Annunci

Archivi Blog

°° Smettiamo di Coinvolgere gli Animali in Stupide Tradizioni Religiose °°

Obbligati a nascere, fatti crescere a suon di farmaci, alimentati con cibi innaturali, costretti a vivere lontano dalla libertà, lontano dal loro habitat, sfruttati, massacrati, uccisi e addirittura usati come addobbo vivente per motivi religiosi.

Gli animali, nel 2016, ancora non se la passano bene su questo pianeta dove per la natura sono ospiti graditi  mentre per le persone sono mere risorse da sfruttare.
Ancora non possono vivere tranquillamente la loro esistenza lontano da interferenze di terzi, questo perché quei terzi (ossia gli umani) soffrono di una grave malattia: l’antropocentrismo. Un folle, cieco antropocentrismo.

Mettere l’umanità al centro di tutto, a discapito di tutti gli altri, è davvero qualcosa di grave.
Assurdo come ancora non si sia fatto abbastanza per curare questa piaga esistenziale che infetta la nostra società da millenni. L’evoluzione a quanto pare ha tempi geologici.
Oppure è solo colpa dell’inerzia e del non voler cambiare.

Proprio quando ci si professa “più buoni”, ecco che qualcuno riesce comunque a dare il peggio di sé nei confronti delle altre specie.

Anche quest’anno, come del resto gli altri anni, per le feste natalizie ci sono individui che pensano bene (?) di coinvolgere gli animali per le loro usanze religiose. Nessuno si domanda mai se gli animali vogliano oppure no esser coinvolti, forse perché la loro opinione non conta o semplicemente perché devono obbedire e basta.

presepe2

E’ successo per esempio alla famiglia Caldarola in Puglia che, non contenta del ricreare il presepe con casette e statuine nel proprio paese, ha voluto inserire al suo interno 21 galline e 5 conigli vivi “come intrattenimento per i bambini”.
Già il presepe di per sé è la rappresentazione dello sfruttamento animale, immaginiamo cosa può diventare quando lo si assembla con animali vivi.
Ovviamente, azione stupida attrae altra azione stupida.
Il risultato lo si è potuto leggere su Ruvesi.it: gli animali sono stati tutti uccisi nella notte da altri umani folli.

Perchè scrivo questo articolo?
Perché sono STANCA di leggere queste notizie. Sono indignata nel sapere che degli esseri viventi siano stati prima usati come addobbo ed in seguito massacrati per divertimento.
Tutto questo è DISUMANO. Che regresso etico assurdo!
Faccio una fatica immane a credere che esistano al mondo persone del genere.

Ma la famiglia Caldarola non si vergogna neanche un po’?
Ma come ci si può permettere di pensare di poter disporre della vita degli altri a proprio piacimento? GLI ANIMALI NON SONO OGGETTI!
Quanta ignoranza, quanta arretratezza mentale, la stessa che caratterizza chi arriva a pensare che ci sia del divertimento nel togliere la vita a qualcuno.

Quando capiranno questi sub-umani che le altre specie non ci appartengono?
Quando accetteranno l’idea che è giusto vivere la propria vita SENZA limitare quella degli altri? Quanto tempo dobbiamo aspettare ancora prima che LA VITA venga riconosciuta come più importante rispetto a una banale tradizione?

La tradizione NON DEVE ESSERE UN’ATTENUANTE per continuare a mettere in pratica azioni deplorevoli. Le tradizioni devono cessare, devono MORIRE se mettono a repentaglio la vita di qualcuno.
LA TRADIZIONE non è niente, in confronto al diritto di esistere e alla libertà.

Chi della famiglia Caldarola ha voluto gli animali nel presepe si è mai chiesto se quegli esseri senzienti fossero d’accordo? ha mai provato a calarsi nei loro panni e ad immaginarsi collocati li dentro mentre l’umanità tutt’attorno sta a guardare?
Gli assassini si sono mai domandati cosa si possa provare nell’esser feriti e nel morire per mano di squilibrati mentali che non trovano altro divertimento?
E che non si definisca BRAVATA questa strage perché le stragi non sono bravate.

In questa società vedo solo spreco.
Vite sprecate per soddisfare vizi e capricci di umani incompleti che hanno bisogno di gravare sugli altri individui per sentirsi vivi.
Vite messe a repentaglio per cose assurde, inutili, irrisorie, superflue!

Vi prego davvero di risvegliarvi dal sonno della coscienza.

A nome di chi muore senza voler morire: BASTA. BASTA SFRUTTAMENTI E IMPOSIZIONI.

Al freddo e al gelo nei presepi viventi ci soggiorni chi li allestisce.

Annunci

°°Natale e Capodanno VEG: Ristoranti in Italia & Menù °°

https://i2.wp.com/www.angleriatours.it/img_sito/fireworks.jpgSe siete stufi dei soliti cenoni natalizi e non a cui partecipate (e dove siete obbligati a dire NO a tanti piatti fra primi e secondi per via della carne presente) oppure volete provare qualcosa di diverso, festeggiate l’arrivo del nuovo anno cenando e brindando a un tavolo imbandito vegetariano!

Qui riportati di seguito, Ristoranti & Menù per un Cenone di San Silvestro targato VEG:

TOSCANA

Ristorante Vegan “La Fonte” – via di Lucignano 15 Montespertoli (FI)  tel 0571 609514        info@ristorantelafonte.it

Menù di capodanno:

  •  Patè alle castagne, Crostini ai funghi, Sfogliatelle alle verdure speziate
  • Passata di Lenticchie
  • Riso basmati Indian Style
  • Carciofi farciti su carote in gelatina vegetale
  • inpanata di Seitan in salsa allo zafferano con spirali croccanti di patate
  • tiramisù alla viennese

Il Ristorante La Fonte è un locale accogliente, dallo stile ristico ma orientale.All’interno vi è anche un camino grande che diffonde calore e un pianoforte a libero utilizzo dei clienti.

www.ristorantelafonte.it

                  ————————————————————–

 

RISTORANTE VEGETARIANO “PITAGORAVia Ghibellina 1/b  – Carrara (MS) tel 0585/74152 329/0045276 www.ristorantepitagora.it

http://profile.ak.fbcdn.net/hprofile-ak-snc4/hs448.snc4/50355_87910227874_2344231_n.jpgVenerdì 24 Dicembre Cena di Natale Animalista. Ore 20:oo / 23.30

  • ANTIPASTO MISTO DELLA CASA
  • DUE PRIMI PIATTI (Tagliatelle ai funghi e tartufo bianco – Ravioli di seitan al ragu vegan)
  • DUE SECONDI PIATTI (Tagliata di seitan – Arrosto di seitan con patate al forno )
  • DOLCE DELLA CASA .   30 EURO (bevande escluse)

—————————————————–

https://i0.wp.com/www.lerbavogliodelizie.com/0_0_0_0_220_149_csupload_17824390_large.jpg

L’ERBAVOGLIO DELIZIE
VIA A. DAL BORRO 35 – AREZZO  Tel. 0575080318  – Cell. 3391038224 http://www.lerbavogliodelizie.com/

Cenone di San Silvestro. 31 Dicembre 2010 ore 19.30

  • MENU:
    -CARPACCIO RUCOLA E VEG-GRANA ALL’ACETO BALSAMICO
    -HUMMUS DI PISELLI CON CHIPS DI MAIS
    -CROSTINO ERBAVOGLIO-LASAGNE IN CREMA DI CAVOLO NERO E CANNELLINI
    -MEZZEMANICHE A SCELTA CON RAGU’ DI SEITAN O AMATRICIANA DI VEG-PESCE-SEITAN VEG-TONNE’ CON INSALATINA TIEPIDA DI PATATE E LEN TICCHIE CON PANE A LIEVITAZIONE NATURALE DI PRODUZIONEPROPRIADOLCE DELLA CASA
    VINO BIO E ACQUA INCLUSI   –>  Cenone a soli40€

————————————–

CAMPANIA

Rama Beach  Cafe – Via Marina Di Varcaturo, 0881030 CASTEL VOLTURNO (CE) Cell: 3925244824   cell: 3920693233 tel. 392 0693233

Cenone di Capodanno veg in riva al mare  in uno dei locali più belli in stile orientale della Campania!

https://i2.wp.com/media.bodaclick.com/img/img_moll/premium/galeria_marcada/rama-beach-cafe-castelvolturno-77334.jpgVENERDI 31 DICEMBRE START ORE 21.OO

  • Welcome aperitif
  • Flute di prosecco con fragoline di bosco…….. zeppole di pasta cresciuta, mini quiche lorraine.

Antipasti

  • Cupole di melenzane con cuore filante e pomodoro di collina al basilico, sformatino di zucchine con panura siciliana in salsa di latte, piccolo cannoncino di melenzane con bocconcino di mozzarella di bufala con crema di basilico e pistacchio di bronte, verdure alla brace con olio della costiera sorrentina , sforma tino di patate con provola e friarielli, barchette di melenzane e zucchine con olive , capperi di Pantelleria e panura; gratinati al forno a legna, peperoni farciti con soja e panura aromatizzata.
  • Mozzarella di bufala campana doc, mini provole affumicate, ricotta di fruscella, formaggi di capra di primo sale,perline di mozzarella con crema di basilico, formaggi al pepe nero, provolone del monaco con confetture di fico di bosco e clementine e noci nostrane.
  • Verdure e finocchio pastellati con scaglie di parmigiano reggiano, fiori di zucca spumati con ricotta in sfoglia croccante, pane tostato con crema di pomodoro di collina.

I PRIMI

  • Risotto ai fiori di zucca, zucchine e stimmi di zafferano
  • garganelli con funghi porcini e dadolata di pachino

I secondi

  • Scaloppa di seitan al lime con insalatina di rucola lime e scaglie di parmigiano, patate croccanti piccanti Insalata di rinforzo, broccoli al limone e olio di prima premitura, insalata russa.
  • Seitan in guazzetto di lenticchie –

Buffet di dolci tipici napoletani . acqua vino bibite prosecco alle 24.00

———————————————

PIEMONTE

Il Punto Verde – Via San Massimo n° 17 Torino – http://www.il-punto-verde.it

Questo ristorante rimane aperto il giorno 31 Dicembre 2010 solo a pranzo. Info & prenotazioni, contattate il numero 011.885543

——————————-

EMILIA ROMAGNA

Ristorante BAN SABAII – Forlì – Via dei Filergiti 5 – tel. 0543 29304   http://www.bansabaii.com

POSITIVE 2011

new Year party

Venerdì 31 dicembre 2010

dalle 19.00
BIO CENONE
Antipasto, Primo, Secondo, Dolce, Vino, Acqua, Pane, Caffè, Amaro, Servizio e Coperto = 35€
é gradita la prenotazione.

e 21.00
NEW YEAR PARTY
Experimental dj set + 2 Beck ‘ s 5€
Bio-cioccolate calde (100 gusti), The, Infusi e Tisane biologiche

a mezzanotte:

  • bio-spumante e buffet di pasticcini gratuito
  • HAPPY NEW POSITIVE YEAR! love & light

——————————–

LAZIO

Ristorante Arancia Blu Via Prenestina, 396e Roma – Telefono: 064454105 mobile: 349.1215180    http://www.aranciabluroma.com

L’Arancia Blu Vi aspetta per le prossime festività natalizie con la seguente programmazione:
24 Dicembre 2010 aperti pranzo e cena con menù alla carta
25 Dicembre 2010 aperti pranzo e cena con menù alla carta
26 Dicembre 2010 aperti pranzo e cena con menù alla carta
31 Dicembre 2010 aperti a cena con menù degustazione
01 Gennaio 2011
aperti a cena con menù alla carta  

Prezzo medio euro 33,00 (escluse bevande)

 

Purtroppo gli eventi non sono numerosissimi a causa della chiusura festiva di molti ristoranti e per la totale assenza di ristoranti vegetariani in alcune città. Per pubblicizzare il tuo ristorante vegetariano/vegan e relativa cena, invia una mail all’indirizzo sbarellababy_animals@hotmail.it

°° Lav: adozione a distanza come regalo di Natale °°

LEGA ANTIVIVISEZIONE

Scegli l’adozione a distanza!

°° Natale Rosso Sangue°°

 

https://i1.wp.com/hotelvillabartolomea.it/images/files/2810201017052923325.jpg

E’ Dicembre inoltrato. La neve si è fatta vedere (e sentire) già su gran parte dell’Italia. Le giornate sono sempre più buie, ma costantemente illuminate dalle luci di vetrine, lampioni, semafori. Già spuntano decori colorati alle case. In molti hanno già fatto il tipico albero dopo una lunga riflessione sul colore da utilizzare per gli addobbi. I negozi si riempiono di oggettistica natalizia e le persone iniziano il corri corri al regalo da fare a parenti, figli, partner, amici..  Anche i Supermercati cominciano ad offrire sconti su merce e alimenti natalizi per far si che a nessuno manchi nulla sulla tavola imbandita del cenone di Natale. Proprio su questo vorrei soffermarmi: sugli sconti e sulle offerte dei supermercati. Mi è giunto proprio stamattina via posta un giornalino pubblicitario di un supermercato del quale non farò il nome, che invita i clienti a usufruire delle offerte valide dall’8 al 24 Dicembre. Ovviamente Zamponi , Prosciutto, Formaggi , Cotechino, Salumi ecc in prima pagina. Sfogliando poi le restanti pagine, ecco che spuntano altre offerte su Pesce, Frutti di Mare, Polli da ripienare e molto altro ancora. Come al solito, per chi fosse vegetariano o vegan non esistono offerte in campo alimentare. Ah si, forse qualcosa c’è: le Lenticchie. Ma solo perchè sono da abbinare allo Zampone, non fraintendete! Ci mancherebbe anche. Ovviamente sono sarcastica, perchè è completamente assurdo pensare che 7 milioni di italiani vengono messi da parte per Natale. Non siamo tantissimi, ma neanche pochi. Un italiano su dieci per Natale non trova offerte sul cibo perchè queste vengono fatte solo SU ANIMALI ad uso culinario. E nient’altro. Perchè non mettere offerte anche sulla verdura? Sulla pasta? Sul riso ?. Sicuramente le offerte si basano sulla richiesta più ampia, certo, ma non pensate che scegliere di scontare alcuni prodotti piuttosto che altri non sia una tattica per muovere la massa ignorante su un certo tipo di alimentazione.Sinceramente quando arriva il Natale, il rosso non è sempre il colore degli addobbi dell’albero o del vestito di Santa Claus. Il colore del Natale è rosso sangue. Possibile, mi chiedo, che nel 2010 (quasi alle porte del 2011) le persone debbano ancora festeggiare con vittime sacrificali nel piatto? Possibile che miliardi di maiali debbano morire dopo sevizie per cedere i loro arti a chi potrebbe nutrirsi e festeggiare senza  la morte di nessuno? Ma mica solo i maiali perdono il diritto alla vita a Natale. Con loro cisono anche le oche (foie gras), le galline, i pesci,i conigli, i polipi e tanti altri animali.  La maggiorparte degli italiani festeggia un Natale cristiano, che a regola (sottolineo A REGOLA) dovrebbe avere alla base i principi dell’amore verso il prossimo, il rispetto della vita e di tutte le creature. Mi rivolgo proprio ai cristiani: come cavolo fate ad andare in chiesa la domenica o il 24 dicembre notte con decine di anime morte sulla vostra coscienza (e nel vostro stomaco) ? Come fate a pregare e ad augurare felicità agli altri quando a qualcuno gli fate la festa in tutti i sensi? Non vi sentite leggermente disumani a mangiare il corpo delle creature del vostro Dio che tanto glorificate?

Non c’è peggior incoerenza di chi predica bene e.. mangia male! Festeggiate pure il vostro santo natale, ma ricordatevi che nessuna preghiera, nessuna donazione di denaro potrà mai smacchiare la vostra sporca coscienza quando sulla vostra tavola perde la vita un essere innocente.

https://i2.wp.com/www.artofthestate.co.uk/photos/text_dont_eat_me.jpgSiamo nel 21esimo secolo. L’intelligenza dell’uomo e la sua sensibilità dovrebbero essere abbastanza progredite rispetto all’Era del Neolitico, dove l’uomo per necessità doveva nutrirsi del corpo degli altri. Ma adesso no, non c’è nessun’altra scusa dietro la quale nascondersi. Nessuna motivazione può funzionare. E ve lo dice una persona che ha smesso di mangiare animali a 12 anni. Quali malattie? Quali carenze? La dieta vegetariana e l’assenza di animali nella dieta di tutti i giorni non provoca nessun problema fisico, nè mentale. Quelli che hanno per davvero problemi cronici sono coloro che vedono gli animali come semplice CIBO in movimento prima di finire nel piatto.

Anche quest’anno, il mio invito è quello di abbandonare la strada dell’assassinio per intraprendere quella giusta della libertà e del diritto alla vita per tutti. Un cenone di Natale non può essere il luogo dove un essere vivente deve perdere la vita. Si può mangiare altro. Ci si può divertire, si può festeggiare senza uccidere nessuno.

Ecco a voi i link di siti dove trovare delle ricette ottime per preparare un cenone di natale buono, in tutti i sensi.

http://www.puntocr.it/index.php?module=pages_riz&func=display&pid=5&lid=36

http://www.cookaround.com/cucina/speciali/vegan.php

http://www.scienzavegetariana.it/ricette/lista_ricette.php

https://i2.wp.com/www.pianetadonna.it/pictures/20091215/menucastagna.jpeg

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: