Annunci

Archivi Blog

°° [ Ricette ] : Burgers & Cotolette Vegetali Fatte in Casa: Risparmiare Soldi e Vite Si Può °°

Ciao a tutti!
Oggi vi parlo di due tematiche che possono interessare a molte persone, ovvero
il risparmio economico e l’auto-produzione.
Queste due realtà infatti vanno di pari passo e possono portare a qualcosa di molto, molto positivo in cucina: alimenti freschi fatti in casa a basso costo.

I supermercati sono pieni di alimenti confezionati prodotti chissà quando.
Oltre al problema dell’alimento non fresco (se pur ben conservato) vi è un secondo sconveniente, ovvero il prezzo,  magari non accessibile a tutti, specialmente se si parla di alimenti vegan realizzati con materie prime vegetali senza l’uso di derivati animali.

Sembra un paradosso ma è così: alcuni alimenti vegan “industriali” sono così cari da far credere alle persone non vegane che l’alimentazione vegan sia un capriccio per ricchi!

Niente di più falso!

La vera alimentazione vegan, metto le mani avanti, è quella che si basa sui prodotti dell’orto ( sarebbe meglio il proprio ) , ovvero cereali, ortaggi, legumi, semi, frutta, verdure ecc.

Ovviamente non tutti abbiamo un orto e per questo in molti ricorriamo al fare acquisti al supermercato o al negozio più vicino. Ma non per questo vuol dire che dobbiamo spendere tantissimo.
Si può essere vegani senza dover lasciare un patrimonio alla cassa.

Come?
Invece di spendere per l’acquisto di prodotti già pronti si può investire il nostro budget nell’acquisto di materie prime per realizzare in casa quegli alimenti che volevamo mettere nel carrello.
L’auto-produzione è fondamentale per poter avere un maggior numero di alimento al costo più basso che ci sia.

Da quando ho imparato , per esempio,  a fare in casa burgers e le cotolette vegetali ( che prima compravo già pronte nel banco freezer ) la mia spesa si è alleggerita del 50% , se non di più.

Un esempio? I burger di spinaci o di verdure che acquistavo in confezione da 2 pezzi ( 120 g ) costavano 1,99 euro.
Adesso con 1,99 euro di materia prima realizzo in casa una decina di burgers, ovviamente fatti senza animali.
Il risparmio economico è alto, quello di vite innocenti invece non è quantificabile!

Siete curiosi di provare a fare anche voi delle cotolette o dei burgers in casa?
Le ricette che sto per proporvi sono assolutamente facilissime da fare e chiunque può provare a mettersi ai fornelli.


COTOLETTE DI SOIA

Per preparare le cotolette di soia vi consiglio di usare la soia da cuocere a casa comprando quella secca, biologica, da tenere in ammollo per 12 ore.
Esiste anche quella già pronta in scatola, ma al kg il costo è molto più alto.
Se volete fare le cotolette a pranzo, mettete in ammollo la soia la sera oppure se volete prepararle per cena basta metterle in ammollo la mattina.
Dopo 12 ore in acqua fredda questo legume è pronto per essere cotto, e la cottura deve avvenire a fuoco medio per circa 50 minuti. Questa che vedete qui di seguito l’ho acquistata presso un supermercato Coop.
Costo: 500 g,  1,90 euro circa.

soia giallasoia gialla1

Ingredienti per 15 cotolette

• 200 grammi di soia secca
•  fecola di patate o amido di mais
• 1 cucchiaino di agar agar*
• Sale
• semi di girasole q.b
• farina di mais tostata per impanare

Preparazione

Tenete in ammollo i 200 grammi di soia per 24 ore nella giusta quantità di acqua. Dopo l’ammollo, cuocete la soia per un ora a fuoco medio aggiungendo un cucchiaio di sale da cucina. Una volta raffreddata frullate nel mixer la soia con la stessa acqua di cottura che non deve essere eccessiva. Otterremo un impasto corposo.
Versatelo in un recipiente e spolverate sopra il cucchiaino di agar agar e aggiungete i semi di girasole. Mescolate bene fino ad amalgamare il composto. Versate la fecola di patate o l’amido di mais fino a quando non risulterà un composto soffice, morbido e denso. Il quantitativo di fecola/amido utile è di circa 150-200 grammi.
Il risultato sarà una pasta morbida. A questo punto versare in un contenitore capiente della farina di mais per impanatura, ungersi le mani con olio di semi di girasole e fare una dopo l’altra delle palline il composto. Prendete ciascuna pallina e inseritela nella farina di mais, schiacciandola delicatamente. Impanatela da ogni lato e poi schiacciatela leggermente dando una forma di medaglione o di mezzaluna.
Una volta pronta la cotoletta basterà farla friggere per qualche minuto in una padella con olio di semi di girasole caldo girando di tanto in tanto.
Quando l’impanatura diventa dorata potete togliere la cotoletta e disporla su un piatto con carta assorbente.

A fine preparazione il risultato sarà questo.

burgers

Il sapore è buonissimo e la consistenza è perfetta.
Parola di familiari non vegani !



BURGER DI LENTICCHIE

Per preparare gustosissimi burger di lenticchie la ricetta è pressoché uguale a quella della cotoletta. Usate le lenticchie dopo averle cotte per circa 30 minuti in acqua salata.

Ingredienti

• 200 g di lenticchie secche
•  fecola di patate oppure amido di mais
• 1 cucchiaino di agar agar
• Sale
• semi di girasole q.b ( o altri semi a piacere )

Le procedure sono le stesse della cotoletta di soia. In pochi minuti otterrete questo risultato.

burger di lenticchie

burger lenticchie

Un’altra alternativa gustosa è quella del burger fatto con i fagioli.
Usate la stessa ricetta di quello fatto con le lenticchie aggiungendo nel mixer qualche oliva verde per dare ancora più sapore all’impasto da impanare.

Ecco il risultato.

burger di fagioli

Preparare questi burger o le cotolette per arricchire un piatto o farcire un panino è semplicissimo e veloce. E’ indispensabile avere però l’agar agar ( si acquista in erboristeria o nei negozi di alimenti biologici), che è un addensante di origine vegetale che permette all’impasto che impaniamo e friggiamo di diventare solido e consistente.

Ricapitolando tutto..
Ecco cosa serve per preparare tutte e 3 le ricette con relativi prezzi.

SOIA GIALLA BIOLOGICA – 500 g  [ 1,90 euro ]
FAGIOLI CANNELLINI SECCHI BIOLOGICI – 500 g [ 1,90 euro ]
LENTICCHIE BIO – 500 g [ 1,50 euro circa ]
AGAR AGAR [ vasetto, 6 euro ]
FECOLA DI PATATE [ 0,40 cent 120 g x 2 confezioni ]
FARINA DI MAIS PER IMPANATURA – 250 g [ 0,98 euro ]

Con 13,08 euro possiamo preparare in casa circa 84 burgers!
Con gli stessi soldi avremmo acquistato soltanto 12 burgers già pronti al supermercato, magari prodotti da aziende che sfruttano ancora gli animali.
Il risparmio come potete constatare è grandissimo.

Quindi..
Si può mangiare in modo gustoso, sano , senza colesterolo, con pochissimi grassi e tante proteine senza ledere nessun essere vivente e senza svuotare il portafogli!

Vi invito a provare le ricette : a casa mia vanno a ruba 🙂

A presto!



Potete acquistare gli ingredienti  bio online e riceverli direttamente a casa
per preparare decine di burgers e cotolette ! 🙂

 

Agar Agar in Polvere
Gelidificante 100% vegetale

Voto medio su 32 recensioni: Da non perdere

€ 7.4
Soia Gialla

Voto medio su 64 recensioni: Da non perdere

€ 1.85
Lenticchie di Villalba Bio
Le lenticchie rappresentano una fonte naturale di ferro

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

€ 4.05
Fagioli Cannellini

Voto medio su 2 recensioni: Buono

€ 3.48
Farina Semintegrale di Grano Tenero Tipo
Macinata con molino a pietra d agricoltura bilogica

Voto medio su 12 recensioni: Da non perdere

€ 2.39
Impanatura di Mais senza Glutine
Senza glutine

Voto medio su 17 recensioni: Da non perdere

€ 2.45

 

 

Annunci

°° Settimana Mondiale per l’Abolizione della Carne: salva gli animali con 7 giorni vegani °°

Ogni anno si celebra le Settimana Mondiale per L’Abolizione della Carne.
Questo evento, suddiviso in 3 settimane nell’arco dell’anno, ha come scopo la promozione del dibattito politico intorno all’idea di abolire e condannare la produzione e il consumo di carne di esseri senzienti.
Le settimane vengono indicate sul sito meat-abolition.org insieme a tutte le attività per diffondere il veganismo organizzate in ogni nazione.

In tutto il mondo sei milioni di animali terrestri vengono uccisi ogni ora a scopo alimentare.

Il numero degli animali acquatici uccisi è anche più elevato. Il consumo di carne causa più sofferenza e morte che qualsiasi altra attività umana seppure non sia affatto necessario.

Il mio blog aderisce alla campagna di sensibilizzazione invitando tutti i lettori, vegetariani oppure onnivori, a provare per soli 7 giorni l’alimentazione vegan  con le dritte che sto per darvi. Non solo nelle settimane stabilite, ma in qualsiasi momento vogliate!

Se vi sta a cuore la vita degli animali, anche se non ritenete questo regime alimentare quello che preferite e/o adatto a voi, potete adottarlo per una sola settimana.
Se per sette giorni non mangerete carne, pesce e derivati animali salverete la vita a decine di essi, avrete benefici a livello di salute e potrete sperimentare in cucina nuovi piatti e ricette! 🙂


PRIMO STEP:

Guarda il documentario “Meat the Truth“, lo trovi con sottotitoli in italiano su youtube.
E’ un video della durata di un’ora circa che mostra l’impatto ambientale che ha la produzione di carne sul nostro Pianeta.
Non contiene scene alle quali puoi rimanere suscettibile,
quindi non avere timore a guardarlo, ti servirà solo per avere maggiori informazioni 🙂

http://www.youtube.com/watch?v=vA3HHn6DjxY

Guarda anche..
” 101 MOTIVI PER DIVENTARE VEGAN”.

 

Come lettura interessantissima invece ti consiglio “La Mia Famiglia Mangia Green” della dottoressa Silvia Goggi.

la mia famiglia mangia green 2


SECONDO STEP:

Fai spesa vegan per organizzare i piatti da preparare per l’intera settimana.
Consulta le seguenti guide agli acquisti che ho realizzato personalmente per trovare i prodotti giusti nel supermercato più vicino a casa tua 😉

reparto vegetariano vegano coop

°° Guida agli acquisti vegan alla COOP °°

°° Guida agli Acquisti vegan all’EUROSPIN °°

°° Guida agli Acquisti Vegan al PENNY MARKET °°

°° Guida agli acquisti vegan al supermercato Panorama °°

°° Guida agli acquisti vegan nei supermercati LIDL °°

Sappi che in quasi tutti i supermercati adesso ci sono reparti dedicati interamente agli alimenti vegetali senza ingredienti animali! Clicca *QUI* per scoprire tutti i prodotti!

Puoi decidere di fare acquisti anche unendoti ai GAS ( Gruppi di Acquisto Solidali) locali oppure se preferisci ricevere tutto a casa rapidamente comprando su Macrolibrarsi.it .
La scelta migliore comunque resta l’acquistare gli alimenti direttamente dal contadino o, meglio ancora, avere un proprio orto.


TERZO STEP:

Le ricette!
Una volta che hai visto gli alimenti che più ti piacciono, valuta cosa desideri cucinarti.
Vuoi alcuni esempi?

Pasta: con panna do soia, panna & zucchine, panna & spinaci, al pomodoro, aglio e olio, al pesto vegan, al ragù di seitan, alla crema di funghi, alle melanzane, olio e peperoncino.

Risotto: ai funghi, allo zafferano, alla zucca, agli asparagi, al tartufo ecc.

Seitan: grigliato, alla piastra, saltato in padella, in spezzatino con pomodoro.

Secondi: cotolette vegane, burger di verdure, polpette di soia, verdure alla griglia, patate al forno, torte salate, crepes di farina di ceci ripiene.

Legumi: fagioli, piselli, ceci, lenticchie, soia

Pizza: alla marinara, bianca con mozzarisella e funghi, con patatine fritte, con olive nere.

Snack: frutta secca.

Spuntini & colazione : biscotti di cereali, frutta, yogurt di soia, latte alla vaniglia o cioccolato con muesli croccante, fette biscottate con marmellata ecc.


Vuoi delle ricette semplici da preparare?
Eccoti qualche link utile:

www.carmenluciano.com/ricette

http://www.ricette-vegetariane.it/

 

Questi sono alcuni miei piatti o alimenti per colazione/pranzo/cena…
che ti consiglio! Veloci, facili da preparare e buoni!

Muesli croccante in latte di soia per colazione.

colazione

 

▬ Tagliatelle farro&castagna con panna di soia, curcuma e funghi.

 

tagliatelle-farro-e-castagne

▬  Cous cous con verdure e fagioli

cous-cous-con-zucchine

 

▬ Lasagne verdi agli asparagi

lasagne-crema-di-broccoli

▬ Vellutata di zucca (o carote) con crepes autoprodotta

vellutata-di-carote-e-crepes

Piatto misto: Risotto, cotoletta di soia autoprodotta e insalata.

piatto completo

 

 

Lasagne al forno con pomodoro e besciamella di soia.

lasagne

Cannelloni al forno ripieni di ricotta di soia, spinaci e besciamella.

cannelloni

 

 

 

Risotto con cavolo viola ( per la ricetta clicca qui ).

riso lilla

▬ Fusilli integrali bio con panna di soia, fiori di zucca e lievito in scaglie.

fusilli bio panna fiori di zucca

Panino fatto in casa con pomodori, melanzane grigliate, semi di zucca e fiori di zucca in pastella.

cena

Patate lesse con fagiolini al vapore,
semi di girasole bio e maionese vegan fatta in casa .

patate

Cavolo viola con spinaci e crostini lilla. Tutto al vapore.

pranzo

Piatto arcobaleno:
Cavolo viola, broccoli, patate con mayonese vegan, zucca e crostini.

arcobaleno

Crocchette di patate e zucca fatte in casa. La ricetta qui .

crocchette patate e zucca

 

▬ Pane ai cereali con spinaci, panna e wurstel di farro e soia.

pane ai cereali

▬ Crespelle di ceci con ricotta e spinaci.

crepes-di-ceci-con-spinaci-e-ricotta-vegan

in alternativa provala anche con pomodori, insalata e panna! 🙂

crepe con pomodori e insalata

▬ Burgers e cotolette di legumi ( soia, fagioli, lenticchie )
Trovi la mia ricetta per farle in casa cliccando QUI .

burger-di-lenticchie burger-lenticchie burger-di-fagioli

Piadina fatta in casa ripiena di pomodori, melanzane e zucchine dell’orto.

piadina

PER I DOLCI INVECE…

▬ Biscotti di pasta frolla alla vaniglia farciti di crema pasticcera e fragole. Guarda la *ricetta* .

biscotti-vegan-vaniglia

Crepes dolci al cioccolato con marmellata di fragole e spolverata di cocco in scaglie.

CREPES DOLCI

▬ Zeppole zuccherate

zeppole

Torta al cioccolato gianduia con nocciole intere e cuore di cocco bio .

torta
Scarica i due opuscoli sull’alimentazione vegan di AgireOra Edizioni in formato pdf realizzati in collaborazione con la dottoressa Baroni.

► INTRODUZIONE ALLA CUCINA VEGAN ( scarica pdf )

Questo opuscolo è per chi vuole imparare a cucinare piatti vegan, vale a dire 100% vegetali: spiega in dettaglio quali sono gli ingredienti di base, come utilizzarli, dà alcuni consigli su come “veganizzare” i piatti che già si conoscono e fornisce infine molte ricette di esempio.
Contiene 60 ricette per realizzare antipasti, primi, secondi e dolci!

scansione0001

► GUIDA AL VEGETARISMO PER GENITORI E RAGAZZI
scarica pdf )

Una pratica guida di 35 pagine a colori.
Il suo scopo principale è quello di aiutare la famiglia, indipendentemente dal tipo di scelta alimentare, ed è costituita da sezioni dirette ai ragazzi e da altre dedicate ai genitori. I consigli riportati sono a largo raggio e la sua lettura può risultare utile a tutti.
E’ curato dalla Dottoressa Luciana Baroni per la Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana – SSNV (www.scienzavegetariana.it ).

scansione0002

Altre guide interessanti le puoi trovare sul mio blog nella colonna a sinistra.


STEP QUATTRO:

Scegli uno dei locali vegetariani/vegani come locale dove andare a cena con amici o con la tua famiglia.

Clicca sul seguente sito per scoprire tutti i locali veg o con menù veg vicini alla tua città: http://www.iomangioveg.it/

Per poter scaricare altro materiale informativo gratuito in pdf clicca qui .

______________

Condividi l’iniziativa con i tuoi amici e coinvolgi anche la tua famiglia!
Provate insieme questi 7 giorni totalmente cruelty free.
Se poi hai trovato interessante l’iniziativa e hai sperimentato ai fornelli,
raccontaci cosa ne pensi dei nuovi alimenti che hai assaggiato o dell’iniziativa in sé per sé scrivendomi una mail all’indirizzo
info@carmenluciano.com .

Tutte le esperienze vegane verranno raccolte in un articolo e pubblicate! 🙂 ❤

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: