Archivi Blog

°°ASL ROMA 1: Ordinato Abbattimento Immediato dei Maiali de La Sfattoria degli Ultimi°°

Cari e care followers,
vi informo di una notizia gravissima che ci è giunta nel pomeriggio di lunedì 8 agosto 2022.
Da quanto emerge dal post de La Sfattoria degli Animali, l’ASL ROMA 1 ha notificato l’ordinanza di abbattimento immediato dei maiali e dei cinghiali ospiti del rifugio.
Stiamo parlando di circa 140 esemplari sani, salvati da situazioni di maltrattamento o sottratti alla morte, che adesso rischiano nuovamente la vita a causa della peste suina e dei timori per la salute umana che essa ha portato. Massimo Manni, del rifugio Capra Libera Tutti, in una diretta su Instagram ha spiegato che possono arrivare in qualsiasi momento a compiere l’esecuzione, e che probabilmente la mattanza avverrà con scariche elettriche. Ci rendiamo conto?

Una vergogna, un insulto alla vita volerla calpestare a tutti i costi.
Un affronto all’opinione pubblica e alla volontà di cittadini e cittadine, già vessati negli ultimi due anni da tentativi vari di coercizione e obbedienza imposta.

Come si può pensare anche solo lontanamente di compiere delle esecuzioni di innocenti?
Che coscienza può mai avere una persona che accetta un tale ordine?


È una lotta contro il tempo.
L’ASL potrebbe sopraggiungere in qualsiasi momento. I volontari e le volontarie de La Sfattoria stanno gridando aiuto. Non lasciamo queste persone da sole. Non permettiamo che vengano uccise creature indifese e innocenti.
Chi può, si rechi fisicamente al rifugio per difendere la vita di chi merita di esistere tanto quanto qualsiasi essere umano.

La Sfattoria degli Ultimi si trova in:
Via Arcore 92
00188 Roma

Inoltre, vi invito a inviare un messaggio di dissenso ad ASL ROMA 1
agli indirizzi:
ufficio.stampa@aslroma1.it,
direzione.generale@aslroma1.it,
direzione.sanitaria@aslroma1.it

Messaggio tipo:

Spettabile ASL ROMA 1,
ho appreso da La Sfattoria degli Ultimi che è stata notificata l’ordinanza di abbattimento dei maiali e dei cinghiali SANI ospiti del rifugio. Animali che hanno già visto il lato peggiore dell’umanità prima di essere accolti dal rifugio, e che adesso vedono pendere sulla propria testa una condanna a morte assolutamente ingiustificata. Vi scrivo per chiedervi di non commettere questo oltraggio contro la vita.
Siete esseri umani, appartenete a una delle infinite specie del mondo, la natura in nessun modo vi ha mai dato il diritto di annientare le altre specie che ne sono ospiti come noi.
Mi unisco a tutte le persone che stanno difendendo queste creature e che si oppongono al loro massacro.
Lasciatele vivere! Vivete la vostra vita e non negatela agli altri! LASCIATE STARE I MAIALI DE LA SFATTORIA DEGLI ULTIMI!



OLTRE A INVIARE UNA MAIL DI PROTESTA potete unirvi alla lotta contro il massacro dei di maiali e cinghiali prendendo parte all’azione DIAMO UL COLPO ALLA REDDITIVITA’ DEL COMMERCIO DEI SUINI

Vi prego di mobilitarvi nel modo in cui potete contro questo sopruso legalizzato.



Aggiornamento di lunedì 8 agosto 2022:
dal mondo animalista si stanno mobilitando associazioni, attivisti e attiviste.
Si attende la presenza di numerose persone che a breve partiranno per andare a Roma e difendere gli animali. Continuiamo a farci sentire e a dare voce a chi non si può difendere. Grazie di cuore.

Aggiornamento di martedì 9 agosto 2022:
a La Sfattoria degli Ultimi sono arrivate circa 50 persone animaliste da tutta Italia che hanno bloccato l’ingresso del rifugio con le proprie auto.
È stata avviata una raccolta firme alla quale hanno aderito già oltre 25.000 persone.
Per firmare, cliccare QUI.
Continua poi l’invio di email di protesta: i messaggi recapitati dovrebbero essere già vicini alle migliaia.
La LAV ha diffidato l’ASL ROMA 1 e si sta impegnando col proprio Ufficio Legale per fare ricorso al TAR. Assieme ad altre associazioni, si sta dando pieno sostegno al rifugio.

Aggiornamento di mercoledì 10 agosto 2022:
l’attivista della pagina ShinSekai – Nuovo Mondo ha girato una diretta video sul posto per mostrare l’arrivo delle persone a difendere gli animali de La Sfattoria degli Ultimi.
Nel video si parla anche dell’ordinanza, che sarebbe voluta dal Dott. Frega e dal politico Zingaretti.
Al rifugio avrebbero concesso di poter salvare due soli animali dei circa 140 ospiti. ll massacro preannunciato sarebbe poi dovuto alla necessità di “tutelare la redditività dell’azienda zootecnica suinicola”. In poche parole, questi animali SANI potrebbero minacciare quelli SCHIAVIZZATI E COMMERCIATI.

°°Aiutiamo Ippoasi a Salvare gli Animali di LatteAmore°°

Cari e care followers,
il santuario di animali salvati dal macello Ippoasi ha bisogno del nostro aiuto.

Come avrete saputo e letto (anche attraverso il mio blog), centinaia di animali allevati da LatteAmore si sono ritrovati ad essere ceduti dopo la chiusura di questo sedicente “allevamento etico“. Ci sono pecore, capre, mucche e maiali che adesso rischiano di non avere un posto sicuro dove stare. I volontari dei santuari di animali liberati non se la sono sentita di voltarsi dall’altra parte quando LatteAmore ha bussato anche alla loro porta.

Tralasciando le critiche aspre che si possono rivolgere a tale realtà in eclissamento, nel concreto adesso servono aiuti per mettere in salvo questi animali che fino ad oggi sono stati usati per vendere formaggi.

Servono fondi per coprire le spese di trasporto e di messa in sicurezza. I volontari e le volontarie stanno già facendo tantissimo con le loro energie e le proprie forze. Non lasciamo queste persone volenterose da sole!

Per raccogliere fondi Ippoasi ha organizzato un nuovo evento benefit fissato per sabato 26 giugno 2021.
Si tratta della visita guidata + burgerata vegan, alla quale si può partecipare prenotandosi con una email da inviare a eventi@ippoasi.org. Il costo della cena è di 20 euro (offerta minima) + offerta libera per la visita guidata agli animali. L’intero ricavato verrà utilizzato per recuperare gli animali di LatteAmore.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante attività all'aperto e il seguente testo "IPPOASI 26 GIUGNO ORE 18:30 Visita Guidata Burgerata vegan Prenotazione obbligatoria alla mail eventi@ippoasi.org"

Sabato 26 giugno: evento benefit per gli animali di Latteamore! Come molte persone che ci seguono sapranno, ci stiamo occupando di fare la nostra parte nella grande emergenza che riguarda l’ex allevamento Latteamore (AR). Stiamo lavorando senza sosta per aiutare gli animali a trovare una sistemazione sicura per la vita. Lo svuotamento della struttura è molto impegnativo e soprattutto molto oneroso economicamente.
•Servono fondi per pagare i trasporti degli animali.
•Per potercela fare abbiamo organizzato un primo evento di autofinanziamento ad Ippoasi: TUTTO il ricavato verrà rendicontato e utilizzato per questa impresa titanica.
Per favore, la vostra partecipazione è FONDAMENTALE!

Ecco il programma: – a partire dalle ore 18.30 conosceremo le storie degli animali rifugiati ad Ippoasi durante la visita guidata.- a seguire (a partire dalle 20.30) gusteremo una deliziosa burgerata vegan a cura di Cucina Ippoasi!•La donazione minima richiesta per la cena è di 20 euro (comprensiva di dolce).Per la visita guidata sarà ben accetta una donazione libera ma responsabile. La prenotazione è obbligatoria tramite mail su eventi@ippoasi.org
•Per favore: lascia a casa i cani ❤️
•L’evento è organizzato in collaborazione con @la.tana.del.bianconiglio




Per aiutare Ippoasi a raccogliere almeno 500 euro, anche io mi sono mobilitata creando una nuova lotteria di beneficenza con 8 premi eco bio vegan cruelty free in palio. Si può partecipare da tutta Italia. Si possono acquistare uno o più numerini dal costo donazione di 5 euro, inviando il contributo tramite paypal nel salvadanaio elettronico aperto appositamente. L’estrazione avverrà a lotteria ultimata e attraverso una diretta video nella più totale trasparenza.

Trovate tutte le informazioni per partecipare cliccando QUI.

Premi in palio

1° premio: siero viso acido ialuronico
2° premio: crema corpo superidratante
3° premio: maschera viso antistress
4° premio: shampoo nutriente
5° premio: doccia-schiuma biancospino
6° premio: matitone labbra-fard nude
7° premio: matita occhi nera
8° premio: matita occhi blu


Grazie a chi vorrà sostenere Ippoasi per aiutare questi animali bisognosi.

°°|BREAKING NEWS| Chiude l’Allevamento “Etico” LatteAmore°°

Car* followers vi informo di una notizia importantissima pubblicata da poco.

Chiude l’allevamento “etico” LatteAmore che da qualche tempo si professava di fornire ai clienti formaggi realizzati con il latte di mammiferi “trattati bene”. Il comunicato è stato pubblicato sia sulla pagina facebook dell’azienda (QUI), sia su quella della Rete dei Santuari di Animali Liberi. Vi chiederete magari, come mi sono chiesta anche io, come mai un comunicato anche su quest’ultima pagina. Ebbene, la situazione sembra essere drammatica, e per questo gli/le attivist* antispecist* hanno deciso di non voltarsi dall’altra parte, pur di salvare i tantissimi animali.

“BREKING: COMUNICATO IMPORTANTE SU “LATTEAMORE”!

𝑪𝒐𝒎𝒆 𝒗𝒊 𝒂𝒃𝒃𝒊𝒂𝒎𝒐 𝒂𝒏𝒕𝒊𝒄𝒊𝒑𝒂𝒕𝒐 𝒏𝒆𝒊 𝒈𝒊𝒐𝒓𝒏𝒊 𝒔𝒄𝒐𝒓𝒔𝒊, 𝒊 𝒏𝒐𝒔𝒕𝒓𝒊 𝒑𝒐𝒔𝒕 𝒊𝒏 𝒒𝒖𝒆𝒔𝒕𝒐 𝒑𝒆𝒓𝒊𝒐𝒅𝒐 𝒔𝒊 𝒔𝒐𝒏𝒐 𝒇𝒂𝒕𝒕𝒊 𝒎𝒆𝒏𝒐 𝒇𝒓𝒆𝒒𝒖𝒆𝒏𝒕𝒊 𝒑𝒆𝒓𝒄𝒉𝒆́ 𝒔𝒕𝒊𝒂𝒎𝒐 𝒊𝒏𝒕𝒆𝒓𝒗𝒆𝒏𝒆𝒏𝒅𝒐 𝒊𝒏 𝒏𝒖𝒎𝒆𝒓𝒐𝒔𝒊 𝒄𝒂𝒔𝒊 𝒅𝒊 𝒆𝒎𝒆𝒓𝒈𝒆𝒏𝒛𝒂.
𝑶𝒈𝒈𝒊 𝒑𝒂𝒓𝒍𝒊𝒂𝒎𝒐 𝒅𝒊 𝒖𝒏𝒐 𝒅𝒊 𝒒𝒖𝒆𝒔𝒕𝒊.
𝑰𝒍 𝒄𝒂𝒔𝒐 ❞𝑳𝒂𝒕𝒕𝒆𝑨𝒎𝒐𝒓𝒆❞

Molti di voi sicuramente già conoscono la realtà di cui parleremo oggi. Si tratta di Latteamore e Oasi Leonardo.
Due realtà che hanno, negli ultimi anni, raccontato di “allevamento etico”.
Bene, Latteamore e Oasi Leonardo chiudono.
Solo una volontaria, con pochissimi mezzi, rimasta ad occuparsi degli animali.
Sono quasi 500 lasciati in condizioni di estrema necessità.
E senza fondi adeguati per una gestione corretta.
La Rete dei Santuari di Animali Liberi è stata contattata per cercare di portare in salvo gli animali.
Altri, chiamati prima di noi, hanno rinunciato.
Non nascondiamo che pure noi avremmo voluto girarci dall’altra parte, in questa circostanza.
O scappare lontano.
Ma non l’abbiamo fatto.
Dopo lo sconforto iniziale, abbiamo trovato la forza e la determinazione necessarie per imbarcarci in un così folle programma di svuotamento.
Prima che venissero prese altre misure drastiche o attuati interventi diversi da istituzioni e magistratura.
Già le prime pecore e capre sono partite per le nuove case.
Dove vivranno libere per sempre.
Senza dover produrre alcunché.
CERCHIAMO: rifugi, privati, fattorie, oasi, disponibili ad accogliere capre, pecore, maiali, mucche e tori.
Serve codice stalla.
E’ una corsa contro il tempo.
Per salvare quasi 500 vite.
Si tratta di un’operazione senza precedenti.
Per questo abbiamo bisogno di tutti voi.
Ogni posticino libero sarà una vita salvata.
Ancora di più, questa occasione fa tacere ogni dubbio.
Se mai ve ne fosse stato bisogno.
L’allevamento etico e responsabile non esistono.
Latte e formaggio fanno parte della filiera della carne. Indissolubilmente legati ad essa.
Sottoprodotti.
Non si può né si deve produrre nulla dagli animali.
Grazie alla collaborazione di una veterinaria attivista che abbiamo coinvolto, si sta provvedendo a castrare tutti i maschi delle diverse specie.
Attualmente sono interi.
In quanto avrebbero dovuto essere utilizzati con finalità riproduttive.
Gli ultimi piccoli, figli di questa sciagurata gestione, stanno nascendo o sono da poco nati. Poi, sarà tutto finito.
Per favore, aiutaci a dare loro un futuro come individui.
Per favore aiutarci a trovar loro una casa dove non vengano più sfruttati in alcun modo e passano semplicemente vivere felici.

Contattaci per proposte di adozione alla mail della Rete 👉info@animaliliberi.org

𝐍𝐨𝐭𝐚 𝐢𝐦𝐩𝐨𝐫𝐭𝐚𝐧𝐭𝐞: i Santuari della Rete che si occupano di questo caso sono: VitadaCani – Ippoasi – La Tana del Bianconiglio.
Per favore fate riferimento a questi nostri rifugi se decidete di contattare direttamente per offrire possibilità di adozione”




Chiudo questa notizia invitando tutte le persone che la leggeranno a non finanziare nessun tipo di allevamento, etico o non etico che sia. Allevare vuol dire far nascere con uno scopo ben preciso, e gli animali non devono esistere per essere d’utilità economica per la nostra specie. Sono convinta che riusciremo (spero presto) a imparare a vivere senza vedere nelle altre creature qualcuno da cui attingere qualcosa.

Carmen

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: