90°.
Decorate la superficie con altri pezzetti di banana e passateci su un filo di sciroppo d’agave.

Il risultato sarà indicativamente come il mio ^-^

lilla.jpg

Veramente buonissima, soprattutto se appena preparata calda!

Buon appetito e… alla prossima ricetta :-*


Per riattivare il metabolismo rendendolo super, scopri i consigli di Haylie Pomroy contenuti nel suo best seller Attiva il tuo Supermetabolismo (327 pagine, Sperling & Kupfer).
Scoprine un estratto su IlGiardinoDeiLibri cliccando qui .

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: