Annunci

Archivi Blog

°° Buoni Motivi per Sostenere ” Il Prato dei Conigli ” °°

Il Prato dei Conigli è un’associazione onlus toscana che ho conosciuto qualche anno fa e che ho iniziato a sostenere con molto piacere.
Essa, grazie alla presenza di preziosi volontari, conta numerosissime attività nella tutela e nel recupero di coniglietti abbandonati.
Quando si sente parlare di abbandono si pensa in automatico ai cani e ai gatti, ma non potete immaginare quanti piccoli roditori vengono lasciati soli nelle campagne, abbandonati a se stessi come se fossero in grado di sopravvivere!

Sono davvero tanti gli animali che dalla strada sono finiti fortunatamente nelle amorevoli mani di chi utilizza il proprio tempo per prendersi cura del prossimo.
Tutte le iniziative per curare e assicurare ai piccoli ospiti una futura famiglia adottiva che li tenga con sé per sempre si ergono sulle forze fisiche dei volontari e sulle forze economiche dei sostenitori, che non sono mai abbastanza.
Ho partecipato l’anno scorso ad una giornata di pulizie e il lavoro da fare è molto per assicurare il benessere ai piccolini.

il prato dei conigli

Quest’anno Il Prato dei Conigli ha introdotto una novità: la campagna tesseramento.
Con una donazione di 15 euro si potrà diventare soci per l’anno 2016, aiutando dunque concretamente i volontari ad andare avanti.

Dal momento che ho piena stima e fiducia di questa giovane associazione, ho richiesto una settimana fa di diventare socia.. e in pochi giorni tessera socio e spilletta sono arrivati per posta fino a me! ❤

tessera socio il prato dei conigli

Vi invito a visitare la pagina Facebook dell’associazione per constatare quante cose realmente fa per gli animali.
Se vi va, prendete parte anche voi alla campagna tesseramento decidendo di diventare soci.
Lo si può diventare da qualsiasi regione d’Italia

Ecco le procedure:

 

Cosa bisogna fare per diventare soci?
Scriveteci una mail a: info.ilpratodeiconigli@gmail.com in seguito alla quale vi invieremo la domanda di ammissione a socio da compilare con i vostri dati. La quota associativa annuale di 15€ può essere versata nei seguenti modi:
– Tramite ricarica Postepay alla carta n. 4023 6006 1937 1984 intestata ad Anna Giussani
Codice Fiscale: GSSNNA54T61F205I
Effettuabile presso tutti gli sportelli Posteitaliane (costo1€) oppure presso tabaccherie abilitate Sisal Lottomatica (costo 2€)
– Su Paypal all’account donazioni.ilpratodeiconigli@gmail.com

La tessera annuale vi sarà inviata all’indirizzo indicato al momento dell’iscrizione. Ogni socio ha diritto:
alla tessera associativa Il Prato dei Conigli;
ad una spilla omaggio;
all’inserimento dei propri dati nel Libro Soci dell’Associazione con valenza annuale;
ad usufruire di sconti, servizi, agevolazioni che via via verranno proposti dall’Associazione.

Per maggiori info cliccate qui  .

Se invece abitate in Toscana e volete fare qualcosa in più, proponetevi come volontari: Il Prato dei Conigli cerca persone disposte a collaborare attivamente per la cura e l’igiene dei coniglietti.

Grazie in anticipo a tutti coloro che daranno il proprio aiuto ❤ .

Carmen.

Annunci

°° A Natale, meglio regalare un Peluche che un animale vero °°

A primo impatto qualcuno potrà trovare di poca coerenza la frase che fa da titolo a questo mio nuovo post. Invece, le buone motivazioni animaliste per affermarlo, ci sono eccome. A Natale, periodo che ormai si basa quasi ed esclusivamente sulla tradizione consumistica di fare-ricevere regali, anche gli animali diventano “oggetto” da regalare a famigliari, figli, amici ecc. Che siano cagnolini, coniglietti o gatti. Non c’è niente di più sbagliato del regalare all’insaputa del destinatario un essere vivente. E’ come se qualcuno, a Vigilia, si presentasse a casa nostra con una bottiglia di Champagne e un neonato di pochi mesi augurandoci che ci piaccia. Gli animali, come i bambini, sono per sempre. Ma la gente non lo comprende. Forse perchè gli animali vengono visti sempre arcaicamente come esserini inferiori? capaci di adattarsi a tutto e col dovere di soddisfare i desideri di gioco di bambini e adulti? Sta di fatto, che molti genitori regalano un animale ai figli che per mesi interi fanno i capricci per averne uno. Di solito, gli animali regalati ai bambini sono gatti e cani. Tutti piccoli. Un bambino che riceve un cane adulto non si è mai visto. Vengono presi i cuccioli così l’animale ha la dimensione fisica adatta per essere preso in braccio, baciato, coccolato, stretto con un pò troppa forza ecc ecc. Niente di male, se il cucciolo di casa riceve le giuste attenzioni da http://sosquattrozampe.files.wordpress.com/2010/11/cane-regalo.jpgparte di tutti e da parte del baby-padroncino. Il male arriva quando iniziano a passare i mesi e il cucciolo cresce, mette i denti, rosicchia, vuole giocare, necessita di spazi più ampi per muoversi. In questo caso, il cucciolo da “carino” inizia a diventare un peso, che col passare del tempo diventa sempre più ingombrante e, alla fine, molti genitori arrivati alla stagione estiva, scaricano il fardello in strada, e partono felici per il mare. Altri ex cuccioli di casa, finiscono invece in canile, dove li rimangono a vivere il resto dei loro giorni con la speranza di poter scodinzolare/miagolare ai padroni a cui volevano tanto bene.

Questa, è la tragica storia dei cuccioli-regalo di natale. Ci sono anche casi in cui l’animale viene accettato come membro della famiglia e li rimane fino alla sua morte naturale (come un vero membro di famiglia ha il diritto di fare) ma sono rari. Non a caso le statistiche sugli abbandoni lo evidenziano.

Tornando al punto.. Se non avete spazio in casa per un animale, se non avete tempo materiale per prendervi cura di un nuovo membro di famiglia, se viaggiate spesso in luoghi in cui gli animali non vengono accettati, evitate assolutamente di comprare un animale o di regalarlo a chi ha le vostre stesse problematiche. Se avete figli sensibili e che adorano gli animali, portateli in canile o al gattile a far coccolare qualche piccolo sfortunato. Ci sono canili che danno la facoltà di poter portare a spasso gli animali ospitati. Portate i vostri figli a far fare una passeggiata a questi piccoli che non hanno nessuno con cui giocare. Fatelo anche ogni settimana, quando avete tempo. Adottate l’animale a distanza. Ma non compratene MAI uno solo per soddisfare le MOMENTANEE richieste di chi conoscete.

E se avete dei figli che proprio non vi danno pace.. regalategli un peluche!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: