Archivio mensile:aprile 2015

°° Guida agli Acquisti Vegan nei Supermercati PAM °°

Nuovissima guida agli acquisti vegan! 🙂
Stavolta ho paparazzato gli alimenti veg della catena di supermercati PAM ( che appartiene al gruppo Panorama ) diffusi un po ovunque in Toscana.
Mi sono recata al punto vendita di San Miniato Basso (PI) e sono rimasta colpita da quanti prodotti hanno in vendita! Ergo, eccomi qui con questo articolo per mostrarvi tutto ciò che ho trovato.

Una volta entrata nel supermercato, oltrepassato il reparto frutta e verdura ( vegan per eccellenza 😀 ) nel banco frigo ho trovato questo reparto dedicato interamente agli alimenti vegetariani e vegan, indicato con un cartello verde con scritto ” VEG & VEG .

1

Gli alimenti confezionati sono prevalentemente biologici ( marchi: PAM, KIO ENE, SOJASUN ) e per la maggior parte vegan senza ingredienti di origine animale come latte o albume d’uovo.

In questo reparto è possibile trovare:
–  COTOLETTE VEGETALI VEGAN KIO ENE
– CORDON BLEU VEGETALI VEGAN KIO ENE
– TRAMEZZINI AI FUNGHI VEGAN NATURA NUOVA
– WURSTEL FARRO E SOIA VEGAN NATURA NUOVA
– WURSTEL DI SOIA PICCANTI VEGAN BIO MI GUSTA
– BURGER DI SOIA NAPOLETANA SOJASUN
– BURGER DI SOIA CLASSICO SOJASUN
– AFFETTATO DI SEITAN BIO MI GUSTA
– CHICCA DI RISO
– STRACHICCO DI RISO
– MINI BURGER VEGETALI DI SPINACI KIO ENE
– BURGER BIO DI SEITAN PAM
– RAGU’ DI SEITAN BIO MI GUSTA
– RAGU’ DI TOFU BIO MI GUSTA
– BOCCONCINI CUOR D’AVENA PAM
– SPALMABILE CLASSICO DI SOIA VALSOIA
– SPALMABILE ALLE ERBE DEL MEDITERRANEO VALSOIA
– SEITAN AL NATURALE PAM
– TOFU AL NATURALE PAM

10358745_1547618538794039_3102694643870987679_n 10407820_1547618352127391_5486652627234992271_n 10429369_1547618428794050_2429303857544727510_n11011605_1547618498794043_4375358823197152166_n 11041275_1547618568794036_7681120776395175547_n 11051851_1547618298794063_3984009521099615276_n 11099643_1547618468794046_4904690695596090551_n 11128369_1547618392127387_7143174130023086672_n 11169809_1547618268794066_219802618674441480_n 11188288_1547618135460746_7360626856371867938_n 11202952_1547618198794073_4934260179686629037_n 11208663_1547618678794025_7001861492765323626_n

Nel reparto dedicato ai cereali e ai legumi se ne trovano molti da agricoltura biologica a marchio PAM : ceci, lenticchie, fagioli cannellini/rossi/borlotti ecc.
Tra gli scaffali ho trovato anche farine di legumi per preparare velocemente delle buonissime vellutate. Non ho invece trovato la soia gialla italiana bio.

11150845_1547618958793997_2001074135417534553_n

11178237_1547619028793990_6610362031986173687_n

Passando invece agli snack, anche se di marchi che sicuramente hanno anche prodotti contenenti latte e uova, ho trovato alcuni vegan senza strutto e olio di palma, addirittura scritto a chiare lettere sulla confezione. Un grande passo in avanti, no?

11149342_1547619182127308_7163366261359984804_n

Nel reparto dedicato al latte sono in vendita molti tipi vegetali, prevalentemente biologici : di riso, di soia, d’orzo.
Su un ripiano c’è anche il latte vegetale della Granarolo ma vi prego di non acquistarlo proprio per etica e rispetto nei confronti delle mucche ancora sfruttate da questa azienda.

11058654_1547618765460683_217990514386779303_n

11205997_1547618822127344_8306560929935689641_n

Per chi adora i piatti orientali, alla PAM sono in vendita gli spaghettini di soia.
Non li ho mai provati, ma sarei curiosa di farlo!

11178194_1547618898794003_8373417610973301631_n

Nel reparto freezer si trovano gelati Valsoia ( vaschetta, coni e stecchi ) e cotolette, polpettine & burger vegetali surgelati KIO ENE.

11138587_1547619472127279_340595043893077946_n

11140398_1547619628793930_7882481990148221673_n

10986700_1547619585460601_1718856741347087840_n

Per quanto riguarda i cosmetici le linee sono solo quelle I Provenzali cruelty free, non c’è moltissima scelta come in altri supermercati, ma questo può dipendere dal negozio che ho visitato io o dalla domanda d’acquisto.

11114067_1547619308793962_3707477578357787844_n

11136667_1547619262127300_4168278242959134524_n

Per quanto riguarda i prezzi, gli alimenti vegan costano nella media,decisamente un po di più rispetto ai supermercati COOP.
Alcune cose invece hanno lo stesso costo che si può trovare ovunque.
Comunque, non sono gli alimenti veg in sé ad essere più cari degli altri ma è proprio un discorso di target totale della linea di supermercati PAM & PANORAMA.

Buona spesa cruelty free! 🙂

°° Vegan in London °°

La scorsa settimana sono stata in una delle città più belle del mondo: Londra.
Era da veramente tantissimo tempo che desideravo andarci, più o meno dal ’98, anno in cui ho iniziato ad imparare a scuola l’inglese. Sui libri le immagini che ritraevano gli edifici più importanti e i monumenti mi hanno da subito affascinato.

io e silvia 2

Lunedì io e la mia amica Silvia siamo volate da Pisa a London Stansted.
Il volo è durato circa due ore.
Dall’aeroporto abbiamo preso il pullman Terravision ( lo staff è italiano, per dare modo ai turisti di sentirsi meno smarriti in un luogo così grande ) che ci ha portate fino alla stazione ferroviaria di Victoria , zona in cui era situato il nostro hotel.
Abbiamo pernottato nel B&B Vegas , un hotel tranquillo con colazione inclusa davvero vicino alla stazione ( 2 minuti a piedi ) dove ci siamo trovate decisamente bene.

Durante la nostra permanenza nella capitale oltre a visitare tutti i luoghi che andavano visti ( vedrete le foto più avanti)  ci siamo fatte una certa cultura sui locali vegan del posto, e l’articolo che state leggendo lo scrivo anche per questo: magari può essere di utilità per chi non ha ancora visitato Londra e non sa dove poter mangiare 😀 .

Londra è veg-friendly.
Soprattutto per i vegetariani le scelte sono tantissime, sia nei locali che al supermercato.
Per chi è vegan come me comunque di alimenti se ne trovano e non si rischia mai di rimanere senza cena 😉 .
La colazione l’ho sempre fatta in l’hotel dato che era inclusa. Ho avuto a disposizione corn flakes, muesli ( con nocciole e arachidi anche, yummm ), riso soffiato al cioccolato, pan carrè con marmellata, tè/cioccolato caldo e succo di arancia.
Non essendoci il latte di soia tra le opzioni da bere, ho acquistato quello alla fragola a marchio ALPRO in un supermercato SAINSBURYS vicinissimo ( 3 brick da 200 ml, 1.30 pound, quindi all’incirca 2 euro) e l’ho usato per il muesli la mattina.
Se visiterete Londra e l’hotel non ha a disposizione qualcosa di vegan che preferite , non fatevi problemi quindi, si può acquistare ovunque!

Nei supermercati si trovano tantissimi alimenti vegan e vegetariani ( sono indicati con la V verde sull’etichetta ) soprattutto confezionati.
I prezzi di alcuni di essi sono addirittura più bassi rispetto a quelli in Italia.
I cibi pronti caldi invece tendono a contenere tracce di latte o di burro, per questo ho detto che la maggior parte degli alimenti sono vegetariani.

Questo in foto è uno snack vegan acquistato vicino ad Oxford Street :
falafel vegetali con hummus! Veramente buonissimi, costati 1.49 pound.

falafel

Tanti tipi di latte/salse/tofu sono invece in vendita nel supermercato TESCO sulla strada a Portobello.

portobello1 portobello2 portobello3

portobello4
portobello

llo4

Oltre che nei supermercati, di alimenti vegan se ne trovano anche nel più diffuso organic fast food della città: PRET A MANGER.
Si tratta di un fast food dove i cibi sono tutti preparati in giornata nelle oltre 220 cucine di loro proprietà, quindi sono freschi e “nuovi”.
Ci ho mangiato due volte e leggendo la loro filosofia di azienda ho saputo che tutto il cibo che avanza perchè rimane magari invenduto viene regalato ad associazioni umanitarie del posto per dare un pranzo o una cena a chi non può permetterselo.
Il fast food promuove l‘alimentazione sana ma ci tengo a precisare che non è esclusivamente vegan, ma ne offre tante opzioni.
I panini/sandwich/piatti caldi vegetariani sull’etichetta hanno scritto < VEGGIE >, mentre quelli vegan presentano la dicitura < VEGAN > .

Io ho acquistato queste piadine ripiene di spinaci, pomodori, peperoni e hummus e le ho trovate fantastiche.
Le ho abbinate a un drink con bollicine alla mela verde ( lo so sono una fogna) e non era niente male!.

I prezzi di Pret sono medi, e il menu che vedete in foto è costato 8,02 Euro.

pret

A Londra ci sono anche molti locali vegan e noi ne abbiamo trovato uno fantastico a Camden Town!

Si chiama InSpiral Lounge Bar ed è un locale da visitare assolutamente. E’ 100% vegan con tante portate anche raw ( come le crepes e i dolci per esempio ). Ci si può sedere ai tavolini a mangiare guardando il Tamigi o navigando online con il wifi gratuito.
Il personale è molto gentile.
Abbiamo trovato al bancone una ragazza italiana che ci ha spiegato che il locale organizza anche serate ed eventi con musica.

Qui di seguito qualche foto che abbiamo scattato.

inspiral loungeinspiral lounge barinspiral lounge bar 2

inspiral 2 inspiral 3 inspiral 4 inspiral 5inspiral 6inspiral 7

Sempre a Camden (dentro il mercato coperto) potrete trovare un angolo ristoro dove mangiare dolci vegan e gluten free.
Si chiama Cookies and Scream e al bancone ci sono due ragazze gentili che preparano alimenti freschi: torte, biscotti ecc.
cookies and scream

vegan and gluten free

vegan cooks

Per chi vuole fare uno spuntino/cena in prossimità del Tower Bridge ci sono molti chioschetti che vendono i famosissimi piatti Fish & Chips : acquistate solo le Chips e il gioco è fatto 😀
Costo: 2.50 sterline. Non proprio economico 😉

chips

tower bridge
La lista completa dei locali vegan dove mangiare a pranzo e cena la trovate cliccando QUI .

locali e alimentazione vegan a parte,
Londra è una città magica
da visitare assolutamente per tanti motivi.
Qui si trova
CULTURA: da non perdere il British Museum ( gratuito )
SVAGO : Madame Toussauds è stata una bella esperienza!
ARTE : National Gallery & co.
A differenza di altri luoghi nel mondo, qui si sente meno la vita frenetica della città anche grazie ai numerosissimi spazi verdi situati ovunque.
Sono sempre tenuti puliti e in alcuni parchi come Green Park o Hyde Park si possono addirittura fare incontri speciali.

green park scoiattolo

Sono rimasta affascinata dai corvi neri, dagli scoiattoli, dai pappagalli verdi e da tutti gli animali che popolano questi immensi parchi dove le persone vanno a rilassarsi e dove si possono ammirare tantissimi tipi di fiori.

green park

narcisi

park

peter pan

Lo stile della città è inconfondibile con tutti quei bellissimi palazzi, le cabine telefoniche rosse e gli autobus a due piani che sfrecciano nel traffico…
Mi sono innamorata del Big Ben.
Credo sia la cosa più bella in assoluto.
Ritrovarsi li è magico!

big ben

bridge

london eye

Sono tornata a casa provando la stessa sensazione che abbiamo quando ci si sveglia da un bellissimo sogno.
Sono stati 5 giorni intensi.
Abbiamo camminato per ore fino al mio sfinimento ( eheh ) ma siamo riuscite a visitare tutta la città.
Non ci siamo perse il negozio Twinings per fare acquisti da tea-addicted e nemmeno Abbey Road dove i fantstici Beatles attraversarono sulle strisce pedonali davanti la loro casa discografica.
abbey road

twinings

Non ci siamo perse nemmeno la magia di Harry Potter al Binario 9 e 3/4 alla stazione ferroviaria di King’s Cross.

king's cross

Spero di ritornarci presto e spero possiate visitarla in chiave Vegan anche voi 🙂 ❤

Carmen.



[ Foto di mia proprietà. Per un loro uso si prega di citarne sempre la fonte inserendo il link del blog ]

°° Buona Pasqua Senza Sofferenza ! °°

Cari e care followers..
Anche quest’anno è arrivata la Pasqua.
Chi come me vive una filosofia di vita non violenta che mette il rispetto per ogni esistenza prima di ogni altra cosa sa che questo periodo dell’anno è un momento triste. In questo momento migliaia di cuccioli sono già stati uccisi e venduti a chi ha pagato per avere i loro corpi da mettere in tavola. Fa male pensare che esseri umani adulti non abbiano la minima vergogna nell’offrire ai propri figli un pasto fatto con figli strappati all’amore delle rispettive mamme.
Anche se l’atmosfera non è delle migliori, sono convinta che questa tradizione barbara verrà presto archiviata e ricordata come qualcosa di sbagliato portato avanti da persone senza molto raziocinio.
Sempre più famiglie decidono di non festeggiare con la morte di nessuno in tavola, e questo mi rende felice.
Sulla mia tavola questa Pasqua ci saranno solo piatti gustosi realizzati con ingredienti naturali, e quindi nessun tipo di animale ucciso, perchè gli animali sono esseri viventi, non cibo.
Abbiamo pensato a cannelloni ripieni di ricotta di soia ( autoprodotta) e spinaci con besciamella di soia, burger di legumi ( fatti stamattina! ), patate al forno, insalata mista, macedonia di fragole e tanti dolci.
Domani per la prima volta aprirò un uovo di Pasqua di cioccolato bianco di soia e la cosa un po’ mi emoziona. Insomma, finalmente mi sono creata un piccolo angolo di felicità nonostante l’infelice momento.
carmen 1

carmen2

carmen3

Con questo post colgo l’occasione per augurare a voi lettori e a tutte le persone che domani festeggeranno nel rispetto della vita di passare felicissime vacanze con parenti o amici.

Buona pasqua ! 🙂

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: