Archivi Blog

°°Panettone & Pandoro Vegan: Dove Trovarli°°

Fino a pochi anni fa era impossibile trovare dei dolci natalizi senza derivati animali fra gli ingredienti, come se latte, uova e burro fossero indispensabili in cucina per la realizzazione di qualsiasi cosa.

Grazie alla domanda, in forte crescita, oggi abbiamo decine di opzioni artigianali vegane che si possono acquistare sia nelle pasticcerie fisiche (negozi) sia online.

Eccovi allora qualche idea per regalarvi, o regalare, un pandoro o un panettone cruelty free.

DOLCI DI NATALE PER AIUTARE GLI ANIMALI

Li trovate in vendita su AgireOraEdizioni.org cliccando QUI.

 

 

Dolce Natale Biologico Probios.jpg

Dolce Natale – Vegan Christmas (500 g) PROBIOS
Con lievito madre di pasta acida e sciroppo d’agave
Acquistabile online cliccando qui.

Dolce Natale Biologico Farro.jpg

Dolce Natale – Vegan Christmas Farro (500 g) PROBIOS
Con lievito madre di pasta acida e sciroppo di farro
Acquistabile online cliccando qui

Gocce di cioccolato.jpg

Dolce Natale – Vegan Christmas con Gocce di Cioccolato (500 g) PROBIOS
Con farina di grano tenero e lievito naturale
Acquistabile online cliccando qui

Farina di Maiorca.jpg

Dolce Natale Vegan Bio – Farina di Maiorca e Timilia (500 g) LA FINESTRA SUL CIELO
Ricetta con grani antichi
Acquistabile online cliccando qui

Farro e Uvetta.jpg

Dolce Natale di Farro con Uvetta (500 g) FIOR DI LOTO
A lievitazione naturale
Acquistabile online cliccando qui

cranberries.jpg

Dolce di Natale – Cuore al Farro, con Uvetta Sultanina, Cranberry e Ribes Nero
(500 g) SAPORE DI SOLE

Dentro il cuore del Natale una delizia con canberry e ribes nero
Acquistabile online cliccando qui

pandolcino.jpg

Pandolcino Bio Vegano con Gocce di Cioccolato (100 g) BIO’S
Piccolo dolce di Natale artigianale
Acquistabile online cliccando qui

dolce-natale-zenzero-candito

Dolce Natale con Zenzero Candito Bio (500 g) FIOR DI LOTO
Con pasta madre e ingredienti biologici
Acquistabile online cliccando qui

 

 

NOVITA’ 2018 GDL CREAZIONI

CESTO NATALIZIO 100% VEGETALE 

cesto natale vegan.jpg

Contiene Straccetti di Muscolo di Grano, Penne di Piselli gluten free, Sugo con Capperi e Olive, Biscotti Cuori di Mais Carota e Mela, Barretta Fondente Con mandorle e Fichi, Zuppa d’avena e Pesto rosso ai pomodori secchi.

Acquistabile online cliccando qui. Spedizione gratuita.

 

CESTO DOLCE NATALE VEGETALE 

dolce natale vegetale.jpg

Contiene Dolce di Natale al Farro Probios, Croccante di Nocciole Bio, Cioccolato Fondente, Tisana Pukka, Mix frutta secca bio, Rotoli Zenzero e Limone, Biscotti con Menta Piperita e Cioccolato Fondente, Biscotti Krumi, Thé all’arancio.

Acquistabile online cliccando qui. Spedizione gratuita.

 

CALENDARIO DELL’AVVENTO AL CIOCCOLATO BIANCO DI RISO
Acquistabile online cliccando qui

calendario-avvento-cioccolato-bianco.jpg

 

 

IDEE PER FARCIRE E RENDERE ANCORA PIU’ GOLOSO
IL DOLCE DI NATALE

La maggior parte dei dolci artigianali proposti contengono gocce di cioccolato oppure uvetta, ingredienti molto semplici. Per trasformare il dolce di natale in qualcosa di unico piacevole sia alla vista che al gusto lo si può tagliare a strati ed spalmarvi all’interno della marmellata di arance, oppure della cioccolata bianca a base di mandorle come la Go Vegan Ciock di Probios. Anche la Nocciolata Rigoni (acquistabile in tutti i supermercati più forniti) può essere un’idea golosa.
Chi adora la panna può decorare il dolce con quella spray di Soy Whip (acquistabile nei negozi bio fisici oppure online cliccando qui). E che dire di fondere del cioccolato vegan e lasciarlo cadere sul dolce creando un bellissimo effetto?
Si può optare per il cioccolato fondente, quello gianduia oppure per il buonissimo cioccolato bianco vegan White Stracciatella Cherry.
A piacimento, si possono poi utilizzare zuccherini colorati con coloranti naturali per dare un tocco di colore al nostro dolce.

Dolce di natale decorato con ingredienti acquistati su Veganobio.it

stella di natale

 

 

Vuoi metterti alla prova preparando in casa il tuo dolce di natale?
Trovi tante ricette in questi ricettari e siti internet 🙂

Vegolosi.it

 

Dolci Vegolosi
Piccolo manuale di pasticceria vegana: tutte le basi e tante facili ricette

Voto medio su 4 recensioni: Da non perdere

€ 14,90

 

[articolo in aggiornamento…]


 

°° Dolce di Natale Vegan: un’Idea per Renderlo ancora più Goloso °°

Avete già acquistato un pandoro o un panettone vegan per Natale?
Che lo abbiate già fatto, che siate in procinto di farlo oppure di prepararlo in casa, in questo articolo voglio mostrarvi un modo per rendere un qualsiasi dolce natalizio 100% vegetale ancora più gustoso ed esteticamente carino 🙂

La mia scelta è ricaduta sulla stella di natale.

15285038_1187635461305694_4627501009901945376_n.jpg
Dopo aver tagliato il dolce in orizzontale creando 3 strati di circa 2 centimetri l’uno, ho spalmato sulla superficie di due di essi il contenuto di un intero vasetto di marmellata di arance e cannella (abbinamento di sapore davvero speciale!). Con l’aiuto di uno sbattitore elettrico (si può usare anche il frullatore a immersione) ho montato mezza confezione di panna di soia da montare SOYATOO! e ho creato un ulteriore strato sopra la marmellata.

15355669_1187635397972367_602448844019012849_n
Dopo aver farcito i due strati ho posizionato la base della stella di natale su un piatto, ho messo sopra lo strato intermedio ruotandolo di qualche grado ed infine ho adagiato sopra la parte superiore.
Utilizzando lo zucchero a velo trovato nella confezione della stella stessa l’ho spolverato su tutto il dolce aggiungendo sulle punte altra panna montata.

Il risultato è stato quello che vi mostro in foto:

15400452_1190928340976406_5143737740993159502_n

I dolci natalizi 100% vegetali non hanno nulla da invidiare a quelli “classici” realizzati con ingredienti né etici né salutari.
La stella di natale vegan, così farcita, è finita praticamente in un solo giorno!
Davvero buonissima 🙂 .

Per altri suggerimenti per un natale etico e buono in tutti i sensi
rimanete aggiornati sulla pagina facebook di Think Green Live Vegan Love Animals cliccando qui.

°° MOTTA: Come Rendersi Ridicoli Rifiutando il Progresso Etico °°

In questi giorni, fra la moltitudine di pubblicità natalizie che bombardano i consumatori invitandoli ad acquistare, sta passando in televisione quella dell’azienda Motta inerente ad un suo prodotto: il panettone.
A differenza della réclame degli anni passati però, dove veniva mostrato l’alimento preconfezionato per le sue caratteristiche, l’attuale più che promuovere il dolce natalizio sembra quasi sfottere tra le righe l’alimentazione vegana.

Anzi, togliamo il “quasi”.
La didascalia del video caricato su youtube non lascia alcun dubbio:
<< Il Panettone Motta è il Panettone originale, dal 1919. Per questo, Motta non intende rinunciare alla sua ricetta. Anche se oggi vanno di moda ben altri ingredienti.>>

Secondo Motta dunque oggi vanno di moda altri ingredienti, e se sono quelli menzionati dalla voce maschile dello spot si parla di Tofu, Seitan, Bacche di Goji, Papaya, Alga Essiccata.
Cosa dire?
La pubblicità oltre ad essere di uno squallore impressionante è anche definibile priva di informazioni veritiere circa la “nuova moda” che intendono criticare.

Innanzitutto, se le bacche di Goji, la Papaya e l’alga essiccata possono essere definiti ingredienti, Seitan e Tofu non è corretto inquadrarli allo stesso modo. Quest’ultimi infatti sono alimenti composti da più ingredienti: il primo è realizzato attraverso una lunga lavorazione di farina di cereali ed acqua, il secondo invece è composto da acqua, soia e addensanti vegetali.
Scambiare alimenti che esistono da oltre 400 anni in Oriente per un ingrediente che va di moda la dice lunga sulla conoscenza di Motta in ambito alimentare.

Ma andiamo avanti:
L’ignoranza di Motta è palese anche nella scelta degli alimenti da poter inserire come new entry per il loro panettone: il Seitan infatti è un alimento salato e il Tofu non compare di certo in nessuna ricetta per la preparazione casalinga di pandori e panettoni.

Ma non finisce qua.
Supporre che i cibi con i nuovi ingredienti che vanno di moda siano fatti lievitare in pochi secondi per poi esser cotti al microonde è totalmente assurdo.
Lo sanno ormai anche le formiche che l’alimentazione vegan promuove la lievitazione lenta (anche con pasta madre) e la cottura con strumenti che non siano il microonde (di cui, tra l’altro,si parla molto degli effetti nocivi).

Se l’azienda Motta intendeva rendersi ridicola gli occhi di tutti facendo ridere 4 stolti retrogradi, direi che ci è riuscita alla grande.

Fare ironia in modo anche poco intelligente su antiche filosofie di vita etiche che nell’odierno stanno finalmente trovando largo consenso è decisamente controproducente.
Non c’è assolutamente niente da criticare in chi è intento e attento a modificare vecchie ricette portandole dritte al miglioramento. La tradizione altro non è che un qualcosa protratto nel tempo, avviata da qualcuno e riproposta in modo automatico da terzi che molte volte nemmeno si domandano se sia utile.
La tradizione è giusto che venga modificata o interrotta se è artefice di sofferenza per qualcuno.
La tradizione di Motta lo è.
Motta infatti dovrebbe saperlo, che grazie al suo voler rimanere ancorata alla ricetta del 1919, tanti animali verranno sfruttati come macchine da produzione per latte e uova.
E non c’è niente da ridere.

gallina-morta-vicino-all-uovo

Si può ridere delle cose leggere, si può ridere di se stessi, ma ridere sulla scelta di qualcuno che intende alienarsi dallo sfruttamento inutile e gratuito delle altre specie è da persone squallide e prive di raziocinio.

Per fortuna, oltre a tutte questi dettagli negativi trovati nella pubblicità, emerge un fattore positivo: l’autodistruzione.
Sono convinta che Motta pagherà a caro prezzo l’atteggiamento restio nei confronti del progresso alimentare che si sta avendo grazie alla presa di coscienza delle persone.
Darwin docet: solo chi è in grado di adattarsi sopravvive, tutto il resto muore.

E io, addentando una fetta di buonissimo pandoro vegan realizzato senza ovuli non fecondati di gallina e senza secrezione mammaria di vacca ingravidata a mano, mi gusto lo spettacolare eclissarsi progressivo di questa azienda scorretta mentre le altre etiche trovano spazio e consensi.

15400452_1190928340976406_5143737740993159502_n.jpg

Stella di Natale Vegan con Panna di Soia e confettura Arance & Cannella. Acquistabile su http://www.veganobio.it


  • Immagine intensa nel significato ricevuta via mail da Ernesto, che ringrazio.

FB_IMG_1481020864903.jpg

https://www.facebook.com/plugins/video.php?href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2Fveganchronicles%2Fvideos%2F1229511317125697%2F&show_text=0&width=560

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: