Annunci

Archivi Blog

°°[Pisa] 4 Gattini di tre mesi cercano adozione°°

Le emergenze sembrano non finire mai.

Ieri, 3 settembre 2018, insieme ad una volontaria ho recuperato nella provincia di Pisa quattro gattini. Erano 5. Un micino nero è sparito dalla piccola colonia felina da dove li abbiamo prelevati.

Apparentemente sembrano essere fratelli di due cucciolate diverse.

Li ho portati in ambulatorio veterinario per il primo controllo. Sono risultati affetti da coccidi e pieni di pulci che camminavano ovunque sul loro corpo.

Ieri sono iniziate le profilassi di sverminazione & co e stamattina, 4 settembre, i mici hanno già perso molti parassiti. Nel giro di una settimana saranno splendidi gattini sani.

Ma vediamo nel dettaglio chi sono queste bellezze in cerca di casa.

♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡

BASTET    –  Ha ricevuto richiesta di adozione

Bellissimo gattino fra i 2 e 3 mesi tricolore a pelo corto. Ha una faccia particolare con testolina tonda.

SEKHMET

Il nome che ho attribuito a questo bel gattino è della divinità egizia dall’aspetto di leonessa. Non poteva avere nome diverso visto il suo manto così particolare che lo fa sembrare un cucciolo di un grande felino.

AMON

È un maschietto tigrato a pelo corto. Anche lui ha circa 2/3 mesi.

 

ATON   –   Ha ricevuto richiesta di adozione

Il più grande di tutti: maschio di un chilo di amore con la pelliccia a pelo corto rossa e occhietti vispi.

Aton, Amon, Sekhmet e Bastet trascorreranno una settimana in stallo presso la mia abitazione per abituarsi alla vita domestica e per essere sverminati. Usano già la lettiera.

Si affidano su Pisa, Firenze, Lucca, Livorno e Pistoia con controllo pre-affido e sottoscrizione di un modulo di adozione che prevede l’obbligo di sterilizzare il gatto al raggiungimento dell’età matura.

Per avere maggiori info scrivere una mail a info@carmenluciano.com

Grazie a chi condividerà questo mio appello. Sono sicura troveremo casa anche per loro.

Annunci

°° Soffri di Stress? Adotta un Animale Abbandonato ! °°

Una vita frenetica piena di impegni, troppo lavoro, poco tempo a disposizione per potersi dedicare a se stessi o altri problemi di carattere familiare e sociale possono portarci a vivere situazioni di stress.
Lo stress non è assolutamente da sottovalutare, in quanto è in grado di trasformare le nostre abitudini e di far mutare il nostro comportamento, portandoci a sentire sensazioni negative e un vuoto misto a sfiducia in noi stessi.

C’è chi, sentendo questo peso addosso, preferisce rivolgersi ad un professionista per trovare una soluzione. Un modo efficace sicuramente per vedere la luce fuori dal tunnel.
Altre persone invece optano per il supporto morale degli amici, che oggigiorno è una vera fortuna dal momento che condividere con gli altri cosa proviamo ha effetti terapeutici.

Ma chi non ha la possibilità di pagare delle visite da uno specialista o non ha amici per ricevere un supporto?
Beh, se non si hanno amici umani, si possono instaurare bellissime amicizie anche con esseri di specie diversa: gli animali!

Gli animali infatti hanno un enorme potere terapeutico nei nostri confronti, e come afferma lo psicologo Marco Pacori nel suo nuovo libro ” Il Linguaggio Segreto dei Sintomi ” ( 225 pagine, Sperling & Kupfer) sono in grado addirittura di combattere lo stress quotidiano!
Non a caso sono i protagonisti della Pet Therapy, terapia finalizzata al recupero mentale di soggetti particolarmente sensibili attraverso le coccole da destinare a cani, gatti, cavalli e tanti altri.
Questo tipo di terapia è ormai diffuso in tutto il mondo, e a giovarne sono sia i bambini che gli adulti e gli anziani.

Se sentite un piccolo vuoto nella vostra vita allora non vi rimane che prendere una decisione saggia: adottare un amico a quattro zampe!

Per adottare un animale della specie che si sente più adatta per vivere con noi basterà rivolgersi ad una delle tantissime associazioni di recupero dislocate in Italia.
Cani e gatti sono gli animali più facili da adottare perchè i gattili e i canili sono comunali, ma si può scegliere di regalare un futuro diverso anche ai roditori, come coniglietti e ratti, sempre più diffusi nelle famiglie italiane e purtroppo anche loro vittime di abbandono.

Le adozioni sono gratuite: basterà fornire i propri documenti e compilare un modulo di affido. In alcuni casi invece i rifugi richiedono un controllo pre-affido.
Niente paura! Serve solo come ulteriore garanzia affinchè i volontari e le volontarie sappiano che l’adozione è davvero sicura.
Diffidate SEMPRE invece da chi vorrebbe vendervi gli animali, magari online e su siti di annunci: nella maggior parte dei casi si tratta di cuccioli allevati all’estero e prenderne uno significherebbe sostenere un traffico di piccoli schiavi.

Da amante dei gatti ( gli animali li amo tutti ma i gatti sono proprio la mia passione! ) vi consiglio di adottarne almeno uno se…

– adorate gli animali indipendenti
– amate cercare ed essere cercati
– vi piacciono le coccole e il rumore delle fusa
– sin da piccoli avete sognato di dormire con accanto un batuffolo di pelo caldo! 🙂

Se si preferisce un gattino piccolo, di solito sono adottabili nei mesi caldi ( aprile/settembre) quando le cucciolate sono vere e proprie emergenze.
Se invece si vuole regalare una vita migliore ad un adulto che rischia di non avere mai una famiglia che lo ami, passate direttamente in gattile e cercate il vostro colpo di fulmine! ❤

Un bacio da me e da Russell, il mio compagno di vita a 4 zampe capitato per caso, e per fortuna, sul mio cammino :-*

bacio


 


°° Progetto Animalista per la Vita °°

PROGETTO ANIMALISTA PER LA VITA onlus-SPAGNA. E’ un Associazione NO PROFIT con sede a Milano,che nasce con l’intento di far conoscere la situazione di disagio nei confronti degli animali in terra spagnola e delle perraras luoghi di morte per cani e gatti.

Molti non sanno che i canili spagnoli (definiti in lingua Perreras , Perro = Cane per l’appunto) sono veri e propri lager legalizzati e finanziati dal Governo. Quando un cane o un gatto entrano in uno di questi siti di “raccolta e smaltimento animali abbandonati” molto difficilmente troveranno una famiglia che li adotta, mentre con estrema facilità vengono uccisi.

“GLI ANIMALI NON HANNO NAZIONALITA’ E VIVONO TUTTI SOTTO LO STESSO CIELO”  si legge sul sito dell’associazione ( http://www.progettoanimalistaperlavita.org/ )

Chiunque voglia aiutare questo gruppo di volontari che cercano disperatamente di strappare dalla morte tantissimi animali abbandonati, può innanzitutto adottare quelli che vengono salvati e portati in Italia, oppure contribuire economicamente. Le offerte in denaro ricevute servono all’associazione per coprire le spese aeree e del trasporto degli animali da salvare dalle perreras all’Italia.

CODICE FISCALE ASS.97549090153

per donazioni: PROGETTO ANIMALISTA PER LA VITA onlus

IBAN IT82X0306909559100000000252

PER INFORMAZIONI: progettoanimalistaperlavita1@gmail.com

Alcuni degli animali che cercano casa:

 Lui è LEO.

 Bon Bon! Ha solo 3 mesi.

 Ludovica. Un amore!

http://www.progettoanimalistaperlavita.org/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: